Domanda di Pedodonzia

Risposte pubblicate: 5

A mio figlio di anni 4 sono state trovate 12 carie

Scritto da claudio / Pubblicato il
A mio figlio di anni 4 sono state trovate 12 carie. Tra queste due in particolare necessitano a dire del dentista di rapido intervento. Mi è stato consigliato di rivolgermi ad un dentista che pratica una sorta di anestesia idonea ai bimbi per poter lavorare su un dente che forse è da devitalizzare. Inoltre mi è stato detto che in Italia soltanto tre centri adottano questa pratica. Vorrei gentilmente sapere se è davvero così. Grazie.
Gentile signor Claudio, non mi risulta che ci sia necessità di iperspecialistica metodica anestetica, penso le abbiano parlato della sedazione cosciente, ma questa sono in tanti a praticarla, comunque in generale è il dentista che deve scegliere, lei quello giusto, lui l'anestesia. Cordialmente

Scritto da Dott. Orazio Ischia
Lipari (ME)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Claudio, è una bella media 12 su 20, dovrebbe cambiare stile di vita a suo figlio prevenendo la carie ai denti permanenti, cerchi uno studio, dove esercita un igienista dentale e chieda un colloquio con lui. La sedazione cosciente con protossido è utilizzata da parecchi odontoiatri, sono minori i professionisti che utilizzano l'ozono terapia.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Buongiorno Sig. Claudio, purtroppo oggi è frequente nei bambini riscontrare carie destruenti nei denti decidui a causa del tipo di alimentazione e della scarsa igiene quotidiana, che sarebbe auspicabile insegnare con pazienza al suo piccolo bimbo sino a diventare un automatismo. Le carie vanno senz'altro curate in quanto ancora per diversi anni questi denti dovranno permanere in bocca, onde evitare che si instaurino altri danni. L'anestesia, a cui Lei si riferisce, è la sedazione cosciente con protossido d'azoto che, oggi, viene praticata in un grande numero di studi odontoiatrici ed io personalmente la adopero da svariati anni, ed i cui vantaggi per un paziente piccolo ma anche grande sono senz'altro vantaggiosi. Cordiali saluti. Dott. Aldo Santomauro
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Certo, come dicono i colleghi, ci vuole il protossido. Lei prima legga i miei articoli su questo sito, riguardo la sedazione cosciente. Poi troverà facilmente un dr. che la pratica sui bambini (non tutti). Se c'è anche ozono è meglio, ma la situazione sembra non troppo leggera. Come dice il dr. Ruffoni, bisogna fare una rivoluzione francese riguardo le abitudini del bambino. Sennò non se ne esce fuori. Se vuole le dico dove trovare un dentista che ha la mascherina.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Signor Claudio....per sua informazione esiste la sedazione cosciente…. ..."sedazione" significa innescare nel paziente livelli di depressione del Sistema Nervoso Centrale sempre più profondi. Via via si passa dalla : "analgesia, alla anestesia locoregionale, alla sedazione minima, alla sedazione moderata, alla sedazione profonda e alla anestesia generale" l'odontoiatra applica la sedazione cosciente nel paziente e dopo fa l’anestesia locoregionale, I due metodi principali di sedazione cosciente sono la sedazione inalatoria ed endovenosa. in Italia è maggiormente diffusa la sedazione inalatoria con protossido d'azoto perché non c’è la competenza necessaria per poter effettuare la sedazione endovenosa. Ciò è grave ed inconcepibile perché la sedazione farmacologia venosa è efficacissima e utilissima non solo in casi come il suo ma considerando i grossi interventi di chirurgia parodontale, implantologia ed orale e ortopedica e la necessità di effettuare interventi in pedodonzia, magari in bambini "ribelli" o con Handicap.....ciò detto mia figlia ed io ...non abbiamo mai avuto bisogno di ricorrere3 a questo per curare bimbi anche molto più piccoli...."BISOGNA SAPERE COME TRATTARE CON LORO PER CONQUISTARNE LA FIDUCIA" ....................Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento