Domanda di Patologia orale

Risposte pubblicate: 9

E' la quinta volta che mi esce questa macchiolina sulla lingua

Scritto da aldo / Pubblicato il
Salve Ormai esausto chiedo consiglio anche ad altre fonti è la 5 volta che mi esce questa macchiolina, oggi è cosi' domani si ingrandisce, si toglie il bianco resta scoperta (diventa fino a 1 cm). Non mi fa' male non sanguina o brucia, dopo circa una settimana comincia a ricrescere le pupille e sparisce completamente. Ricomincia dopo qualche giorno e stessa procedura. Ho fatto visita prima il medico di famiglia che come ipotesi mi ha detto afta o lingua a carta geografica. Mi ha mandato dall ottorino del mio ospedale che mi ha diagnosticato; Area di discheratosi linguale a possibile genesi fungina ...mi ha fatto prendere per 10 giorni MIcotef, Rovigon lalocleam spray ....ancora tutto presente... Dopo di che il mio dentista sotto consiglio del mio farmacista mi hanno mandato all'ospedale nel reparto della cavità orali da un dermatologo.... Mi ha visitato e dopo aver analizzato tutti i miei esami mi ha riscontrato con certezza Lingua a carta Geografica. Anch'essa mi ha dato delle pastiglie vitaminiche ed un colluttorio di nome Corsodyl... Ad oggi è la 5 volta che si ripresenta, sparisce tutto per ripresentarsi circa sempre li....o piu' in basso o più in alto.... Volevo solo un altro parere. Grazie di tutto
Perche' non fare una analisi istologica? Lingua geografica ...non sembrerebbe. Micosi?

Scritto da Dott. Giovanni Vergiati
Fornovo di Taro (PR)

Gentile Sig. Aldo, non mi pare lingua a carta geografica. So che a Vicenza c' è un ottimo reparto presso l' Opedale civile San Bartolo. Eventualmente proverei a recarmi in quella struttura. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.Aldo, forse il dermatologo non è uno specialista della lingua, per cui si rivolga a un odontoiatra che si occupa di patologia orale. Dovrebbe avere la cortesia di inviarci la copia anonima del referto, che l'ospedale rilascia dopo la visita, forse potrebbe esserci qualche malinteso.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Non mi sembra proprio una lingua a carta geografica. Sembra un'area di ipercheratosi, anche se è strano che vada incontro a remissione spontanea. Sarebbe carino vedere se in corrispondenza della zona sui denti superiori ci fosse qualcosa che suggerisca una genesi da trauma, o magari da tossicità (tipo amalgama). Senza dubbio però la domanda che mi sorge spontanea è: "perché non fare una biopsia con esame istologico?". Sicuramente si avrebbero più dati a disposizione. Se riesce ci faccia vedere anche l'aspetto della lingua quando la lesione scompare. Non ci ha detto se soffre di disturbi all'apparato digerente, tipo celiachia, morbo di crohn od altro.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)
Consulente di Dentisti Italia

Io me ne intendo poco, ma se fosse leucoplachia, potrebbe essere da operare. Certo la leucopl. non va e viene così come dice lei. Meglio farsi vedere in un reparto ospedaliero di stomatologia.. Dalle sue parti ce ne sono di eccellenti..

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Consiglio un prelievo bioptico. E' l'unica cosa dirimente tra tante ipotesi. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Caro Signor Aldo, non avevo visto che l'aveva già postato . La risposta è la stessa. lei fa vedere solo la parte anteriore della lingua e non il dorso. La lingua a Carta Geografica è un aspetto anatomico particolare della lingua dorsale e non della punta. Quindi da quel che si vede non è lingua a carta geografica, sul dorso non lo so perchè non si vede. In ogni caso non ha nessun significato patologico. La formazione bianca che si vede non ha niente a che vedere con la lingua a carta geografica. Può essere decine e decine di patologie diverse di cui le risparmio l'elenco. Personalmente, farei un prelievo bioptico per avere una diagnosi istologica, la sola certa! Quindi vada da un Odontoiatra per farsi fare un prelievo bioptico che porterà nel laboratorio istopatologico che le indicherà l'Odontoiatra stesso. Personalmente mi comporterei così con un mio paziente al quali non riuscissi a fare una Diagnosi clinica dopo palpazione, visita, anamnesi e pennellatura eventuale con Blu di Toulidina per evidenziare le diagnosi differenziali tra alcune patologie tra cui Lichen Ruber Planus e Leuciplasia o Leucoplachia ed altre e dopo aver fatto analisi sistemiche eventuali mirate ad altre patologie. Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile signor Aldo, da quello che si vede non si tratta di lingua a carta geografica. Potrebbe sembrare una leucoplachia, ma quest'ultima non scompare e riappare periodicamente. Consiglio un prelievo bioptico o in subordine una citologia esfoliativa onde arrivare ad una tipizzazione istologica. Saluti

Scritto da Dott. Alessandro Francini
Messina (ME)

Concordo con la risposta del Dott. Boschini.

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento