Domanda di Pedodonzia

Risposte pubblicate: 7

Mia figlia, di cinque anni e mezzo, ha già cambiato sei denti e mi sono accorta che quelli permanenti sono nati senza smalto

Scritto da Serena / Pubblicato il
Mia figlia Elisa di cinque anni e mezzo, ha già  cambiato sei denti, e mi sono accorta che quelli permanenti sono nati senza smalto, vorrei sapere a chi mi devo rivolgere per risolvere il problema, se c'è una cura definitiva, e quali studi scientifici si stanno facendo a riguardo e a che punto sono, vi ringrazio moltissimo e attendo una vostra risposta.
Cara Signora Serena ... senza smalto...ma è lei o il dentista che ha fatto questa diagnosi, Gentile Signora Serena? ...perchè ci sono tante patologie che possono provocare una ipoplasia dello smalto o patologie che sembrano questa ma invece sono tutt'altra cosa...Sicuramente è raccomandabile una visita presso un odontoiatra pediatrico (pedodontista)... anche il suo Pediatra le può dare ottimi consigli, L'Ipoplasia parziale e totale dello smalto, di cui sembra, come ipotesi, soffra la "sua piccolina", possono trovare causa in fattori congeniti ( disvitaminosi, endocrinopatie etc.) sia in fattori neonatali (nascite premature anche lievi, sindromi emolitiche) ed in fattori neonatali (ittero, antibiotici "potenti", malattie sistemiche). Tutto ciò può modificare l'evoluzione e lo sviluppo della sintesi dello smalto e della struttura della dentina sottostante. Questo solo a livello di ipotesi...non potendo vedere la bimba...ecco perchè parlo non solo di Dentista Pedodontista = il più adatto ed idoneo...ma anche di Pediatra, e nel caso di un Clinico Medico! ...Cordialmente Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Gnatologia, Riabilitazioni Orali Complete in Casi Clinici Complessi, in CAGLIARI , Ortodonzie e Pedodonzia (la figlia Claudia Petti)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Serena, deve rivolgersi a un odontoiatra che si occupa di pedodonzia, di norma i denti permanenti hanno minor quantità di smalto rispetto ai decidui, non stia preoccupata.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara Signora, il primo passo da fare è portare sua figlia da un pedodontista, la sola persona che potrà fare una diagnosi precisa di assenza o meno di smalto. Una cura definitiva non esiste in sé, però esistono al giorno d’oggi molte soluzioni per assicurare per il maggior numero di anni possibile la presenza di un dente senza smalto nella bocca. Le ricostruzioni hanno il compito di ridare la funzione e l’estetica al dente, e di impedire un’ipersensibilità spesso riscontrata. Si tratta di ricopertura del dente, con o senza preparazione, con metodo diretto in bocca con composito, o indiretto con realizzazione di capsule. Per quanto riguarda gli studi scientifici, ne esistono tanti, di cui i più autorevoli in inglese, e possono essere trovati sul sito "Pubmed". Si tratta però di studi molto dettagliati e difficilmente comprensibili per un neofita. Deve comunque sapere che gli ultimi materiali utilizzati per questo trattamento sono quasi tutti di eccellente qualità. Porti sua figlia da un pedodontista, che le spiegherà tutto questo con chiarezza dopo aver fatto una diagnosi precisa. Cordialmente, Annelyse Garret, Roma.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Annelyse Garret Bernardin
Roma (RM)

Che siano senza smalto o no, a questa età è consigliabile una visita accurata da un Pedodonzista.

Scritto da Dott. Alberto Ricciardi
Trebisacce (CS)

Cara Serena è difficile dare una risposta senza aver valutato la situazione clinica sia generale che locale di sua figlia. Se è così preoccupata sarebbe meglio farla vedere dal pediatra o meglio dal suo odontoiatra di fiducia.

Scritto da Dott. Massimo Scalas
Cagliari (CA)

Cara Serena la mancanza di smalto su questi denti permanenti è stata verificata da un'odontoiatra? Se si allora si spera abbia anche redatto un piano terapeutico. Esso dovrebbe prevedere lì ove l'amelogenesi è più carente la ricopertura con resina composita, con otturazioni variamente estese fino ad arrivare alla manifattura di intarsi nei casi più gravi. E' inoltre possibile aumentare le performance dello smalto residuo con applicazioni periodiche di fluoro e mousse alla caseina.Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Orazio Ischia
Lipari (ME)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Signora, la visita da un buon pedodontista per valutare le condizioni e di quale entità, è d'obbligo. Oltre agli incisivi, ci sono anche i primi molari permanenti, i quali hanno anche il compito di mantenere la dimensione verticale. Se nella genesi smaltea, hanno subito lo stesso problema, devono essere i primi ad essere riabilitati, per far si che mantengano la giusta dimensione, con delle coroncine o delle ricostruzioni in composito. Questo primo trattamento, darà  modo agli altri elementi dentari permanenti in crescita, di non subire una lisi (consumo), che comporterebbe ulteriori problematiche. Susseguentemente si dovrà  procedere alla ricostruzione, degli ulteriori elementi dentari, previa applicazione di fluoro professionale. Cordialmente Dott. Angelo R. Izzi
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo Raffaele Izzi
Lainate (MI)

Sullo stesso argomento