Domanda di Patologia orale

Risposte pubblicate: 3

Da qualche mese ho scoperto di soffrire di lichen planus orale

Scritto da BIANCA / Pubblicato il
Salve, da qualche mese ho scoperto di soffrire di lichen planus orale. Al momento ero abbastanza tranquilla pur sapendo di dover fare controlli a 4 mesi. Il mio lichen e' reticolare nella guancia sinistra, a placca nella guancia destra e a placca sul palato destro. Il medico che mi ha in cura(patologo orale) non mi ha dato nessuna cura mentre un dermatolo che mi ha visitato circa 15 gg. fa mi ha consigliato di fare una cura cortisonica per tentare di eliminare le placche. Secondo la vostra esperienza il lichen orale puo' retrocedere con cure cortisoniche? Cosa dovrei fare? Ancora un'altra cosa da circa 10 gg. la placca sulla guancia destra sembra essersi allargata e inspessita. Devo preoccuparmi e anticipare la prossima visita con il patologo? E' possibile eliminare il tutto con il laser? Grazie in anticipo per la vostra risposta
Cara Signora Bianca, la forma reticolare di Lichen è la più comune ed è caratterizzata dalla presenza un sottile reticolo biancastro che si chiama reticolo di Wickham, lievemente in rilievo sulla mucosa circostante. La sintomatologia è pressocché assente o quasi, a volte è presente una modesta ipersensibilità. Quello che è importante è che è la forma più benigna! La terapia non si può cero indicare senza una visita clinica di on Odontostomatologo! Diffidi assolutamente chi le desse terapie per via Web senza averla visitata, palpata ed eventualmente aver confortato la Diagnosi differenziale con altre patologie con un esame istopatologico dopo biopsia!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Bianca il lichen è una patologia autoimmune, non si guarisce, il consiglio dell'odontoiatra che si occupa di patologia orale è ottimo, dopotutto, lui nel cavo orale è molto più esperto di un dermatologo. Il cortisone si utilizza anche in bocca ma non in questo momento in cui non è presente sintomatologia, si potrà utilizzare al bisogno e sarà il suo patologo orale a prescriverlo. Il laser rimuove solo temporaneamente la lesione, che poi a distanza di temposi ripresenterà, con possibili rischi a distanza, che non si conoscono dopo radiazioni laser su questi tessuti. D'importanza fondamentale sono i controlli, infatti il paziente con lechen, non deve mai essere abbandonato, su questo portale può trovare un mio articolo sul lichen, gli consiglio la lettura.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile signora, la lesione che descrive non va sottovalutata e personalmente prima di iniziare una terapia cortisonica che probabilmente farà recedere la lesione, preferisco verificare se vi sono problemi in bocca che possano causare traumi ripetuti. Solo dopo questo accertamento procederei alla terapia cortisonica che, non essendo una terapia causale, può far recedere la lesione ma, probabilmente, solitamente, in modo temporaneo. In ogni caso dovrà sotto porsi a controlli annuali vita natural durante.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Alvise Cappello
Padova (PD)

Sullo stesso argomento