Domanda di Patologia orale

Risposte pubblicate: 7

Sono circa 11 mesi che ho bruciore alla punta della lingua

Scritto da annamaria / Pubblicato il
Sono circa 11 mesi che ho bruciore alla punta della lingua , poi a volte è patinosa chiara a volte grigiastra e a volte delle striature un pò rosse quale patologia potrebbe essere? Sono una signora di anni 59. Ho fatto visite analisi ho preso vitamine sono andata dal dentista ma nessuno ha capito niente! Non so più come fare ! Ho fatto anche la cura per l'esofagite da reflusso Los Angeles classe A , e 5 mesi fa ho tolto la colecisti! Soffro anche di colite e diverticolosi! Mi potete dare qualche consiglio? Grazie Tanti saluti
Cara Signora Annamaria, buongiorno. I sintomi urenti descritti sono molto indicativi di una Glossite DDF (ossia di una patologia della lingua di natura da determinare.) La Diagnosi Istologica sarebbe opportuna viste le numerose Diagnosi Differenziali che bisogna fare, ovviamente dopo una accurata visita Clinica, Anamnestica e Semeiologica. Ora occorre fare una Diagnosi Clinica che può essere differente! Diagnosi che deve essere fatta senza estrapolare la lingua dal contesto della bocca ed anche dal contesto dell'Organismo intero e di tutte le sue patologie. Per la bocca in particolare bisogna valutare le patologie Gengivali e Parodontali e tutte le patologie che possono determinare una sofferenza o lesione del nervo linguale alla sua emergenza in particolare a livello degli ultimi molari in particolare l'ottavo dente (del giudizio, sempre che sia monolaterale. Per l'Organismo, tutte le patologie Sistemiche e dello Stroma, del Mesenchima. Questo lo si fa con Visite Cliniche accurate e con analisi ematologiche, prima generiche, poi mirate e poi sempre più precise mano amano che il sospetto diagnostico "assottiglia" il ventaglio delle possibili Patologie per arrivare infine alla Diagnosi. Occorre non solo il Dentista, che se fosse veramente bravo e la sua Specializzazione in Odontoiatria e Protesi Dentaria provenisse dalla Medicina e chirurgia, dovrebbe avere rare doti dio Clinico completo, occorre dicevo anche un Medico Specialista in Medicina Interna ed una stretta collaborazione tra Odontoiatra e Internista, se lo Specialista Dentista non fosse come quello descritto sopra! Il sospetto di mesenchimopatie deve essere tenuto ben presente ma le mesenchimopatie sono malattie abbastanza "ostiche" e non le si sospettano diagnosticamente, quasi mai! Così come altre patologie che non sto a descrivere perché non è il caso! Si metta in buone "mani"! Tra le tante patologie orali deve essere valutata c'è anche la sindrome della lingua urente che però potrebbe essere solo sovrapposta alla patologia di Glossite che ha perché non si manifesta come da lei descritto, però è "urente" ossia provoca il Bruciore che descrive! Anche La SINDROME DELLA BOCCA URENTE o Burning Mouth Syndrome, variazione della SINDROME della lingua urente detta anche burning tongue ( glosso pirosi, glossodinia), che è una patologia abbastanza frequente che richiede però un approccio multidisciplinare, Dentista, Dermatologo, Neurologo, Medico Internista etc e soprattutto Psichiatra perchè è riconosciuta essere spessissimo una patologia a partenza di Patologie Neuropsichiatriche, per fare diagnosi differenziali con patologie che hanno questa sintomatologia, per esempio, lingua a carta geografica, Eczemi, eritemi polimorfi, micosi, candida, Herpex, Lichen Ruber Planus, malattie dermatologiche come il Pemfigo, Diabete, anemie (la carenza di ferro può essere importante), mesenchimopatie, come già detto e per vedere se simili patologie le ha anche altrove, per esempio a livello Genito Urinario in particolare nel e sulla Vulva. una delle ipotesi più accreditate, escluse quelle stomatologiche che è compito del Dentista affrontare, ed escluse patologie internisti che o dermatologiche, è quella dopaminergica neurologica, si faccia visitare dagli specialisti citati. Di più non posso consigliarle via web. Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Il suo problema, con ogni probabilità, è una glossite, cioè una patologia di tipo infiammatoria a carico della lingua, la cui eziologia è spesso multifattoriale, con una serie di cause e concause, e deve essere valutata in un contesto non soltanto locale ma oragnico generale. È necessaria quindi una visita specialistica adeguata, con anamnesi sistemica e locale, esame clinico obiettivo, in alcuni casi sospetti biopsia ed esame istologica, approccio multidisciplinare (vedasi, ad esempio, Sindrome della Bocca Urente). Quindi, per farle capire, è normale che il singolo collega (spesso non esperto di patologia orale), non riesca ad eseguire una diagnosi chiara nè tantomeno a risolverle il problema. Il mio consiglio è recarsi presso un centro ospedaliero di Patologia Orale, dove hanno casistica e specialisti adeguati a riguardo.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Da quello che racconta, cara signora, il problema può dipendere da molti fattori localizzati nei vari tratti dell'apparato digerente. Utile sarebbe una visita o delle foto del cavo orale, sapere inoltre le sue abitudini alimentari......e via dicendo. Da una sindrome della bocca urente si potrebbe arrivare ad una candida albicans insediata nel suo sistema digerente. Avere comunque una visione globale del paziente e non solo del suo cavo orale.

Scritto da Dott. Carlo Battistini
Rapallo (GE)

Sig. Annamaria, l'esperto delle patologie dei tessuti molli della bocca è l'odontoiatra che si occupa di patologia orale, si rivolga a questo professionista.............................................

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentilissima signora il quadro da lei destritto mi fa pensare per prima cosa ad intolleranza alimentare..
le consiglio per prima cosa di fare gli esami del sangue per le intolleranze alimentari.
poi dai risultati elaborare e consigliare una terapia

Scritto da Dott.ssa Marina Mancinelli
Macerata (MC)

La situazione della sua lingua è come lei ha ben individuato da attribuire all'effetto di rigurgiti alimentari perchè escludo azione di sostanze extra corporee lesive,non c'è una foto che mostri la condizione della mucosa della sua lingua, ma equilibrato l'apparato gastro-intestinale si rivolga ad un dematologo che eventualmente le fa un esame istologico

Scritto da Dott. Luigi Malavasi
Castiglione delle Stiviere (MN)

Si tratta spesso, cara signora, di diagnosi difficili perchè bisogna pensare a tanti fattori (nulla di particolarmente grave però..). Solo in un reparto ospedaliero di patologia orale hanno casistica esperienza e mezzi di indagine per poterla aiutare veramente.. A Bologna sicuramente o anche nella sua città troverà le persone giuste

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento