Domanda di Patologia orale

Risposte pubblicate: 7

Potrebbe esserci il rischio di un tumore?

Scritto da federico / Pubblicato il
Salve !! a mio padre anni 55..dopo asportazione di un "ponte" per successivo impianto, è stata valutata una lesione data dallo stesso apparecchio, nella faccia linguale della gengiva. La lesione è negativa a rx diretto e ortopanoramica e non risultano danni hai tessuti, il dentista dice che può essere uno "scollamento " gengivale da trattare con sutura per favorire la chiusura dei lembi. Solo che prescrive una tac mandibolare anche in vista dell'impianto in programma. Secondo voi c'è da preoccuparsi?? so che le lesioni da protesi  sono una delle prime cause di neoplasie orali, ma essendo negativa la panoramica, secondo voi il dentista ha prescritto la tac solo x ulteriore e scrupolo anche in vista dell'impianto, o potrebbe esserci il rischio di un tumore? (i linfonodi non sono ingrossati, rx negativo, si apprezza solo una "pallina" sottolinguale vicino alla lesione non ancora guarita...)grazie in anticipo !!
Caro Signor Federico, ma chi glielo ha detto che le lesioni da protesi fissa sono causa di neoplasia? Possono esserlo irritazioni croniche con traumatismi ripetuti e non curati, da protesi rimovibili totali o parziali a seconda dei punti in cui si verificherebbero, non certo la protesi fissa che può dare però lesioni Parodontali da Gengiviti marginali a tasche parodontali, soprattutto per la mancanza di igiene orale appropriata. Se c'è un ponte che irrita la gengiva, basta rifare a regola d'arte il ponte protesico e rifestonare la gengiva con una gengivectomia gengivoplastica, il punto di sutura in linea di massima non serve!, non c'è bisogno di fare un impianto.Legga su questo portale il mio articolo e di mia figlia Claudia "La chirurgia parodontale estetica Introduzione Divulgativa alla Chirurgia Estetica Parodontale". In ogni caso verrà fatta una tac ed è stata fatta una visita dal suo Dentista, cosa vuole di più? Che mi esprima io via web senza visitare suo padre?Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Federico, l'indagine radiologica non è sufficiente per escludere una patologia tumorale ai tessuti molli del cavo orale. Si ricordi, che tutte le lesioni della bocca che non regrediscono spontaneamente dopo 15 giorni devono essere indagate ed eventualmente sottoposte a biopsia. Le consiglio in caso di asportazione chirurgica dei tessuti molli di richiedere sempre un esame istopatologico.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Salve Federico, non capisco bene la sua domanda ma proverò ad intuire. Non mi preoccuperei piu di tanto perchè se lei parla di lesioni ai tessuti molli, la tac non ha alcun senso essendo un esame che valuta i tessuti duri. Credo sia uno scrupolo del dentista in vista dell'inserimento implantare. Cordialmente

Scritto da Dott. Gianluigi Renda
Castrovillari (CS)

Stia tranquillo, le lesioni tumorali possono dipendere da ferite ripetute di una protesi, specie se mobile, ma soprattutto dal micidiale mix di alcol e fumo in abbondanza.. Io consiglierei visite e controlli, ma non penserei proprio a queste cose spiacevoli.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Probabilmente il ponte non più congruo ha creato un danno parodontale che non ha nulla in comune con le lesioni tumorali. La TAC è un esame che si prescrive di regola nei casi implantari in zone a rischio.

Scritto da Dott. Paolo Fulgenzi
Pescara (PE)

In medicina non si può mai escludere nulla, specie senza vedere, ma ritengo che la probabilità che un ponte fisso possa aver causato una lesione tumorale sia estremamente bassa, molto molto più probabile una lesione paradontale; però in bocca le lesioni neoplastiche possono presentarsi indipendentemente dai ponti protesici quindi la prudente osservazione è senz'altro opportuna. Se le cure igieniche e paradontali risolvono il problema in 15-20 gg. tutto è a posto. Penso che il Suo Dentista stia ben operando e con scrupolo, la TAC (o comunque ogni indagine radiografica "tridimensionale") è un ottimo sistema per valutare le caratteristiche dell'osso che deve ricevere un impianto, ritengo quindi che il Suo Dentista l' abbia prescritta per questo giusto motivo. Dott. Sandro Lazzeri
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sandro Lazzeri
Castelnuovo di Garfagnana (LU)

Gentile Sig. Federico, se la lesione era data da una protesi incongrua deve scomparire in 15 giorni. Non penso che è stata prescritta una TAC per paura di un tumore. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento