Domanda di Patologia orale

Risposte pubblicate: 7

Da alcuni anni mi compaiono in bocca afte

Scritto da marino / Pubblicato il
Buongiorno, Da alcuni anni mi compaiono in bocca afte, almeno una decina di volte all'anno, avvolte si presentano improvvisamente, altre dopo essermi morsicato la lingua o il labbro, la lingua spesso e biancastra, soffro di reflusso esofageo. La buona igene dentale e colluttori vari non hanno effetto, ringraziandovi cordiali saluti
Intanto spero sia in cura per il reflusso, poi cerchi di spazzolare tenendo pulita e rosea la lingua e così facendo fa l'unica prevenzione nel suo caso per le afte su cui poco si può fare escludendo azioni traumatiche da parte di eventuali ponti denti od otturazioni incongrue. Le spennellature con cortisonici sono un pò efficaci, cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Signor Marino, purtroppo le foto che ha postato sono molto sfuocate e non fanno vedere niente. Poi non è così che si può fare certo una diagnosi Professionale perchè occorre visitarla clinicamente e palpare le zone apparentemente lesionate della lingua e valutare forma e rapporti dei suoi denti e delle arcate dentali ed i loro rapporti con la lingua stessa. Per quanto riguarda invece le afte, sappia che un'afta ha una vescicola bianco grigiastra piena di liquido e circondata da un alone rossastro, se singola ed isolata è una cosa, ma se si presentassero altre afte o se durasse molto, si potrebbe parlare di Stomatite Aftosa. La stomatite aftosa è una patologia caratterizzata da presenza di vescicole sul palato, sulla lingua, sulle mucose della bocca e sulla faccia interna delle guance . La causa delle afte rimane a tutt'oggi sconosciuta, è conosciuta, invece, l'esistenza di fattori che predispongono la loro comparsa. Tra questi ricordiamo: Virus deficit alimentari, carenza di vitamina B12, B6 e B1 carenza di acido folico, carenza di ferro, presenza di stress, ansia, nevrosi , patologie psichiatriche Morbo Celiaco, malattie debilitanti sistemiche, Esistono dei preparati sotto forma di gel che applicati alle lesioni donano una sensazione di sollievo immediato. La maggior parte di questi è composta da acido ialuronico vitamina B12/B6/B1 ferro o acido folico Diagnosi differenziale è doverosa e non semplice a volte con lesioni traumatiche delle mucose orali, Herpes zoster gengivite necrotica Etc. per cui è consigliabile farsi visitare da un Patologo Orale o da uno Stomatologo e se non si arrivasse ad una diagnosi certa e/o ad una terapia risolutiva, anche da un Clinico Medico (Internista).Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia, e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia ed Endodonzia, la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Marino, le afte spesso sono sentinella di un malassorbimento e quindi carenza di ferro, di vitamine e altre sostanze. Bisognerebbe indagare in questo senso. Purtroppo se non si individua una causa certa, la terapia ha scarso effetto, principalmente sono solo sostanze che hanno un effetto barriera. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Concordo con quanto detto, soprattutto vista la presenza del reflusso, c'e' qualche piccolo squilibrio di assorbimento. Io inizierei a controllare la sua alimentazione, presumibilmente acidificante, senta un nutrizionista. Le foto sono di qualita' scadente ma mi sembra di vedere una lingua asciutta e biancastra (beve a sufficienza?). Non abusi di collutori.

Scritto da Dott. Massimo Del Bene
Pesaro (PU)

Sig. Marino, la zona da lei fotografata non è frequentemente colpita da aftosi recidivante, non so da dove provenga questa diagnosi, ma le consiglio vivamente una visita presso un ambulatorio di medicina e patologia orale.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Egregio sig Marino Vista la zona colpita della lingua, Le consiglierei la visita specialistica da un patologo orale. A Milano ci sono due colleghi molto preparati che le possono fare una diagnosi precisa. Visitano entrambe in strutture pubbliche, una a sud e l'altra in centro città.

Scritto da Dott. Camillo Tomaselli
Brescia (BS)

Caro sig Marino concordo con i colleghi nel consigliarle una visita presso il reparto di patologia speciale odontostomatogica

Scritto da Dott.ssa Barbara Boniello
Ciampino (RM)

Sullo stesso argomento