Domanda di Pedodonzia

Risposte pubblicate: 7

Cerco, in Campania o dintorni, un pedodonzista speccializzato in conservativa che abbia esperienza con casi di Amelogenesi Imperfetta estesa a tutti g

Scritto da Giorgio / Pubblicato il
Salve cerco, in Campania o dintorni, un pedodonzista speccializzato in conservativa che abbia esperienza con casi di Amelogenesi Imperfetta estesa a tutti gli elementi decidui di un bimbo di 6 anni. Attualmente non ha avuto nessun trattamento poichè non ci sono carie o sensibilità, c'è cura dell'igiene (dentifricio elmex bimbi 500ppm) e fluoro in modo sistemico. La permuta avverrà a breve, allego ortopanoramica dove si vedono i denti permanenti pronti, purtroppo da una prima valutazione mi è stato riferito che anche i primi molari che usciranno avranno lo stesso difetto. Ringrazio molto chi potrà darmi indicazioni.
Uno dei migliori trattamenti proposti per il disturbo del suo bambino è la vetrificazione della superficie dei denti con il laser, dopo batteriolisi operata con ozonoterapia dentale. L'ozono ha forte potere battericida e penetra profondamente nelle strutture dentali. Poi il laser usato a bassa potenza (entrambe sono procedure del tutto indolori) secondo recentissimi entusiasmanti studi, ha il potere di "irrobustire" la superficie dentale anche povera di smalto come nel caso del figliolo, rendendola meno permeabile ai germi e quindi meno suscettibile di deterioramento. Dalla rx non si capisce niente. E' sicuro che si tratta di questo?? Queste metodiche sono praticate con attrezzature che solo alcuni dentisti pediatrici possiedono ed usano.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

In effetti, dalla OPT postata, sembra che anche i primi molari definitivi si presentano con lo smalto dentario superficialmente frastagliato e poroso. Questo conferma la diagnosi del suo Dentista e giustifica la terapia medica con fluoro, che sta praticando. La tecnica terapeutica tradizionale consiste nell'eseguire laccature in resina composita dello smalto mordenzato, mentre la nuova tecnica prevede l'uso del laser che sclerotizza (vetrifica) lo strato superficiale dello smalto (procedimento opposto alla mordenzatura acida), come le ha correttamente detto il Collega Passaretti. Si ipotizza anche un effetto curativo del laser per la biostimolazione diretta alle gemme dentarie durante l'amelogenesi, cioè durante la formazione dello smalto in denti in fase di formazione, ma la letteratura a riguardo é molto povera! Se lo desidera, può rivolgersi presso il mio Studio che é in Campania. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Amelogenesi Imperfetta. esame al microscopio di un caso del Dr. Nicola Perrini Postata dalla Dr.ssa Claudia Petti Pedodontista di Cagliari
Caro Signor Giorgio, mi dispiace per il suo bimbo. Però, intanto bisognerebbe sapere se la Diagnosi di Amelogenesi imperfetta è precisa e veritiera perchè va differenziata da tante altre patologie molto più banali come la presenza di pigmenti comuni e rimovibili dal dentista con l'igiene orale. POI, che i pigmenti fissi e rimovibili possono essere dovuti a tante cose e le cause possono essere tante, dalle displasie dello smalto, alle alterazioni cromatiche per patologie batteriche, di miceti (funghi)e tanto altro e la visita comporta tante cose e tante domande in ogni caso abbiamo, se fosse confermata la diagnosi che L'amelogenesi imperfetta è una malattia autosomica dominante, ossia ereditaria e provoca una grave ipoplasia dello smalto. Le dico che esiste un tipo ipocalcifico, uno ipoplastico ed uno ipomaturativo e si forma durante lo stadio a Campana dello sviluppo del dente. Per la terapia locale esistono tanti presidi terapeutici di cui si può parlare solo dopo avere visitato il bimbo clinicamente ed aver valutato eventuali cause locali della malattia! Il Dentista Specialista più idoneo a fare diagnosi è il Pedodontista che si occupa proprio delle patologie dei bimbi! La diagnosi è Clinica. Ma se vuoi una diagnosi certa, quando ci saranno più dentini ed escluse nel frattempo tutte le altre patologie, in particolare cariogene, allora, purtroppo è solo istologica o microscopica, prelevando un frammentino di smalto e di dentina sottostante senza danno perchè verrebbe fatto durante la terapia conservativa restaurativa in attesa di portare il bambino all'età adulta di almeno 18-20 anni, confermando l'età scheletrica con una Rx della mano e del polso per visualizzare i nuclei di ossificazione, quando si sottoporrebbe il ragazzo, ormai adulto a terapia protesica fissa totale, purtroppo! Le allego una foto di un esame al microscopio di un caso del Dr. Nicola Perrini, grande studioso di questa malformazione dello smalto.Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Giorgio, su questo portale trova molti miei colleghi che si occupano di pedodonzia, ne scelga uno e affidi il suo figliolo tranquillamente a queste buone mani che restituiranno salute ai denti di suo figlio.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile paziente se la diagnosi sarà confermata purtroppo su tutti i denti a quel punto dovrà eseguire una opportuna terapia di riabilitazione conservativa per garantire estetica e funzione. Le possono venire in aiuto tecniche di additional non invasive sia in ceramica che in composito. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Stefano Salaris
Roma (RM)

Trattandosi di un problema che si riscontra facilmente nei bimbi, qualsiasi pedodonzista dovrebbe essere in grado di trattare una amelogenesi imperfetta. E' bene ripetere comunque che il caso non sarà per nulla semplice, e che saranno necessari continui ed assidui controlli da parte del dentista. Le cure prestate, per la natura del substrato su cui sono prestate, dovranno essere monitorate e rifatte più frequentemente che nei pazienti con smalto non compromesso. Mi spiace. In bocca al lupo.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Sig. Giorgio, purtroppo è difficile dall’immagine che ci invia confermare la diagnosi del suo dentista. Esistono anche altre alterazioni come l’ipoplasia dello smalto, più facili da trattare. Comunque se fosse confermata suo figlio dovrà essere seguito da un bravo pedodonzista. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento