Domanda di Pedodonzia

Risposte pubblicate: 9

Mia figlia di 6 anni, presenta sugli incisivi centrali superiori delle striature orizzontali bianco latte

Scritto da giusi / Pubblicato il
Salve, sono la mamma di una bambina di 6 anni che presenta sugli incisivi centrali superiori delle striature orizzontali bianco latte? di cosa si tratta? quando era neonata avevo chiesto al mio dentista se era necessaria qualche integrazione dato che anche io ho lo stesso problema ma mi aveva risposto che con l'allattamento al seno non ci sarebbero stati problemi. ora è possibile rimediare?
Cara Signora Giusi, Potrebbero essere tante cose dalle più banali alle più importanti: potrebbe essere Amelogenesi imperfetta, va differenziata da tante altre patologie molto più banali come la presenza di pigmenti comuni e rimovibili dal dentista con l'igiene orale. POI, che i pigmenti fissi e rimovibili possono essere dovuti a tante cose e le cause possono essere tante, dalle displasie dello smalto, alle alterazioni cromatiche per patologie batteriche, di miceti (funghi)e tanto altro e la visita comporta tante cose e tante domande che deve fare solo il Dentista. Possono essere discromie da alterazione di sintesi dello smalto, come dicevo o i miceti (funghi) o anche batteri cromogeni (che determinano ciè colorazioni marroni, arancioni, verdastre)che nei bimbi piccoli sono frequenti e non sono, nell’immediato e nella media distanza, nocivi per denti e gengive! Poiché il bimbo è molto piccolo ed è difficile che stia fermo, se lui non lo vive come un problema, può aspettare che diventi un po’ più grandicello per pulire i denti con gommini ed altro con sedute molto tranquille ed indolori da ripetere ogni 3-4 mesi senza alcun danno. In ogni caso lo porti da un Dentista Pedodontista (dei bimbi) che valuterà se è necessario intervenire subito o no. Questo perché nei casi di micosi ricorrente è bene chiedere il parere del pediatra e del Pedodontista, al fine di escludere malattie sistemiche o situazioni che potrebbero portare al ripetersi del fenomeno. La diagnosi di "funghi" deve essere approfondita. Funghi ce ne sono tanti e di diverso tipo e sarebbe opportuno identificare il "fungo", questo per essere super pignoli e professionali! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile signora senza vedere la bambina non è possibile darle una risposta. L'unica cosa che mi sento di suggerirle è di portarla dal suo dentista per una valutazione. In ogni caso vi sono delle buone abitudini che deve far apprendere alla sua bambina: A) la dieta deve essere variata; b) i pasti debbono tassativamente regolari; c)tra un pasto e l'altro non vanno assunte bevande gassate e/o zuccherine la sete si toglie bevendo acqua e non succhi di frutta; alla sera la bambina deve seguire le normali norme di igiene orale (meglio se eseguite dalla mamma) se insiste per fare da sola lei deve ripassare. d) eviti l'assunzione di fluoro che molto spesso viene suggerito dal pediatra. Non è sicura la sua efficacia e spesso da macchie perlacee da "fluorosi" allo smalto che sono punti deboli dello smalto. Auguri
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Alvise Cappello
Padova (PD)

Cara signora, verosimilmente si tratta di un problema su basi ereditarie. In genere è possibile rimediare comunque ogni caso ha la sua peculiarità, perciò la faccia visitare da un pedodonzista.

Scritto da Dott. Ignazio Marco Nicola Pasella
Sassari (SS)

Difficilissimo dire a distanza. Propongo che lei faccia delle foto molto ben fatte e ce le mandi. P.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.Giusy, la bimba ha assunto fluoro incontrollato?

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Per dare una diagnosi esatta, bisogna fare un esame obiettivo del cavo orale, va visitata....da quello che scrive non si deve preoccupare più di tanto, sono solo calcificazioni della materia organica che forma il dente. Tutto è risolvibile, nessun sbiancamento, solo trattata con metodi conservativi.....

Scritto da Dott. Giuseppe Schiavone
Casal di Principe (CE)

Chiarisca se si tratti di denti da latte o permanenti appena erotti

Scritto da Prof. Giuliano Falcolini
Roma (RM)

Gentile signora, il dott Petti è stato molto completo nella sua risposta, come sempre. Se vuole un nostro parere ci mandi la foto ben fatta dei denti. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Gent.le Sigra Giustamente bisogna valutare se sta parlando dei denti decidui (da latte) o dei denti permanenti come penso Lei faccia riferimento. Se sono denti permanenti tali striature, spesso riconoscono una ereditarietà (anche Lei stessa riferisce di avere)e sono dovute quasi sempre ad una amelogenesi imperfetta (alterazione nel meccanismo di deposizione dello smalto)ma potrebbero anche essere dovute ad un trauma avvenuto sui denti decidui che hanno condizionato la corretta deposizione dello smalto da parte degli ameloblasti. Per quanto riguarda il fluoro studi eseguiti dimostrano l'utilità di tale terapia per migliorare la cariorecettività, l'idrossiapatite viene trasformata in fluoridrossiapatite ed il dente diviene molto più resistente alla carie, tale terapia medica deve essere somministrata sotto il controllo medico al dosaggio giusto, altrimenti si rischia la fluorosi dove contrariamente il dente diviene bianco color gesso e meno resistente. Escluderei problemi da microrganismiin base alla sua descrizione (solo due denti). Comunque si affidi al suo dentista che sicuramente vedendo il caso le darà le risposte corrette. Cordiali saluti Dr. Erminio Casalini
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Erminio Casalini
Modena (MO)
Valsamoggia (BO)

Sullo stesso argomento