Domanda di Pedodonzia

Risposte pubblicate: 13

Da qualche giorno ho notato che gli incisivi superiori centrale del mio bimbo di 2 anni ha un colorito brunastro

Scritto da luisa / Pubblicato il
Gentilissimi Dottori sono la mamma di una bambina di 2 anni, da qualche giorno ho notato che gli incisivi superiori centrale e laterale mostrano un colorito brunastro e al tatto sono ruvidi nella zona di attaccatura della gengiva che cmq ha un colorito roseo normale non mostra segni di infiammazione. Ho pensato potesse essere un problema di erosione della dentina e di calcio (vorrei darle un pò di vitamina d e zimafluor) ma vorrei un vostro parere. (purtroppo non ho una foto da mandarvi per mostrarvi il caso) Grazie Luisa
Cara Signora Luisa, sembra banale, ma deve portare la sua bimba da un Dentista, meglio se Pedodontista ... ora per serietà professionale cercherò di rispondere alla sua domanda ma capirà che senza vedere clinicamente la sua bimba, potrò dirle solo un elenco di possibili cause... sarebbe stato così "OVVIO" portarla da un Dentista... sta diventando una strana abitudine...c'è una macchia su un dente o un dolore e anzichè recarsi dal dentista come sarebbe ovvio, si chiede ai dentisti di un portale odontoiatrico...certo noi siamo qui per rispondere alle vostre domande ma domande di situazioni patologiche che non trovano risposta presso il proprio dentista... e che creano quindi angoscia...il colore giallo-brunastro può voler dire tutto o niente ma se è infiltrazione cariogena si vede...clinicamente ...se è piccola alla lastra si può anche non vedere...POI...possono essere pigmenti bruni comuni e rimovibili dal dentista con l'igiene orale...POI...che i pigmenti fissi e rimovibili possono essere dovuti a tante cose e le cause possono essere tante ... dalle displasie dello smalto, alle alterazioni cromatiche per patologie batteriche, di miceti (funghi)....e tanto altro...e la visita comporta tante cose e tante domande... in ogni caso abbiamo: L'Ipoplasia parziale e totale dello smalto, di cui sembra, come ipotesi, soffra , possono trovare causa in fattori congeniti ( disvitaminosi, endocrinopatie etc.) sia in fattori neonatali (nascite premature anche lievi, sindromi emolitiche) ed in fattori neonatali (ittero, antibiotici "potenti", malattie sistemiche). Tutto ciò può modificare l'evoluzione e lo sviluppo della sintesi dello smalto e della struttura della dentina sottostante. Questo solo a livello di ipotesi..tenga presente che ci possono essere altre cause quali Fluorosi ( se lei ha assunto fluoro in eccesso) .......miceti...antibiotici… …. Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Si tratta quasi sicuramente di carie da biberon. Lei se vuole ci mandi una foto, ma con tutta probabilità si tratta "solo" di "semplice", grave, carie da bottiglietta.. Le probabilità statistiche stanno 1:10 per questa ipotesi (la carie rampante è in vertiginoso aumento nei bambini). Andrebbero curate di corsa, perchè questi dentini a 2 anni sono molto importanti. Bisogna eliminare le sostanze zuccherine dal biberon. Per la cura è estremamente difficile. Ci può essere un sistema molto moderno che è l'ozonoterapia dentale. Spesso l'unica cosa che io riesco a fare in questi bambini così piccoli (l'imperativo principale rimane comunque di non creare traumi) è l'applicazione del tutto indolore e semplice di ozono, che ho constatato molte volte essere in grado di bloccare la progressione della carie, se associato ad altre contromisure casalinghe (appunto, eliminazione del rischio, applicazione di gel-calcio-liquido- igiene etc)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Luisa, la colorazione scura dei dentini potrebbe essere un segno di una fase iniziale di un processo carioso oppure una pigmentazione dello smalto; molto spesso a questa età è provocata da actimomiceti che con una corretta seduta di igiene orale viene eliminata.Le consiglio comunque di consultare un dentista meglio se pedodontista per sciogliere qualsiasi dubbio. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Posso solo ipotizzare la presenza di batteri cromofori o quella di carie...indispensabile una visita odontoiatrica.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Luisa, il fluoro ad alte dosi è tossico, per cui vitamina D e fluoro, devono essere sempre prescritti da un medico soprattutto in una bimba di 2 anni. Le consiglio di far visitare la bimba a un odontoiatra e seguire le sue disposizioni.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Sig.ra Luisa, Le consiglio di fare visitare la dolce sua bimba da un dentista che valuterà anche l'opportunità di somministrare fluoro nelle giusta posologia. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Perché non porta la figlia dal dentista e ne parla con lui che la può visitare e valutare?

Scritto da Dott. Alessandro Sanna
Lucca (LU)

Il cambio di colore dei denti frontali potrebbe essere il segno di un trauma inavvertito oppure lieve ma prolungato nel tempo, che annuncia la progressiva devitalizzazione degli elementi. Occorre solo aspettare e seguire nel tempo il colore: se progressivamente si scurisce di più sarà evidente la devitalizzazione ed in questa eventualità sarà bene procedere alla terapia canalare per evitare successive infezione. E' una terapia indolore: ricordo nella mia esperienza di aver trattato così un bambino che arrivava al mio studio essendosi addormentato in macchina e che non si risvegliava durante il trattamento, con lo stupore dei genitori! Giuliano Falcolini, già professore ordinario di Pedodonzia all'Università di Sassari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Giuliano Falcolini
Roma (RM)

Gentile Signora porti la sua bimba da un pedodontista per una visita di controllo, così potrà avere le giuste risposte alle sue domande. Saluti.

Scritto da Dott. Piero Puppo
Imperia (IM)

Spesso può trattarsi di pigmentazioni estrinseche (ovvero superficiali che provengono da sostanza esterne) date da particolari alimenti o bevande (camomille o altri infusi). A volte si tratta di pigmenti lasciati da alcuni tipi di ceppi batterici. In questi casi basta una semplice lucidatura con una coppetta e un pò di pastina abrasiva per risolvere il problema. In altri casi può trattarsi di pigmentazioni che provengono dall'interno del dente (ad esempio conseguenza di un trauma) o di carie brune legate all'alimentazione con eccessive quantità di zuccheri (a partire dal famoso ciuccio del miele fino ad arrivare a certe bevande per bimbi che sono ad alto contenuto di glucosio e fruttosio). In ogni caso una visita di 5 minuti dal dentista risolverà ogni suo dubbio e consentirà al suo piccolo di familiarizzare con l'ambiente odontoiatrico.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giovanni Bertoldi
Modena (MO)

Sullo stesso argomento