Domanda di Patologia orale

Risposte pubblicate: 9

Da mesi ho due dolorose afte ai lati della lingua

Scritto da Fabrizio / Pubblicato il
Ormai da mesi ho due dolorose afte ai lati della lingua. Anche su indicazione medica, ho provato di tutto, ovvero Tantum Verde, Pyralvex, Corti-Fluoral, Buccagel, Jalma, Vea Oris, acido folico, vitamine B, senza alcun risultato, anzi vi è stato forse un peggioramento. Che devo fare? Se può essere utile, aggiungo di essere affetto da tiroidite cronica autoimmune, di essere iperteso e depresso, di portare un apparecchio (ponte) all'arcata superiore, di aver perso un'otturazione ad un molare superiore (con scheggiature del dente, di soffrire di cataratta all'OD. Grazie.
Sig.Fabrizio, occorre al più presto una visita da un odontoiatra che si occupa di patologia orale, le consiglio di non trascurare assolutamente il problema e le consiglio la lettura di questo mio articolo: http://www.dentisti-italia.it/dentista/patologia-orale/551_tumore-maligno.html

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Allora, innanzi tutto serve una visita con un dentista od un medico che si occupi di patologia orale. A mio avviso bisognerebbe escludere che ci siano cause traumatiche legati al ponte o al dente scheggiato. Se si esclude una causa traumatica allora è necessario completare il quadro clinico con analisi del sangue (ad esempio la ricerca di anticorpi antitransglutaminasi) poiché spesso afte importanti si evidenziano in pazienti celici o con morbo di crohn. Da non escludere il fatto che spesso il bordo della lingua è una delle classiche localizzazione del carcinoma del cavo orale. Il carcinoma orale spesso di evidenzia con lesioni simil aftoidi, perciò si faccia vedere al più presto. E' necessario che lo specialista faccia la diagnosi differenziale con altre lesioni simili all'aftosi orale. Se poi di questa si trattasse, allora generalmente di passa alla terapia con corticosteroidi per via orale.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Signor Fabrizio, non è quello che deve provare che è importante ( e mi stupisco di questo modo di agire), ma il fare una diagnosi certa, magari con prelievo bioptico per avere una diagnosi istologica sicura e certa e quindi consultare un Dentista.Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.Fabrizio, visita specialistica per fare diagnosi e consigliare la terapia per il suo caso. Online non mi sento di dare suggerimenti in particolare perché la lesione esiste da due mesi. Va controllata dal vivo....Buon pomeriggio

Scritto da Dott. Giancarlo Dettori
Sassari (SS)

Gentile Sig. Fabrizio, le consiglio una visita presso un centro che si occupa di patologia orale. Sicuramente lo trova presso una struttura universitaria o presso alcuni reparti ospedalieri. La prima cosa da fare è una diagnosi sicura, per escludere patologie simil aftose. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Egr.sig.Fabrizio,le afte non hanno un tempo di guarigione molto lungo e in circa 10 giorni guariscono. Verifichi o faccia verificare che non ci sia nessuna ragione traumatica per la loro permanenza e contemporaneamente si metta nelle mani di un dentista che si occupi davvero di patologia orale

Scritto da Dott. Giovanni Vergiati
Fornovo di Taro (PR)

Che dire, signor Fabrizio, tutti i precedenti colleghi le hanno già risposto perfettamente e approfonditamente, mi unisco al coro delle risposte per raccomandarle caldamente di prenotare al più presto una visita presso un centro specialistico di patologia orale. Non serve assolutamente a nulla provare una girandola di farmaci topici per due mesi senza una diagnosi a monte, e questo non è certo colpa sua... si rivolga a uno specialista in grado di diagnosticare le sue lesioni. Vista la sua zona di residenza, le consiglio assolutamente il reparto di Patologia Orale dell'Ospedale di Parma, diretto dal Prof. Paolo Vescovi, dove può trovare patologi orali di livello assoluto. Le faccio i miei auguri
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Andrea Balocco
Paruzzaro (NO)

Caro Sig. Fabrizio, volevo chiederle se tende a digrignare i denti durante la notte, di solito lo percepisce il partner che le sta vicino, le dice che durante la notte fa rumore con i denti. Cordialmente.

Scritto da Dott. Francesco Cimo'
Palermo (PA)

Non esistono afte che persistono per due mesi. Sono probabilmente ulcere che vanno investigate dal suo dentista

Scritto da Dott. Paolo Terrachini
Reggio Emilia (RE)

Sullo stesso argomento