Domanda di Patologia orale

Risposte pubblicate: 8

L'igienista mi ha fatto notare una specie di macchia nera al palato superiore

Scritto da maria / Pubblicato il
Buona sera, sono stata ieri a fare una pulizia di routine e l'igienista mi ha fatto notare una specie di macchia nera al palato superiore quasi all'attaccatura della gengiva ai denti incisivi. Non si spiega cosa possa essere visto che non mi sono nè ustionata ne tagliata con qualche alimento.. è tipo al centro dille varie pieghette che credo siano papille .. ma non so.. anzi sembrerebbe una pieghetta scura anch'essa.. mi ha chiesto di ritornare e vedere se la macchia sparisce tra 3 mesi.. ma visto l'anomalia.. non vorrei che tra 3 mesi fosse peggiorata.. cosa può essere e cosa mi consigliate di fare? grazie Maria
Sig. Maria, di norma un igienista dentale esegue le sue terapie su prescrizione medica di un odontoiatra, per cui sarebbe più corretto che questa lesione la valutasse l'odontoiatra, essendo di sua competenza. Per l'Organizzazione Mondiale della Sanità, tutte le lesioni al cavo orale che non regrediscono spontaneamente in 15 giorni devono ritenersi sospette.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

La prassi è questa: l'igienista è addestrato a riconoscere ipotetiche anomalie orali e patologie varie, per poi segnalarle al dottore e inviarle al dr. per visione. Infatti i pazienti statisticamente vedono molto più frequentemente l'igienista del dentista. Quindi l'igienista deve essere in grado di intercettare anomalie, ma non di riconoscere cosa è.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Maria, l'Igienista faccia L'Igienista! E' il Dentista che deve visitarla per fare una Diagnosi su questa "formazione o macchia"! L'Igienista non avendola inviata dal Dentista ma essendosi voluta occupare Lei, tra l'altro rinviando di tre mesi, del controllo che tra l'altro non è in grado culturalmente, dal punto di vista Medico, non essendo Medico od Odontoiatra, di fare, ha commesso un "illecito" pericoloso per la sua salute! Io ho il massimo rispetto per l'Igienista, professionista fondamentale come ausilio nelle preparazioni alle terapie Paodontali di cui io mi occupo oltre a tutta l'Odontoiatria, ma deve occuparsi di ciò che le compete e basta!Vada dal Dentista! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Maria, l'igienista ha il dovere di segnalare immediatamente al medico ogni sospetto clinico. Dove era il medico mentre eseguiva la seduta di igiene ? Michele Lasagna

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)
Collaboratore di Dentisti Italia

Ma è sicura che sia un'igienista laureata? Perchè, altrimenti, sarebbe preoccupante la sua scarsa professionalità e incauto il collega che la lascia da sola. Come le è stato detto le lesioni orali che perdurano oltre 15 giorni sono sospette e vanno indagate. Ma questo è un compito che spetta al patologo orale, non all'igienista. Si faccia controllare, senza ansia, ma si faccia vedere da chi è capace di fare. Auguri

Scritto da Dott. Bruno Cirotti
Roma (RM)

Gentile Sig. ra Maria, quando una igienista vede una lesione del cavo orala deve immediatamente inviarla da un medico. Pertanto non aspetti tre mesi, ma vada subito da un medico (ma durante la seduta di igiene non c’era?). Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Maria, l'igienista anzichè dirle di tornare fra tre mesi avrebbe dovuto inviarla subito da un medico-odontoiatra, si ricordi che la mansione dell'igienista è quella di fare appunto solo ed esclusivamente l'igiene su prescrizione medica.Comunque si rechi da un dentista di fiducia per farsi visitare.

Scritto da Dott. Tommaso Martella
Modugno (BA)

Senza visionare la lesione è impossibile dare un qualsivoglia parere sulla natura della lesione. La faccia vedere a un dentista, senza aspettare tre mesi, che sono francamente troppi per un corretto monitoraggio della situazione. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Alessandro Francini
Reggio Calabria (RC)

Sullo stesso argomento