Domanda di Patologia orale

Risposte pubblicate: 8

Afte, tagli sulla lingua e alitosi. Possono dipendere dallo stress?

Scritto da dania / Pubblicato il
Buona sera, vorrei sapere è da un pò che ho problemi con afte in bocca che durano parecchio circa un mese e tutti tagli sulla lingua e alito cattivo. Mi hanno detto che è stress. Che cosa posso fare? Grazie mille
Sig. Dania, ammalate mamma e figlia, nel suo caso, l'eziologa delle afte risulta ancora sconosciuta. Normalmente, regrediscono spontaneamente senza lasciare cicatrici. La lingua fissurata o scrotale ha origini ereditarie, di norma non necessita di nessun provvedimento terapeutico. Consigliata è la pulizia quotidiana, che può aiutare a diminuire l'alitosi.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara Signora, il Dr. Ruffoni le ha chiaramente spiegato tutto.

Scritto da Dott. Vittorio Cacciafesta
Milano (MI)

Niente da aggiungere a quanto detto dal collega Dott. Ruffoni, magari può applicare sulle afte del gel a base di Aloe per alleviare un pò i sintomi. Se sono molto estese si possono anche trattare con un laser a diodi. Legga anche l'articolo pubblicato nel sito "Patologie orale..."

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gengivite Spiegazione parziale
Cara Signora Dania, le Afte sono comunissime...si tranquillizzi. La terapia : pennellare 3/4 volte al giorno...sola sulla "bollicina bianca" e non sulla mucosa rossa...con un preparato che trova in Farmacia di cui le do la composizione:Estratto glucosidico di rabarbaro 0,5 g (corrispondente a 0,43.0,53% m/v di derivati antrachinonici) - Acido salicilico 0,1g. ...quindi serena e tranquilla ..in una settimana circa...passa tutto...per i denti possono essere solo sinalgie...ossia gli stimoli che arrivano al nucleo caudato del cervello ma a volte non è in grado di separarli e "confuso" li attribuisce anche ad organi vicini...come i denti...oppure ha una flogosi generalizzata tipo gengivite...si faccia controllare da un Parodontologo che le faccia un sondaggio parodontale...legga il mio articolo la VISITA PARODONTALE e la GENGIVITE ---Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

E' troppo comodo attribuire allo stress la genesi di tutti (o quasi) i nostri disturbi. Sarei anch'io stressato se avessi afte ricorrenti e tagli sulla lingua. Si rechi da un Dentista di cui si parla bene (si accerti che sia REALMENTE un Dentista); il collega la visiterà accuratamente e potrà darle utili indicazioni su come risolvere il suo problema.

Scritto da Dott. Alberto Ricciardi
Trebisacce (CS)

Non mi sembra che ci sia una relazione così stretta fra afte ed alitosi. Per le afte, bisogna fare 4 cose: - igiene al massimo - il prodotto che le suggerisce il maestro di questi argomenti, il Dr. Gustavo Petti - dieta, evitando cibi focosi come fritti salumi cioccolato - trovare un dentista che le applichi l'ozono che fa guarire a razzo queste afte

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gent.le sig.ra Dania, a quanto detto dai colleghi posso aggiungere un piccolo contributo.. le afte possono essere trattate anziché con farmaci con rimedi omeopatici.. dipende dal tipo, dalla grandezza e dai sintomi manifestati.. i rimedi più semplici possono essere il borax, il mezereum, il ranunculus, il rhus toxicodendrum.. ma questi rimedi dovrebbero essere "testati" su di lei.. la vicinanza ce lo impedisce.. anche se con il pensiero è possibile fare miracoli!!! ovviamente l'igiene orale e tutte le soluzioni proposte dai colleghi aiutano.. cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Franco Tarello
Torino (TO)

Gentile Dania, il Suo problema è uno dei disturbi più frequenti e al tempo stesso fastidiosi. Riguarda soprattutto il sesso femminile (profilo ormonale). Inizialmente si manifesta con una chiazza bianca sulla mucosa orale, nella quale si accumula rapidamente un liquido che segna la trasformazione della lesione in una vescica. Quest'ultima, avendo un rivestimento sottile e delicato, si rompe con facilità, lasciando quindi al suo posto una piccola ulcera responsabile di dolore e irritazione a seguito del contatto con alimenti e saliva. Si ritiene che un deficit vitaminico anche solamente momentaneo possa determinante la comparsa delle afte "spesso ricorrenti". Le zone maggiormente interessate sono le labbra e la superficie interna delle guance ma anche la "lingua", le gengive e il palato. L'eziologia è sconosciuta. Si sa che esse sono favorite da condizioni di stress fisico o psichico, dal periodo mestruale e da una scarsa igiene orale e che spesso si associano a sintomi o malattie dell'apparato digerente. Un'altra causa è la carenza di vitamine. Il problema in sé non comporta conseguenze particolari, ma il consulto del medico è consigliabile. Purtroppo, non conoscendo le vere cause del fenomeno, non vi sono rimedi preventivi. Per lenire il fastidio Le consiglio di recarsi in farmacia e chiedere un collutorio e un gel contenente estratto di Aloe Vera. Segua le indicazioni per l'uso e mi tenga informato. Buona giornata
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giancarlo Dettori
Sassari (SS)

Sullo stesso argomento