Domanda di Pedodonzia

Risposte pubblicate: 10

Mio figlio, di 2 anni, ha subito l'avulsione dell'incisivo superiore centrale destro

Scritto da deborah / Pubblicato il
Buongiorno, mio figlio di 2 anni sabato 21 agosto ha preso un colpo netto alla bocca cadendo da fermo sul lettino della spiaggia, con conseguente avulsione dell'incisivo superiore centrale destro. Il dente è finito nella sabbia per un quarto d'ora, io l'ho cercato perchè avevo letto degli articoli sul reinserimento immediato del dentino, e anche per vedere se fosse lesionato o intero. Ho portato il dente integro all'infermeria del villaggio dove la dottoressa lo ha pulito e me lo ha dato in acqua e disinfettante (??)dicendo di andare in ospedale, al reparto maxillo facciale di Cagliari (3 ore di viaggio). Anche qui si sono rifiutati di reinserire il dente, e io mi sono sentita molto confusa, l'avrei voluto inserire subito io il dente, ma era stato nella sabbia e non volevo causare danni peggiori. Ora mi domando quali conseguenze potrebbero esserci sulla dentatura di mio figlio in futuro, considerando che ha messo il primo dente dopo l'anno e che io ho cambiato i permanenti a 9 anni. Accetto qualsiasi indicazione o consiglio possa essermi d'aiuto. Dal lato estetico il bimbo aveva due grandi "palettoni" ed ora lo spazio è molto grande, ma i laterali sono distanti e piccolini. La mia preoccupazione è anche per la funzionalità relativa al mordere e al parlare, e a livello psicologico la mancanza di questo dentone che riflesso potrà avere sul bimbo, contando che potrebbe passare 7 anni senza?
Cara Sig.ra Deborah, comprendo la sua angoscia per la perdita dell'incisivo deciduo del suo piccolo bimbo ma non disperi così tanto e si affidi ai consigli di un esperto pedodontista che sicuramente troverà i rimedi per ridurre al minimo i disagi funzionali ed estetici, ed uno dei tanti potrebbe essere quello di splinatare la corona del dente avulso con quelli contigui. Un suggerimento che da genitore anch'io posso darLe è di non far pesare minimamente a suo figlio il trauma subito. Cordialmente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Ormai dal 21 Agosto, cara Signora Deborah sono trascorsi troppi giorni...benchè bisognerebbe vedere di persona la situazione per prendere una decisione dopo avere fatto una diagnosi...Certamente bisognerà mettere al più presto un mantenitore di spazio per evitare che gli altri denti si "muovano",se si decidesse che non si potrebbe più intervenire (ma non è detto ...come ho sottolineato prima....)..... .... inutile ora andare a capire il perchè delle cose avvenute...diciamo che, forse, nessuno si è voluto assumere le proprie responsdabilità o forse se le sono assunte giudicando di non dover procedere.... o forse tutto è dovuto al fatto che non fosse presente un Pedodontista che in Ospedale "non esiste".... probabilmente se si fosse rivolta all'Odontoiatria Privata, forse, avrebbe già da tempo risolto il problema ...al di là di sterili ed inutili polemiche!!! ........................cordialmente suo Gustavo Petti Gnatologo e Parodontologo, Implantologo e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Cara sig ra Deborah, il possibile danno eventuale è di due tipi: lo spazio del dente perso che si può restringere e il trauma sul germe del dente permanente che può erompere con una anomalia. Si rivolga ad un buon ortodontista per bloccare lo spazio esistente ed aspetti per il secondo eventuale problema che erompa il permanente e solo allora si potrà vedere se sia necessario fare qualcosa. Cordiali saluti E.Spagnoli

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Il reimpianto del dente da latte avulso è del tutto sconsigliabile ed inutile (per evitare danni alla gemma del permanente) secondo le linee guida della IADT, la società internazionale dei traumi dentali, può vederlo sul sito cercando dental trauma guide... E dopo essere stato dentro la soluzione disinfettante mai avrebbe riattecchito perchè le fibre del legamento si sono così distrutte. Semmai andava dentro una sol fisiologica, latte o saliva. Per le conseguenze sulla crescita può consultare ortodontisti pedodontisti che troverà nella sua zona, ma queste andranno verificate man mano. Stia tranquilla: non poteva essere fatto di più.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Debora, le rispondo per tranquillizzarla, poichè a mio avviso è stata fatta la cosa migliore sul suo bambino, in quanto i denti di latte di norma non vengono reimpiantati: c'è infatti il rischio che si formi un legame detto di anchilosi tra dente e osso che può rendere complicata l'eruzione del dente permanente. Le consiglio la visita presso un pedo-ortodontista, che le potrà eventualmente consigliare un mantenitore di spazio con un dentino finto, per mantenere lo spazio per l'incisivo definitivo... Buona Fortuna Daniela Corongiu ì
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Daniela Corongiu
Sant'Antioco (CI)

Signora non si disperi e soprattutto non lo faccia pesare al bambino che presto non ci penserà più neppure e mangerà tranquillamente senza accorgersi del dente mancante non faccia assolutamente nulla data la piccola età del bambino non ci dovrebbero essere conseguenze per il dente permanente che anzi, data la mancanza del corrispettivo da latte, eromperà prima del tempo di solito verso i 6 anni Bisognerà controllare poi, quando spunterà il dente se questo avrà dei difetti di mineralizzazione o di forma dello smalto e a quel punto si decidera il da farsi High tech dental implant - cerec center Dr. Gianluca Cicardi Medico chirurgo Odontoiatra Pedodonzista Erba, Como
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gianluca Cicardi
Erba (CO)

Sig.Deborah, avulsione traumatica è avvenuta su un dente deciduo, il reimpianto è altamente consigliato nei permanenti. Non dovrebbe farne un dramma, è successo un incidente che non lascerà mutilazioni permanenti al bimbo. A volte sono i genitori più che i bimbi che soffrono pensando che il figlio abbia deficit funzionali o fonetici non esistenti, il problema estetico potrebbe anche essere risolto tra qualche anno ma con qualche difficoltà per il bimbo. Al momento non resta che attendere, cercando di prevenire la carie che è fondamentale per evitare la perdita di altri denti decidui molto più importanti di un incisivo.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile signora Deborah sarei sufficientemente tranquillo il problema di suo figlio è uno dei più comuni in età pediatrica, il mio consiglio è di fra seguire il bimbo nel tempo da un buon ortodonzista. Buona vita

Scritto da Dott. Silvano Siniscalchi
Castelfidardo (AN)

Cara sig.ra il disagio è sicuramente più suo che del bambino. Intorno ai 6 anni ci sarà l'eruzione del permanente e se ci sarà difficoltà di eruzione per mancanza di spazio, sarà possibile recuperarlo in tempi brevi con una semplice cura ortodontica. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Gilberto Urbinati
Pesaro (PU)

Cara Deborah la manovra da lei descritta è una manovra molto utile nel caso di avulsione dei denti permanenti nel caso dei decidui ha poca utilità in quanto si riassorbono già dai 3 anni il mio consiglio è quello di posizionare un mantenitore di spazio al fine di evitare problemi ortodontici da chiusura degli spazi degli altri denti. inoltre ciò non inficerà molto psicologicamente su suo figlio perchè quando sarà formato il definitivo uscirà più velocemente del normale sostituendo il dentino mancante. comunque può chiedere ad un pedodontista specializzato (odontoiatra con specializzazione in pedodonzia) quale sia la migliore strada da seguire distinti saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)

Sullo stesso argomento