Domanda di Pedodonzia

Risposte pubblicate: 10

Il mio bambino di due anni e mezzo ha i due incisivi superiori ingialliti e corrosi

Scritto da Iolanda / Pubblicato il
Salve, il mio bambino di due anni e mezzo ha i due incisivi superiori ingialliti e corrosi, premetto che ha fatto due volte la cura di integrazione di ferro la prima volta mentre gli stavano spuntando gli incisivi, primi dentini spuntati, e la seconda volta li aveva già ben fuori,all'inizio i dopo qualche mese dalla seconda somministrazione del ferro, li aveva solo un pochino macchiati di nero e il pediatra ci disse che dipendeva dal ferro e che poi sarebbero tornati normali, ma adesso addirittura sembrano corrosi e uno addirittura è spezzato in mezzo ma solo da un lato e per giunta punge, gli altri denti sono perfetti, può dipendere dal fatto che lo allatto e lo allatto anche di notte? Gli abbiamo insegnato a lavarsi i dentini ad un anno...abbiamo appuntamento per il prossimo 24 maggio dal dentista ma vorrei un suo parere per essere tranquillizzata se è possibile prima...ah! Il pediatra adesso dice che il ferro non c'entra e che sono cristallizzati male i dentini, cos'è la cristallizzazione? Avrà problemi di carie? Grazie in anticipo per la risposta.
Gentile Sig.ra, noto con disappunto come il suo pediatra si contraddice così tanto facilmente e farebbe bene a prescrivere al suo piccolo bimbo le compressione di fluoro al fine di rinforzare lo smalto dei suoi denti e lasciare le altre diagnosi a chi ha specifiche competenze e, pertanto, le suggerisco di rivolgersi ad un odontoiatra con competenza pedodontica. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Cara Signora Iolanda, la diagnosi di "corrosi" chi l'ha fatta? Perchè di diverso colore, macchiati, si. Ma corrosi deve essere un Dentista a diagnosticarlo. Il ferro poi sotto forma di sali di ferro o di solfato di ferro in particolare, se ad alte dosi può macchiare i denti, chi le ha calcolato le dosi di somministrazione? Anche il Fluoro, fa bene se è stato ben dosato in rapporto all'acqua e alla alimentazione che contengono a loro volta fluoro, altrimenti macchia i denti, poi ci sono funghi, batteri cromogeni e tanto altro che valuta e diagnostica il Dentista Pedodontista (per bambini). Comunque stia tranquilla, di regola sono tutte macchie che si rimuovono facilmente con diversi sistemi molto soft!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Si tratta certamente di carie. Sono quadri che vedo tutti i giorni. Purtroppo c'è l'assurdità che può dipendere proprio dall'allattamento libero .. "on demand", su richiesta del bambino che ora va di moda nei pediatri (prima la moda era ad orari regolari) e che in alcuni bambini predisposti crea addirittura la carie chiamata ECC, early childhood caries. L'ozonoterapia dentale da un pedodontista attrezzato potrebbe essere di aiuto. Ho scritto molti articoli in proposito su questo sito e sul mio.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Dalla sua descrizione e dalla storia che ha raccontato (allattamento anche di notte: al seno o alla bottiglia, e fino a quale età?) mi sembra di riconoscere la tipica carie che oggi si chiama "precoce" e che un tempo si addebitava al prolungamento dell'allattamento, che inizia con una colorazione e poi evolve con un processo di carie che causa la frattura. Dovrebbe rivolgersi ad un dentista esperto con i bambini per fare una diagnosi sicura e prospettare una cura. Allo stato attuale consiglierei una asportazione del tessuto cariato e una ricopertura dei due dentini eventualmente con due piccole corone artificiali. Purtroppo non esistono ancora in Italia dentisti specialisti per bambini (le scuole di Specializzazione dovrebbero aprirsi nel prossimo autunno) ma lei può rivolgersi alla Clinica odontoiatrica della Università più vicina e chiedere di far visitare suo figlio dal professore titolare di Pedodonzia. Giuliano Falcolini già professore ordinario di Pedodonzia presso l'Università di Sassari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Giuliano Falcolini
Roma (RM)

Sig. Iolanda, auguro al suo figlio un bel fratellino cosi impara a vivere anche senza latte di mamma. Il pediatra non è un odontoiatra, per cui richieda una visita specialistica con il corretto professionista.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara signora Iolanda è difficile capire le cause senza poter vedere i dentini. Comunque si affidi al suo dentista e cerchi di interrompere l'allattamento e inizi giocando a far conoscere al bambino lo spazzolino e il dentifricio. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Giuseppe Chiazzolla
Roma (RM)

Gentile Iolanda, è difficile rispondere alla sua domanda senza vedere il suo bambino, potrebbe trattarsi di semplici carie e non di un difetto di formazione dello smalto del dente che renderebbe più fragile il dente stesso. Le consiglio comunque di far prendere al bambino del fluoro e di seguire i consigli del suo dentista di fiducia. Spero di esserle stato di aiuto. Cordialmente.

Scritto da Dott. Gianluca Foselli
Salerno (SA)

Concordo con i colleghi e le raccomando di rivolgersi al più presto a un odontoiatra specialista in pedodonzia (o come viene attualmente chiamata in termini più corretti "odontoiatria infantile"); il pediatra, pur insostituibile, non ha un bagaglio di competenze adeguato per far diagnosi di patologie dentali del bambino, e d'altronde se la situazione non viene fronteggiata adeguatamente si possono avere ripercussioni a lungo termine, anche a carico dei denti permanenti. Le prime due ipotesi da valutare sono l'ECC o una amelogenesi imperfetta... prenoti la visita presso il pedodontista, cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Andrea Balocco
Paruzzaro (NO)

Gentile Sig.ra Iolanda, prima di tutto cristallizzazione non vuol dire nulla, forse voleva dire amelogenesi imperfetta che è una malattia dello sviluppo che colpisce sia la struttura che l'aspetto dello smalto che può essere ipoplasico e/o ipomineralizzato e i denti colpiti sono sensibili e possono scolorirsi o persino frantumarsi. Però per fare questa diagnosi bisogna fare una visita accurata. Probabilmente si tratta di carie precoce dovuta al prolungarsi dell'allattamento. Il consiglio che posso darle e' quello di rivolgersi a un bravo pedodontologo, cominciare a smettere di allattare suo figlio e di somministrargli pastiglie al fluoro. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Iolanda dubito fortemente che sia un problema di mineralizzazione dentale (amelogenesi imperfetta) è più verosimile pensare a delle erosioni da biberon o ciuccio intinti nello zucchero o nel miele o del bere latte di notte. Per quello rotto è facile associare ad un trauma la causa primaria della spaccatura. può fare delle sedute di fluoroterapia per ridurre la demineralizzazione da acidi, distinti saluti

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)

Sullo stesso argomento