Domanda di Pedodonzia

Risposte pubblicate: 12

Mio figlio di anni 3 e mezzo ha due carie ai molari

Scritto da Clara / Pubblicato il
Buongiorno mio figlio di anni 3 e mezzo ha due carie ai molari. Abbiamo tentato di farli sistemare privatamente, ma dopo aver fatto l'anestesia locale il dentista non è riuscito a proseguire perchè il bambino sentiva ancora dolore. Alcuni giorni fa lo abbiamo portato al pronto soccorso pediatrico a Milano e ora è in lista d'attesa per l'anestesia totale, unico modo, pare, per intervenire. L'alternativa è quello di "gasarlo" (non conosco il termine corretto) per avere il tempo di togliere il dentino più compromesso. Ho assoluto bisogno di capire se non ci sono altre modalità d'intervento meno invasive, forse l'anestesia locale si può riprovare? non conosco però altri dentisti specializzati nella cura di bambini così piccoli. Grazie
Signora Clara, le consiglio di rivolgersi ad un pedodontista che riuscirà con l'anestesia locale, magari supportata dalla sedazione cosciente a curare i molari di suo figlio...l'anestesia generale oltre a sembrarmi eccessiva presenta sempre qualche rischio.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Clara, mi sembra assolutamente assurdo ricorrere all'anestesia generale per la cura della carie dei due molaretti di suo figlio; si può ricorrere all'analgesia sedativa cosciente e riprovare l'anestesia locale. Le consiglio di consultare un pedodontista che a Milano non sarà difficile trovare. Cordialmente.

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Mi occupo da 50 anni di pedodonzia, e la ho insegnata a lungo all'Università Per la mia esperienza professionale e scientifica le dico che non è consigliabile ricorrere ad una anestesia generale in un caso del genere. Oltre l'anestesia locale, che probabilmente occorreva praticare con tecnica tronco-regionale per renderla più efficace, c'è il metodo della sedazione coscente che è altrettanto valido. Comunque prima di orientarsi per una estrazione di un molare da latte a 3 anni di età si devono fare tutti i tentativi per conservarlo in bocca. La perdita di un molare da latte in tenera età può compromettere gravemente tutta la dentatura permanente e comunque in caso di assoluta necessità bisogna prendere determinati accorgimenti per tentare di evitare questi ulteriori danni. E' evidente che lei non si è rivolta ad un pedodontista, cioè ad un dentista che si dedichi esclusivamente o prevalentemente ai bambini. Gliene potrei segnalare a Milano alcuni, sia nel servizio pubblico che in pratica privata, ma non so se sia compatibile con l'etica di questa rubrica: provi a contattarmi personalmente, cliccando sul mio nome. Ovviamente non parlo per interesse personale, perché io esercito a Roma. Comunque nelle Cliniche Odontoiatriche delle varie sedi universitarie di Milano esistono reparti di Pedodonzia o di Odontoiatria infantile cui lei può affidarsi con tranquillità. Può anche provare di chiedere qualche delucidazione all'Ordine dei medici e degli odontoiatri della sua provincia. L'Ordine professionale è un ente pubblico al servizio degli utenti, ma non so se questa indicazione gliela potrebbe dare (la pedodonzia non è in Italia una specialità riconosciuta legalmente).Può trovare facilmente l'indirizzo dell'Ordine nell'elenco telefonico. Mi raccomando comunque di non far estrarre il molare deciduo se non assolutamente necessario!!!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Giuliano Falcolini
Roma (RM)

Cara signora Clara, ma scherziamo veramente?...non si fa una anestesia generale per una patologia ciosì banale, tuttalpiù si fa una sedazione coscente..... ma per esperienza le dico che è stato sbagliato evidentemente l'approccio col piccolo paziente ...il Prof. Giuliano Falcolini, esimio Pedodontista che ho l'onore di conoscere, ha centrato in pieno il problema! Aggiungo che basta digitare in questo stesso portale CERCA DENTISTA a Milano e nelle città vicine alla sua per trovare tanti Dentisti...legga i loro profili e trovi uno che eserciti la Pedodonzia...guardi il Curriculum Vitae e le Pubblicazioni ed articoli e scoprirà se è Dentista che fa Cultura o no!...Questo la può aiutare nella scelta o chieda ad amici...la Notorietà precede il nome del Professionista che sta cercando! ........................Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologo in Cagliari,Gnatologo, Implantologo, Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi, Ortodonzia e Pedodonzia (con la figlia Claudia Petti), Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Clara, mi sembra eccessivo ricorrere ad un'anestesia di carattere generale per un bambino di soli tre anni e per problemi non troppo difficoltosi. Sicuramente una sedazione cosciente con anestesia locale praticata da un pedodontista può sbloccare la situazione. E' necessario cercare di curare e di non estrarre i denti decidui per non creare ripercussioni successive sulla dentatura definitiva. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Gent. le Sig. Clara, una buona pedodonzia per Suo figlio la può trovare al Dental Building (Clinica Odontoiatrica) Via Beldiletto 1 - 20142 Milano - Telefono: tel 02.81843535 , oppure all'Istituto Stomatologico Italiano Milano, resposabile odontoiatria Infantile Dott. Luigi Paglia - www.isimilano.eu. Cordialmente Distinti saluti

Scritto da Dott. Angelo Raffaele Izzi
Lainate (MI)

Gentile signora. Ha ricevuto riposte assolutamente perfette e condivisibili, a partire del Prof. Falcolini che è un vero luminare e precursore della odontoiatria pediatrica. Uno di quelli che l'hanno creata, qui nel nostro paese, per primissimi. E poi, le altre eccellenti, dei colleghi che sono presenti in questo forum sempre con consigli estremamente illuminati. Io aggiungo solo che uso dal 1989 circa la tecnica della sedaz cosciente con protossido e ho curato senza stress una infinità di bimbi della età del suo, senza nessun pericolo. E se vuole, la rimando ai numerosi articoletti che ho scritto in proposito in questo sito. Li cerchi, e lì c'è scritto come funziona. Stia tranquilla che prestissimo risolverà tutto.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Signora, non si ricorre all'anestesia generale per l'estrazione di un dente deciduo. L'alternativa di "gasarlo" è, invece, il rimedio adatto! Il termine proprio è "sedazione cosciente", dopo la quale può essere praticata anche l'anestesia locoregionale o tronculare. Sotto anestesia e con il piccolo paziente sedato, il dentista-pedodontista dovrà fare il possibile per curare il dentino da latte al fine di conservarlo ancora per qualche anno, fino a quando non sarà pronto all'eruzione il dente corrispondente permanente. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Signora, l’anestesia generale per due carie nel bambino che non ha altri problemi è esagerata, inutile, direi quasi pericolosa (il rapporto rischi/benefici non è positivo). Ovviamente per curare questi denti serve l’anestesia locale se le carie sono profonde. Per aiutarlo a collaborare, qualora fosse necessario, possiamo aiutarci con la sedazione cosciente mediante miscela di protossido d’azoto e ossigeno, in funzione dello sviluppo del bambino (l’età minima perché possa funzionare è intorno ai 3/4 anni). Purtroppo non conosco pedodontisti esclusivi su Milano, ma le assicuro che un vero pedodontista può occuparsi del caso del suo bambino senza anestesia generale e senza traumatizzarlo psicologicamente. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Annelyse Garret Bernardin
Roma (RM)

Sig. Clara, certamente si può riprovare l'anestesia locale accompagnata dalla sedazione cosciente. Importantissimo che lei e suo figlio abbiate un colloquio con un igienista dentale, che sappia spiegare come prevenire la carie, altrimenti i problemi saranno sempre più gravi.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Sullo stesso argomento