Domanda di Pedodonzia

Risposte pubblicate: 11

Mia figlia di 3 anni ha l'80% dei denti decidui cariati

Scritto da marco / Pubblicato il
Buongiorno mia figlia di 3 anni ha 80% dei denti decidui cariati o completamente rasati. Abbiamo fatto una visita da una specialista in pedodonzia la quale ci ha consigliato di effettuare un'operazione in anestesia totale per la rimozione dei denti. Premetto che la bambina è sempre stata allattata al seno e non ha mia preso il ciuccio, ne latte da biberon o esagerato nell'assunzione di zuccheri come caramelle, cioccolatini, succhi di frutta. I denti alla nascita si presentavano molto bianchi, dopo breve tempo si macchiavano e di li a poco si spezzavano. Ad oggi siamo al terzo ascesso nell'arco di 6 mesi e mi chiedo se l'unica soluzione sia veramente quella di estrarre tutti i denti :soprattutto mi preoccupa l'anestesia totale e le conseguenze del dopo operazione legate sia all'alimentazione, sia ad eventuali ripercussioni psicologiche sulla bambina. Ringrazio anticipatamente e porgo cordiali saluti.
La situazione sembra molto seria. Con la tecnica della sedazione cosciente con protossido d'azoto si potrebbero fare molte cose. E' totalmente innocua e fatta apposta per i bambini così piccoli. Si dovrebbe cercare di recuperare i dentini, se possibile clinicamente, se la distruzione non é troppo avanzata. Ci può essere stata una predisposizione, ma di certo é stato causato dai dolci. So che questo é antipatico sentirselo dire, ma le carie non vengono dal nulla, e se vogliamo pensare al bene di questa bambina, dobbiamo tener presente che i dolci per lei sono.. veleno! Comunque ci sono dei casi dovuti, quasi inspiegabilmente per me, da un allattamento materno troppo prolungato. La invito a leggere in questo sito i miei numerosi articoli su queste situazioni, sulla carie, sul protossido etc. In ogni caso, le ripercussioni delle estrazioni, oltre sull'alimentazione e la psicologia della bimba, sono soprattutto nelle successiva crescita. Lei pensi infatti che i molaretti dietro verranno sostituiti a 10 anni. Quindi é possibile che sia necessaria una difficile ortodonzia per la perdita degli spazi etc. Speriamo che si possa recuperare più possibile...
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Marco, non posso credere che la specialista in pedodonzia avesse consigliato l'anestesia generale e la rimozione dei denti. E' inaccettabile che un collega pedodontista proponga tale soluzione! Sono certo che avrà capito male o ci sia stata scarsa comunicazione. Chieda una nuova consulenza pedodontica. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

A 3 anni non è opportuno ricorrere alla estrazione dei denti da latte. Si possono curare, eventualmente con terapia canalare, per evitare continui ascessi. Ma la dentatura da latte, oltre che essere utile alla masticazione, prepara la strada alla dentatura permanente e quindi va conservata fino all'epoca della sua caduta fisiologica. Si rivolga ad un buon pedodontista. Se vuole posso indicarle alcuni professionisti della sua zona Giuliano Falcolini, già professore ordinario di pedodonzia all'Università di Sassari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Giuliano Falcolini
Roma (RM)

Dentizione Decidua e Permanente.Tempi. Dr.ssa Claudia Petti Pedodontista in Cagliari
Gentile Signor Marco, a tre anni i dentini sono tutti decidui e mancano ben altri 3-5 anni circa all'eruzione dei primi permanenti: Gli incisivi superiori e ben 6-9 anni per i canini! Non ho visto la situazione clinica, però mi sembra altamente lesivo estrarre i denti, direi un "delitto", quindi i dentini vanno curati e si possono curare, mi creda in qualsiasi stato siano, più o meno, per mantenere gli spazi giusti per i tempi giusti! Poi assolutamente non bisognerebbe fare l'anestesia totale: c'è sempre un rischio di morte che vale la pena correre se la patologia non fosse curabile altrimenti! Perchè esiste, nel caso non riuscisse a gestire la bimba, la sedazione cosciente, non vedo perchè fare correre rischi con una anestesia totale. E' inaccettabile sia l'anestesia totale, sia estrarre tutti i denti, ma scherziamo! Certo non è uno scherzo curarli, ma un Medico, Un Odontoiatra si deve assumere la responsabilità di farlo!...........Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

La gravità di quanto propostole può far pensare solamente ad una estrema gravità della situazione. Lo scrivo perchè nutro le stesse perplessità dei colleghi, se però una specialista in pedodonzia si è espressa così è perchè sicuramente ha valutato, scartandole, tutte le alternative. Potrebbe trattarsi di un caso di dentizione decidua imperfetta nella formazione, e che quindi resista in modo minore alla carie. E' chiaro che però sto facendo delle ipotesi belle e buone, e che quindi come tali devono essere prese. Se non si fida della specialista, ne senta un altro, anche se temo che questo possa generare anora più confusione. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Oltre a ciò che espresso dai colleghi aggiungerei test salivari ed una anamnesi delle abitudini della bambina che possano essere importanti per cambiare alimentazione abitudini igiene ....... se non in casi estremi l'avulsione di denti crea rischi probabili per lo sviluppo della morfologia ed anatomia della bocca .

Scritto da Dott. Alessandro Sanna
Lucca (LU)

Sig. Marco, forse il problema è meno grave della sua descrizione, sicuramente c'è qualcosa di non chiaro tra lei e il pedodontista. Gli ultimi denti decidui spuntati a sua figlia sono i secondi molari che nascono sani e non si distruggono in pochissimo tempo. Salvando questi 4 elementi con dei corretti mantenitori di spazio che andranno costantemente sostituiti con lo sviluppo e la permuta dei denti permanenti, permetterà a sua figlia di avere una dentatura permanente stabile e sana. Le consiglio dopo la bonifica, uno stretto rapporto con un igienista dentale abilitato che le indicherà come mantenere sani per sempre i denti di sua figlia. Stampare le nostre risposte e commentarle con il pedodontista, serviranno ad acquistare fiducia con l'operatore che tratterà sua figlia, rendendo l'operazione meno invasiva e più conservativa possibile.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cerchi un pedodonzista che abbia capacità e pazienza di curare sua figlia e che eventualmente abbia anche la possibilità di farlo in sedazione se necessario difficile-eccezionale sia indispensabile l'anestesia generale, cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Risponderle in merito a questa evenienza specifica è difficile. Se fosse mio figlio proverei a recuperare il salvabile, anche se si trattasse di mantenere solo radici (purché curate e non infette) perconsentirgli almeno un po' di funzionalità masticatoria e mantenimento di spazio. Se però in dentini sono veramente troppo cariati allora credo che non ci siano altre chances. Il protossido d'azoto può sostituire l'anestesia totale in molti casi. Talvolta però è necessario ricorrere ad essa.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Marco dubito seriamente che un pedodontista valido le abbia proposto l'estrazione di tutti i denti è pura follia, inoltre l'anestesia totale è un'altra stupidaggine. i denti decidui vanno preservati per tenere lo spazio ai permanenti quindi vanno curati al 100 % ci sono dei centri validi di pedodonzia tra cui quello di Parma guidato dalla dottoressa Silvia Pizzi distinti saluti

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)

Sullo stesso argomento