Domanda di Pedodonzia

Risposte pubblicate: 10

A mio figlio dell' età di 3 anni è stata riscontrata una necrosi gengivale

Scritto da simone / Pubblicato il
Salve, a mio figlio dell' età di 3 anni è stata riscontrata una necrosi gengivale e putrefazione e carie dei denti, che ha portato il dentista all' esportazione dei denti frontali superiori. Ora Vorrei dei chiarimenti sia per quanto riguarda la malattia e le cause, che anche le cure. Può il mio bambino riavere un sorriso normale con la crescita dei nuovi denti? questo tipo di malattia da cosa può essere causata? Il mio dentista non è tanto d' aiuto in questo senso. Vi ringrazio tantissimo
Gentile Simone, dare una risposta senza conoscere il caso clinico è azzardato ed, in ogni caso, se il suo dentista che ha ritenuto opportuno estrarre i denti decidui frontali superiori (sic!) non è stato tanto d'aiuto, si rivolga ad un centro di patologia orale. Stia comunque tranquillo che la dentizione permanente non viene inficiata e, pertanto, si presume che il suo piccolo bimbo possa sorridere con allegria e a 32 denti al mondo che gli si sta aprendo innanzi. Tanti auguri.

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Sig. Simone, la perdita precoce dei denti decidui di suo figlio è multifattoriale, lo più accredita probabilmente è la carie da biberon e il trauma. Non deve preoccuparsi del futuro sorriso, ma di quello attuale, dovrebbe cambiare immediatamente lo stile di vita di suo figlio, portandolo da un igienista dentale che lo istruisca su come alimentarsi e come pulire correttamente i denti. Mantenere sani i pochi elementi rimasti, corrisponde a conservare sani tutti gli elementi permanenti. Le ricordo che la visita semestrale per suo figlio è d'obbligo se vuole ottenere un futuro sorriso di suo figlio.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Simone, è probabile che i problemi di suo figlio siano da attribuire ad una scarsa igiene orale che dovrebbe essere effettuata correttamente già allo spuntare dei primi dentini. Sarebbe corretto cercare il modo giusto di praticare l'igiene orale facendosi istruire da una igienista dentale per non avere altri seri problemi. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Signor Simone, lei vorrebbe chiarimenti da noi? I chiarimenti glieli deve dare ed anche motivandoli molto bene, il suo Dentista che ha effettuato una cura tanto radicale! Poi sa a distanza dare pareri in patologie così serie, scusi il bisticcio di parole, non è serio! In ogni caso sono molto perplesso sulla diagnosi di necrosi gengivale (anzitutto non esiste una malattia con questo termine, a meno che non intendesse una gengivite ulcero necrotica!) ma una Gengivite Ulcero Necrotica si può curare ed in ogni caso mi sembra molto azzardato diagnosticarla in un bimbo di 3 anni, sarebbe un caso più unico che raro e che andrebbe differenziato diagnosticamente da tante altre patologie invece più comuni come la stomatite aftosa, le ulcere da mucocele, Le Ulcere Traumatiche, la Stomatite di Marshall(che poi è una sindrome),l'eritema multiforme e non meno importanti lesioni ulcerative secondarie a gravi malattie sistemiche; in ogni caso i rari casi di Stomatite Ulcero Necrotica danno nei bimbi piccoli, febbre alta, malessere generale similinfluenzale, alitosi e la terapia è Parodontale e soprattutto antibiotica mirata, mettendo in cultura un prelievo delle gengive necrotiche e tanto altro, dopo avere fatto una Diagnosi Differenziale ed un prelievo bioptico, perchè la diagnosi deve essere istologica! Lo stesso per i dentini che probabilmente li si sarebbero potuti e dovuti salvare perchè ora i problemi che subentrano sono molto seri. Chieda quindi spiegazioni e che siano confortate da Diagnosi Scientifiche e Cliniche ben fatte e ben circostanziate!. Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile sig. Simone, Lei non riferisce a seguito di cosa il bambino ha manifestato "necrosi". L'infezione secondaria può dare "putrefazione", il tutto è controllabile mediante terapia antibiotica e colluttorio. Le carie dei denti poi sono processi indipendenti di problemi gengivali. Sulla scelta poi del dentista che ha estratto i denti è meglio chiedere a lui il motivo. Sia più chiaro anche come tempistica, per esempio la presenza di traumi, farmaci che il bambino prende per esempio per malattie generali, malattie immunitarie ecc. Per quanto riguarda l'eruzione dei permanenti, nulla a che vedere con i denti decidui, stia tranquillo. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Simone, è con infinita tristezza che leggo che a suo figlio le sono stati tolti i denti frontali superiori. Possibile che non si poteva fare nulla? Le cause che possono aver portato a questo risultato possono essere molte, ma spicca fra tutte la sindrome da biberon e da ciuccio. Molti genitori hanno l'abitudine di dare ai bambini il ciuccio imbevuto in zuccheri o miele, niente di più sbagliato! lo zucchero che permane a lungo in contatto con i dentini causa una malattia cariosa velocissima. Ora non le rimane che aver fiducia nel suo dentista. Bisogna togliere le abitudini sbagliate e fare controlli ravvicinati, anche ogni tre mesi per intercettare subito i nuovi eventuali problemi. Sono sicuro comunque che il sorriso del suo bambino non è compremesso. Distinti saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Caro sig. Simone,presumo da quanto lei riferisce ,che i problemi del suo piccolo bimbo siano solo dovuti alla presenza di carie destruenti sui denti da latte probabilmente dovute ad abitudini viziate tipo ciuccio con zucchero o miele o assunzione frequente,soprattutto nelle ore notturne ,di biberon con bevande solubili tipo the o camomilla ,che sono molto zuccherate.A questo punto è importante iniziare a far usare lo spazzolino al bimbo ,tre volte al giorno,naturalmente aiutato da voi,e questo deve diventare per lui come un gioco da fare spontaneamente.Cercate di rendere piacevole e divertente questo momento della sua giornata che diventerà importantissimo per la conservazione degli altri denti da latte e per i futuri permanenti.abitauatelo fin d'ora a controlli periodici dal dentista che deve diventare un amico da visitare con piacere.Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Annalisa Ciriello
Vigonza (PD)

Gent. Simone, come è già stato detto, probabilmente si trattava solo di carie, la cosiddetta "necrosi" gengivale sarà stata una conseguenza. Certo sarebbe stato meglio non estrarre i denti incisivi, ma capisco che curarli, in un bambino così piccolo, potrebbe essere difficile se non impossibile a volte. I denti definitivi ora sono sotto le gengive e non dovrebbero aver subito alcuna conseguenza dall' accaduto. Sarà molto importante, per il futuro, monitorare la situazione ogni 6 mesi per controllare che sia mantenuto lo spazio per i denti definitivi e, soprattutto, curare l' alimentazione evitando i cibi molto ricchi di zuccheri e di consistenza attaccaticcia ed osservare una attenta igiene orale facendogli spazzolare (o spazzolandogli) i denti dopo ogni pasto. Può anche essere utile, per i denti definitivi, assumere 1 mg. al giorno di Fluoro. Dovrà essere il suo dentista di fiducia a seguirlo e a consigliarvi via via cosa fare. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Gaetani
Lecce (LE)

E' troppo azzardato fare ipotesi e relative diagnosi senza una visita accurata e senza gli esami del caso. Il consiglio che le posso dare è quello di rivolgersi ad una clinica universitaria di fama per una visita specialistica.

Scritto da Dott. Riccardo Baucia
Milano (MI)
Cavenago di Brianza (MB)

Caro Simone la necrosi gengivale non credo che si sia instaurata da sola ma per le carie dei denti decidui molto probabilmente conseguenza di un utilizzo di ciucciotto al miele o biberon con sostanze zuccherate. certo l'estrazione mi sembra molto azzardata come cosa a 3 anni comunque deve tenere sotto osservazione suo figlio al fine di valutare come erompono i denti definitivi distinti saluti

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)

Sullo stesso argomento