Domanda di Patologia orale

Risposte pubblicate: 11

Da circa un anno ho una''pallina dura'' nel palato

Scritto da Carola / Pubblicato il
Salve! Da circa un anno ho una "pallina dura" nel palato, quasi attaccata dietro all'incisivo centrale sinistro. Sono preoccupata perchè è cresciuta molto! All'inizio mi dava bruciore, ma da qualche mese non provo nessun dolore. Negli ultimi giorni sembra si muova da un lato. Spero non sia un tumore...aspetto un bambino e mi sono trasferita all'estero...credo che non ce la farei ad affrontare una cosa del genere... Voi medici potreste darmi qualche buona speranza? Cosa pensate che possa essere? Grazie!
Potrebbe essere un'infezione. Sicuramente una visita urgente é consigliabile Inutile aspettare. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Epulide Fibromatosa da casistica del Dr. Gustavo Petti Parodontologo di Cagliari
Cara Signora Carola, in tutto questo tempo non si è fatta visitare da nessun Dentista? Mi sembra impossibile! Per risponderle con Professionalità e sicurezza, tra l'altro, è necessaria una Visita Clinica con palpazione per sentirne la consistenza, la mobilità sui piani sottostanti, i rapporti col parodonto e col dente, saggiandone anche la vitalità e fare un sondaggio parodontale. Procedere ad una Rx Endorale ed eventualmente anche una OPT ed eventualmente una Cone Beam a seconda di quanto si legga nella Rx endorale! Può essere una infinità di patologie, dalle più banali alle più serie. In ogni caso starei tranquilla perchè in un anno, se fosse stato qualcosa di grave, "sarebbe venuto fuori"! Bisogna fare diagnosi differenziale tra un Fibroma (l'aspetto deporrebbe per questo), una epulide fibromatosa (anche qui l'aspetto potrebbe far pensare a questo tumore benigno del Parodonto), ad una ipertrofia iperplasia di altra natura, e a tanto altro, è inutile che faccia uno sterile elenco! Si faccia visitare, cosa aspetta mai? Non usi Internet in questo modo errato e fuorviante!Non dia al Web quella importanza che non ha! Il Web non può sostituire il Medico! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Carola, non perda altro tempo, questa lesione deve essere accertata da un odontoiatra meglio se si occupa anche di patologia orale, aspettare senza una diagnosi significa incontrare future complicanze non indifferenti specialmente nell'attesa del nascituro, il sospetto a distanza diagnosi a distanza di epulide gravidica, non è una diagnosi certa. Le consiglio la lettura di questo articolo http://www.dentisti-italia.it/dentista/patologia-orale/769_epulide-gravidica.html

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Usando come unico dato lo stato di gravidanza mi permetto di ipotizzare una epulide gravidica, ma tale sospetto diagnostico potrebbe essere assolutamente stravolto nella sostanza da un esame istologico sul pezzo asportato. Consiglio una visita con sollecitudine in un ambulatorio di patologia orale nella sua città. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Carola, anche io, come del resto gli altri colleghi, la invito a farsi visitare al più presto. Lei ha già perso troppo tempo, avrebbe dovuto farsi visitare subito all'insorgere del problema. Inutile formularle ipotesi che potrebbero poi risultare sbagliate. L'unico modo per capire il problema e la successiva terapia è l'esame istologico. Si faccia visitare al più presto. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile signora ipotesi e diagnosi a distanza possono ingenerare solo confusione...solo l'esame istologico può fare chiarezza, si attivi prontamente per una visita.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Carola, mi associo ai miei colleghi, deve farsi visitare sa un bravo dentista. Non è corretto fare un diagnosi con una sola foto. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Oltre quello che dicono giustamente i colleghi, io aggiungo una ipotesi fantasiosa: c'è la possibilità che si tratti di un ascesso dell'incisivo che dalla (pessima) foto sembrerebbe aver avuto forse un trauma??????? Se fosse così bisogna curare il dente, devitalizzarlo e eliminare così l'infezione (potrebbe forse essere un dente già curato che richiede una cura forse migliore. Tenga presente che queste procedure sono tutte del tutto permesse in gravidanza, e che la cura sarà immensamente meno pericolosa che tenerselo così. Anzi, la cura non è pericolosa per nulla... L'ascesso, se è una infezione, decisamente si, per il bambino e per lei..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Carola, come chiaramente espresso è necessaria una visita dal suo dentista di fiducia. Una diagnosi potrà essere fatta solo dopo attenta valutazione di tutte le possibilità, con visita intraorale, rx ed esame istologico. Cordiali saluti.

Scritto da Dott.ssa Barbara Boniello
Ciampino (RM)

Lei sta buttando via la sua salute, e di riflesso anche la salute del bambino. Serve con urgenza un esame istologico. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento