Domanda di Patologia orale

Risposte pubblicate: 9

Esofagite ed alitosi

Scritto da antonio / Pubblicato il
Salve sono un giovane ragazzo di 20 anni ed è da un po' che mi sono accorto di soffrire di alitosi. Allora ho deciso di fare una gastroscopia dalla quale risulta che ho un esofagite di livello A da reflusso gastrico che sto curando con lucen 40mg e motilex in piu' sto evitando fumo e alcool. Vorrei solo sapere se questa potrebbe essere la causa del mio malessere oppure dovrei fare qualche altro accertamento o visita? grazie
Sig. Antonio una visita odontoiatrica semestrale è sempre consigliata per prevenire molte patologie del cavo orale. L'alitosi da reflusso dovrebbe scomparire con le cure a Lei prescritte. L'eliminazione di fumo e alcol è un' ottima scelta. Dott. Ruffoni Diego

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

L'alitosi può essere causata da malattie della bocca: Gengiviti, Carie Profonde, Cattiva igiene, otturazioni infiltrate, protesi. Dott. Massimo Russo Chirurgo Dentista Siracusa Viale Teracati, 77

Scritto da Dott. Massimo Russo
Siracusa (SR)

E' stato dimostrato che la pulizia della lingua, con spazzolino da denti o con strumenti apposta che può trovare in farmacia, è un ottimo mezzo per controllare l' alitosi. Essa può essere causata certamente da tutte le patologie della bocca, come da diverticoli nel primo tratto digestivo, o da patologie sinusali. Le consiglio certamente di farsi controllare da un dentista lo stato di igiene orale (spesso il paziente, pur convinto in buona fede di essere un eccellente spazzolatore, lascia in alcuni posti della bocca grandi quantità di placca!) e da specialistista otorinolaringoiatra e gastroenterologia se il sintomo persistesse. In Bocca al Lupo! :) Alessio Bosco
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Alessio Bosco
Sanremo (IM)

Curi il reflusso con la terapia che le hanno prescritto, limiti (meglio smettere) il fumo e l'alcool. Visita di controllo odontoiatrica per verificare stato di salute di denti e tessuti e qualità del Suo standard igienico. Si ricordi sempre di ottimizzare la pulizia con: spazzolino, dentifricio, filo interdentale, collutorio. Pulisca bene anche la lingua! Se il problema dovesse persistere consulenza otorino! Saluti.Dr. Cristoforo Del Deo-Teramo.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Antonio, io devo proprio arrabbiarmi. non con te ovvio. Ma possibile che ci sono ancora dentisti che per l'alitosi fanno fare una gastroscopia in prima battuta??????? Questo è un esame che si fa, dopo avere escluso decine di altre cause, per lo piu di pertinenza orale, oppure se si è avanti con l'eta, per scongiurare un'ernia iatale con grave reflusso gastrico. E' un esame inutile se ti è stato prescritto prima di fare una buona anamnesi ed un buon esame obiettivo. Comunque se hai una esofagite curala, anche se dubito che sia patologica a meno che appunto tu non abbia un ernia iatale da reflusso. Sai Antonio, se prendiamo 100 persone e facciamo loro le gastroscopie, l'80% risulta avere un'infiammazione dell'sofago. Perche? Si tratta di un'infiammazione fisiologoca. L'esofago infatti è un tubo, attraverso il quale transitano cibi che arrivando dall'esterno portano comunque batteri. Inoltre e' soggetto a rigurgiti gastrici continui, anche in perfetto stato di salute, basta uno starnuto o colpo di tosse, che piccole quantita di acidi tornano indietro. Le semplici eruttazioni postprandiali fanno lo stesso (documentazione in studio). Detto questo, prima cosa limita il fumo, il cui odore sgradevole è noto a tutti. Per quanto riguarda l'alcool, a meno che tu non sia un alcolista cronico,una birra con gli amici o un mojito in discoteca certo non ti comporta nulla. Cosa importante controlla i denti e soprattutto impara a spazzolare anche la lingua tutti i giorni. Il 90% delle alitosi dipende infatti da questa. Avendo una superficie vellutata, la lingua è un terreno eccezionale nel quale i batteri fanno festa, sempre. In piu, prendi l'abitudine di usare un buon colluttorio NON A BASE DI CLOREXIDINA altrimenti ti si macchiano i denti e vedrai grandi cambiamenti. Sappi inoltre che l'alitosi puo' anche essere provocata da semplici stati di malessere generale come influenza, problemi digestivi o durante l'assunzione di farmaci. Cordiali saluti dott. Giglio Andrea www.studiodentisticogiglio.it
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Andrea Giglio
Roma (RM)

Sign. Antonio, dubito che l'iniziativa di una gastroscopia sia stata indotta da una alitosi. Suppongo che il collega che le ha prescritto tale indagine abbia avuto modo di approfondire meglio il Suo stato di malessere. Oltre a concordare i consigli dei colleghi che mi hanno preceduto, abbinerei una buona igiene alimentare, avendo la possibilita' prima di coricarsi di una buona passeggiata, per agevolare la digestione.

Scritto da Dott. Angelo Raffaele Izzi
Lainate (MI)

Una cattiva igiene del cavo orale sicuramente potrebbe contribuire negativamente sull'alitosi. Ogni 6 mesi è consigliato effettuare una visita specialistica odontoiarica di controllo ed un'igiene del cavo orale. Distinti Saluti Dr. Vincenzo Bifaro (NA)

Scritto da Dott. Vincenzo Bifaro
Giugliano in Campania (NA)

Caro sig. Antonio, forse i colleghi che rimproverano altri colleghi per la prescrizione della gastroscopia, non hanno letto bene. L'esame gastroscopico è stata un'iniziativa del paziente non del suo dentista. Ed il paziente, per una volta, ha sospettato giustamente, posto che ha un'ernia dello hiatus e conseguente reflusso. Tanto basta a causargli alitosi. Certo che un esame del cavo orale dal suo dentista non guasterebbe. Cordiali saluti. prof. Vito A. Tomasicchio

Scritto da Prof. Vito Antonio Tomasicchio
Bari (BA)

Concordo pienamente con il collega Tomasicchio. La lettera di Antonio e' chiara ma non si presta a frettolose diagnosi a scapito di colleghi. La visita odontoiatrica, ovviamente, si impone per accertare eventuali patologie della bocca e dei denti, ma con un occhio medico multidisciplinare. Dott. Francesco Sacco Medico Chirurgo Odontoiatra Specialista in Chirurgia Maxillo-Facciale in SALERNO e AVELLINO http://www.chirugomaxillofacciale.it

Scritto da Dott. Francesco Sacco
Salerno (SA)

Sullo stesso argomento