Domanda di Patologia orale

Risposte pubblicate: 5

Questa protuberanza può essere inerente al problema dei denti del giudizio?

Scritto da roberta / Pubblicato il

Ho fatto la stessa visita, questa volta da un secondo specialista, per verificare la natura della mia protuberanza al palato. La radiografia endorale non ha messo in evidenza nulla, perciò sembra coerente con la prima diagnosi (fattami senza radiografia). Sul palato però presento anche una protuberanza (piccola) questa volta lineare, simile ad un canaletto rialzato o ruga che in linea di massima sembra perpendicolare al dente del giudizio. Toccandola sembra essere di tessuto gengivale. Ce l'avevo già nel momento della visita e credo sia rientrata nella radiografia endorale (mi ricordo che il dentista disse che avrebbe posizionato lo strumento al centro per prendere tutta la parte sinistra del palato). Sotto consiglio dello specialista, devo estrarre i denti del giudizio. Questa protuberanza può essere inerente al problema dei denti del giudizio? Purtroppo internet è uno strumento altamente ipocondrizzante e ovviamente tale descrizione è associata alla cosa più grave. Ovviamente questo mi ha spaventato e non so se è soggezione psicologica che la protuberanza si sia allargata e abbia cambiato colore.'

 

Precedenti:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/odontoiatria/1226_protuberanza-sul-palato-duro.html

Mamma mia Roberta, come è poco chiaro quello che scrivi... ))). Credo che si tratti di un ascessetto dovuto al dente del giudizio, ma ti chiedo scusa, ho riletto più volte la tua mail, ma meglio non ti so dire. Hai ragione, internet è ipocondrizzante. Ma chi scrive qui non è soddisfatto di quello che gli ha detto il suo dentista, oppure non si fida e vuole metterlo in comparazione con altri. E' lo stesso concetto di queste domande e risposte che può creare ansia se parte dall'ansia...
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Roberta, la protuberanza del palato non ha alcun nesso con i denti del giudizio, che in virtù della loro posizione oppure dei sintomi clinici vanno rimossi comunque. Non devi preoccuparti della neoformazione del palato che oltre la tua descrizione andrebbe visitata meglio per una diagnosi obiettiva che non si può fare con la tua descrizione. In Crotone vi è il DAY SURGERY CALABRODENTAL in Via FERMI. Questo centro è convenzionato con il sistema sanitario nazionale per cui puoi richiedere una consulenza presso quel centro ove lo scrivente è primario per cui potrai, se vorrai prenotare una visita espressamente con il primario il prof. INCHINGOLO: Cordiali saluti prof. Francesco INCHINGOLO
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Francesco Inchingolo
Barletta (BA)

Gentile sig.ra Roberta, se i denti del giudizio sono correttamente erotti e la sua lesione mucosa si trova in prossimità di questi non possiamo sapere quanto questa lesione mucosa sia ad essi attribuibile. E' senz'altro possibile effettuare un piccolo prelievo o una escissione completa della protuberanza e richiedere un esame istologico della mucosa asportata. Questo di certo le darebbe maggiore tranquillità sulla natura della lesione. Cordiali saluti, Prof. Alessandro Silvestri

Scritto da Prof. Alessandro Silvestri
Roma (RM)

Sig.ra Roberta, se il suo dentista è un vero specialista, si assume la responsabilità della diagnosi e allora perché non seguire i suoi consigli? Richieda sempre per iscritto la diagnosi, in modo di poter essere sempre precisa nelle descrizioni, poco comprese da me e dal collega Passaretti.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara Signora Roberta...le ho già risposto nel precedente POST...lei ha parlato di gengivite di "lunga data" ... io le ho risposto...aggiungo che è impossibile fare una diagnosi senza vederla clinicamente...in ogni caso è molto probabile che si tratti di un ascesso a partenza del dente del giudizio evidentemente sofferente o di una Parulide...= ascesso parodontale ...ma lei non ha seguito il consiglio di farsi visitare da un Parodontologo...in ogni caso quello che non capisco è come il suo Dentista non riesca a fare una diagnosi esatta dopo tanto tempo...guardi che non è difficile ...basta un minimo di preparazione e di professionalità...non è neanche il caso di essere dei "geni"...per fare una diagnosi precisa. ed impostare una conseguente terapia precisa!...Cordialmente...chiedendo scusa per "l'irruenza"...dettata solo dalla passione per la mia amata Odontoiatria
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento