Domanda di Patologia orale

Risposte pubblicate: 11

Soffro di alitosi da diversi anni.

Scritto da maria / Pubblicato il
Salve soffro di alitosi da diversi anni. Ho fatto un analisi del sangue e risulta tutto ok, dal dentista sto curando un dente cariato, estrazione del dente del giudizio superiore e devo fare un intervento per estrarre quelli di sotto in quanto sono cresciuti orizzontalmente. Ho fatto una gastroscopia e mi risulta il reflusso gastroesofageo, ernia iatale, lieve esofagite e gastrite. Faccio una terapia farmacologica. Volevo sapere se i denti del giudizio cresciuti in orizzontale posso causare alitosi, ma calcolando che ce lo da diversi anni e i denti saranno cresciuti da almeno tre credo che questo nn sia solo il problema..
Cara Signora Maria,l'ernia iatale da cui deriva l'esofagite e la gastrite è forse alla base della sua alitosi! Esiste una terapia chirurgica per l'ernia iatale oggigiorno molto tranquilla e poco invasiva per via laparoscopica ed endoscopica. Però bisogna completare gli accertamenti diagnostici:l'alitosi è molto frequente e può essere dovuta a diverse patologie sia sistemiche che dell'apparato stomatognatico .... l'Halimeter è uno strumento utile per misurare l'alitosi. Esso misura il Gas emesso dalla bocca in parti per milioni....è stato stabilito da studi già risalenti agli anni '90 che sotto 75 parti/milioni non si ha alitosi...sopra si incomincia ad avvertirla sia soggettivamente che oggettivamente da parte del Medico che "odora" l'aria emessa dalla bocca....al di sopra di 120 l'alitosi è forte e la si sente anche da un metro di distanza. A 120 il paziente che ha l'alitosi, la sente soggettivamente sempre. Non è indiispensabile avere questo apparecchio per misurare l'alitosi...è sufficiente la cosiddetta misurazione ORGANOLETTICA ...che è soggettiva da parte del Medico (che la compara con un assistente che odora pure lui per "riprova"...la si fa odorando l'alito del paziente a distanze diverse e sempre maggiori per stabilire la gravità dell'alitosi. Tra le malattie sistemiche sono in particolare quelle dell'intestino, apparato gastro enterico, fegato, dei seni paranasali e dei polmoni che danno Alitosi...per cui è opportano farsi visitare da un Clinico Medico (specialista in Medicina Interna ) o da un Gastroenterologo..e da un Otorino. Tutto il resto è di pertinenza del Dentista perchè nell'Organo Bocca risiede la maggior parte delle cause di Alitosi....dovuta a microbi produttori di gas, anaerobi, gram negativi che risiedono per lo più in Tasche Parodontali, in carie profonde, in canali di denti in necrosi, su "anfratti" della lingua specie se con alterazioni tipo lingua geografica, lingua nigra ed altre stomatiti o mucositi.... è buona norma spazzolare oltre che denti e gengive anche il dorso della lingua con scovolini speciali che vendono in Farmacia....quindi le serve una buona visita di un Parodontologo che stabilisca e misuri eventualmente se ci sono tasche parodontale, espressione di Parodontite...una Visita Odontoiatrica per ricerca di carie e necrosi endodontiche e stomatologica per stomatiti ed alterazioni del dorso della lingua...l'halimenter diciamo che serve...ma se ne può fare benissimo a meno...è sufficiente che il Dentista sia "bravo" e si occupi di questo problema come di solito avviene per tutti i Parodontologi...il gas prodotto da questi microbi contiene composti solforati e di putrefazione con liberazione di solfato di idrogeno e metilmercaptano che sono la causa del cattivo odore ...da ovunque provenga..... si ricordi quindi che l'alitosi è un SINTOMO...e per eliminarla bisogna eliminare la causa..quindi fare una diagnosi...ci sono poi infine pazienti che nonostante la eliminazione della causa e della alitosi...la continuano a sentire...occorre allora una terapia delicata Psicologica presso uno psicoanalista......Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Maria, l'alitosi può dipendere da svariate cause e quella più frequente è da ricercarsi nel cavo orale (carie destruente dei denti, parodontite, etc.) ma anche malattie dell'apparato gastroenterico, dell'apparato respiratorio, oltre che l'assunzione di determinati farmaci possono determinarla. Rivolgiti al tuo dentista di fiducia per escludere cause odontogene anche sei denti del giudizio inclusi sono da escludere nella genesi dell'alitosi. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Termini tutte le terapie odontoiatriche in corso,c uri l'igiene in modo molto scrupoloso e ricordi di pulire anche la lingua. Molto probabile che la sua alitosi origini dall'ernia iatale...

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Maria, ritengo sia da escludere come causa dell' alitosi la presenza di denti inclusi (se sono ancora completamente sotto la gengiva). E' molto piu' probabile che la causa della sua alitosi sia da ricercare nell' apparato gastroenterico. Un cordiale saluto.

Scritto da Dott. Salvatore Galatola
Santa Maria Capua Vetere (CE)

Gentile paziente, l'ernia iatale comporta il reflusso di succhi gastrici acidi in esofago, ma anche , specie nelle ore notturne, in faringe e cavo orale, determinando una costante irritazione delle mucose, che, anche alterando la flora microbica locale può benissimo essere la causa dell'alitosi oltre che di svariati altri disturbi. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Giuseppe Murruni
Giussano (MB)

Deve vedere casa signora , se fra tutte le terapie che sta facendo, effettua contemporaneamente una igiene dentale corretta. L'alitosi nella maggior parte dei casi è dovuta a cause orali, colpisce oltre il 50% della popolazione e può essere transitoria o persistente. Se lei effettua igiene orale sia domiciliari che professionali in maniera corretta, se non ha problemi parodontali, se ha eliminato otturazioni debordanti, se possiede protesi fissa e usa con regolarità lo scovolino, se passa tutti i giorni almeno una volta al giorno il filo interdentale in modo da rimuvuove il cibo. Inoltre deve pulire la lingua giornalmente perchè è stato dimostrato scientificamente che negli spazi tra le papille gustative si depositano dei batteri (gli stessi della malattia parodontale) che producono dei gas volatili solforati maggiori responsabili dell'alitosi. Se tutte queste cose che ho elencato sono state fatte con regolarità allora l'alitosi può provenire da una patologia sistemica (tipo diabete), fumo, cause alimentari (transitoria), alcool, farmaci e altro (come l'alitofobia che è la paura di avere il problema senza motivazioni).  Deve farsi visitare da uno specialista
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Augusto Matano
Catanzaro (CZ)

Gentile Maria, se la sua igiene orale è discreta e periodicamente esegue una seduta di pulizia dentale, escluderei la causa dentale. Probabilmente da quel che scrive è più facile che sia causato dal tratto gastroenterico. Curi quello e probabilmente risolverà anche l'alitosi. Cordialità.

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.Maria se i terzi molari e gli altri denti sono sani, essi non sono causa dell'alitosi. L'ernia iatale potrebbe dare un certo tipo di alitosi acida. Le ricordo che una blanda alitosi è fisiologica circa 2 ore dopo i pasti. Ogni corpo ha delle zone che emanano odori poco gradevoli che sono differenti da persona a persona, di norma si coprono questi odori con lavaggi profumati e deodoranti, per la bocca esistono in commercio, spray, dentifricio, collutori, pasticche senza zucchero che può utilizzare come e quando vuole.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Probabilmente l'alitosi è il frutto del reflusso esofageo dovuto all'ernia iatale. Se ha una buona condizione igienica, non fuma e le transaminasi del fegato sono ok, allora l'ipotesi diventa quasi una certezza. I denti del giudizio difficilmente causano questo problema a meno ché non faccio ricettacolo per i batteri. In tal caso i denti dovrebbero però essere almeno parzialmente erotti. Provi a chiedere consiglio anche al suo dentista.

Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)
Consulente di Dentisti Italia

Signora Maria, per escludere che la causa dell'alitosi dipenda dal cavo orale, le consiglio di effettuare una buona detartrasi, cure dentali se ci sono denti cariati, estrazioni, se necessario, e controllo di eventuali protesi fisse:il cemento potrebbe essersi contaminato e va sostituito. L'alitosi non dipende dai denti del giudizio inclusi. Se dopo i controlli e le eventuali terapie che le ho consigliato l'alitosi dovesse persistere, le cause non sono da ricercare nel cavo orale. Cordialmente.

Scritto da Dott.ssa Anna Cervone
Marigliano (NA)

Sullo stesso argomento