Domanda di Patologia orale

Risposte pubblicate: 8

Da un paio di mesi avverto bruciore alla lingua

Scritto da Maria / Pubblicato il
Gentili medici, vorrei esporvi un mio problema. Da un paio di mesi avverto bruciore alla lingua (come se fosse rimasta scottata da una bevanda calda..è come se la lingua "friggesse"). E' un bruciore fastidiosissimo. Inoltre sulla lingua (in particolare sulla punta) ho tanti puntini rossi (penso si tratti delle papille sulla punta della lingua che sono molto arrossate). Se guardo il fondo della lingua, noto anche un ipertrofia delle papille circumvallate. Per escludere la possibilità che potesse trattarsi di un'infezione micotica o batterica, ho effettuato un tampone linguale risultato negativo. Premettendo che non sono fumatrice, di cosa può trattarsi? E' possibile io abbia contratto una malattia venerea? A quale tipo di patologia possono essere associati questi sintomi? Come dovrei procedere?
Sig. Maria, per tranquillizzarla occorre una semplice visita in un ambulatorio di patologia orale, dove, dopo accertamenti, esprimeranno una diagnosi e le corrette cure. ruffonidiego@virgilio.it

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Dermatologo o stomatologo ospedaliero e dentista per l'igiene orale da fare subito, una bella pulizia.. Queste sono le figure di riferimento. Sembra una micosi.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Maria, è opportuna una consulenza presso un centro di patologia orale. Cordiali saluti e tanti auguri

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Cara signora Maria, ma che linguaggio specialistico che ha! Il suo Dentista che dice? Il Dentista è anche Stomatologo lo sa? Quindi una accurata visita da lui porterà ad una Diagnosi. Sono tante le cause etiopatogenetiche che entrano in essere nei suoi sintomi. Se, dato che l'ha citato lei, teme di poter essere stata oggetto di un contagio di natura sessuale per sesso rale, interpelli anche un Dermatologo. Consigli e suggerimenti per i pazienti". Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Maria, sembrerebbe una micosi ma la diagnosi deve essere fatta da uno specialista in patologia orale o da un dermatologo. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Un parere che abbia un minimo di senso, lo si può fare solo con una visita. Cordialmente Gustavo De Felice sapri.

Scritto da Dott. Gustavo De Felice
Sapri (SA)

Gentile Maria, "noto anche un ipertrofia delle papille circumvallate" è un espressione che o ha sentito dal suo dentista oppure le deriva da una cultura "medica"; in quest'ultimo caso saprà benissimo che un patologo orale e/o un dermatologo (quest'ultimo nel caso dei dubbi su malattie veneree da sesso orale) sono gli specialisti primi da consultare per avere diagnosi e quindi eventuale terapia. Li consulti, buonasera

Scritto da Dott. Antimo Perfetto
Sant'Antimo (NA)

Si faccia vedere da un dermatologo o odontoiatra preparato

Scritto da Dott. Alessio Battistini
La Spezia (SP)

Sullo stesso argomento