Domanda di Patologia orale

Risposte pubblicate: 6

Lo scorso dicembre mi è stato devitalizzato ed incapsulato il secondo premolare inferiore

Scritto da Fabiana / Pubblicato il
Buonasera Gentili Dottori, Vi scrivo perchè sono un po' in ansia. Lo scorso dicembre mi è stato devitalizzato ed incapsulato il secondo premolare inferiore dx, perchè in precedenza otturato aveva perso una parete che purtroppo continuava a spezzarsi. Prima di apporre la capsula, sono state effettuate un paio di gengivectomie (tra l'altro molto traumatiche e dolorose), mi fu detto per evitare che si creassero in futuro delle tasche. Nel mese di Luglio ho scoperto sulla gengiva del dente quella che a prima vista mi era sembrata una specie di afta, tra l'altro scoperta per caso perchè sono solita ispezionarmi la bocca. In realtà la chiamo afta ma non saprei definirla, è come se fosse "sotto" lo strato di gengiva esterno (tanto che si vedono anche i capillari sopra) e per vederla devo stirare molto il labbro inferiore verso il basso. Comunque, Insospettita dal fatto che non mi facesse male, mi sono recata dalla dentista. Lei è rimasta interdetta, anche per lo "strano" colore di questa cosa (avorio, sembrerebbe quasi il colore del dente) e ha ipotizzato che del materiale utilizzato per prendere la forma per la capsula fosse rimasto all'interno; allora mi ha aperto la gengiva ma non ha trovato nulla, effettuando anche un accurato curettage di tutta la parte. Altro trauma, con successivo svenimento una volta rientrata a casa. Comunque, quando sono tornata a controllo era venuta di nuovo fuori questa "presenza" ma la dentista mi ha liquidato dicendo che non è nulla e che sulla parte abbiamo comunque lavorato molto. Io là per là mi sono tranquillizzata e dimenticata della cosa, ma ora mi è tornata un'ansia terribile perchè è rimasto tutto immutato. Se tocco la gengiva in corrispondenza di questa "macchiolina" si sente una piccola escrescenza della dimensione di una testa di spillo che si muove, va avanti e indietro insieme al dito (non mi dà dolore, ma se spingo mi causa un leggero fastidio), ma onestamente sento anche sulla corrispondente gengiva sinistra escrescenze che si muovono, forse un po' più piccole di questa. Come potrete notare dall'ora, non dormo perchè mi sono convinta che si tratti di un cancro orale. Ho provato a fare una foto e l'ho allegata, ma è stato molto difficile perchè come ho spiegato prima non si riesce a farla venir fuori facilmente e devo tirare molto il labbro. In attesa della visita con un altro specialista che ho fissato per la prossima settimana, spero che possiate darmi un parere e un po' di conforto. Vi ringrazio sin da ora.
Gentile Fabiana,la foto non è così nitida da poter vedere chiaramente e poter esprimere un parere. Direi comunque che non sembra sia nulla di preoccupante. E' probabile che il piccolo punto sia dovuto agli interventi di gengivectomia cui lei accenna che possono provocare una fibrosi post-chirurgica. E' bene comunque che si faccia vedere meglio ma non credo sia preoccupante. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Fabiana, buongiorno. Può essere tante "cose": Una Fistola, una cisti, un dotto salivare o do altro tipo occluso da un calcolo od altro, un piccolo fibrina, una esito cicatriziale e tanto altro, di poca importanza o importante come per esempio la fistola. Bisogna fare una Diagnosi Clinica e soprattutto Radiologica con una Rx Endorale! Dalla foto sarei portato a pensare (anche per l'avvenuta ricomparsa, ad una Fistola per una infezione periapicale o periradicolare di natura endodontica o parodontale o endoparodontale! In tal senso sarebbe saggio fare una accuratissima visita Parodontale che è costituita da due visite intervallate da una preparazione iniziale con Igiene Professionale della tasca, Curettage e Scaling e Root Planing per rimuovere il tessuto di granulazione dall'interno della tasca stessa che falsa la presa delle misurazioni della sua profondità, le Rx endorali complete, i modelli di studio (anche per le valutazioni Gnatologiche)e che nella seconda visita si riprendono le misure delle tasche che ora saranno quelle vere e dalla differenza tra le prime e le seconde si fa diagnosi sul tipo di Parodontite, sulla sua Aggressività, sulla sua attività e si emette una Prognosi e si pianifica una eventuale terapia! Cari Saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Fabiana, difficilmente i residui di materiale da impronta riescono a penetrare e permanere a quel livello, controlli se chi opera su di lei è iscritta all'ordine dei medici, se la trova iscritta può stare tranquilla che non si tratta di cancro, se non la trova iscritta tutti i suoi dubbi sono leciti.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

E' stata fatta una radiografia??? La mia opinione, del tutto fantasiosa perchè mancano troppi elementi per capire bene, in primo luogo una rx, è che si tratti del materiale di otturazione canalare, che andato oltre apice ora viene espulso dall'organismo.. Se fosse così si tratta di evenienza non infrequente e di nessuna preoccupazione.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Fabiana, purtroppo la fotografia non è molto utile. Potrebbero essere molte cose, tenderei però ad escludere un cancro. Pertanto si rechi dal nuovo dentista serena. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Non dovrebbe essere nulla di preoccupante, anche se dalla foto non si capisce bene. In ogni caso é opportuno insistere con la collega per capire l'origine, probabilmente infiammatoria, del problema.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento