Domanda di Patologia orale

Risposte pubblicate: 3

RINGRAZIAMENTI

Scritto da valeria / Pubblicato il
Gentili e cari professionisti, nel ringraziarvi per la sensibilità e competenza mi scuso innanzitutto per l'immagine che sembro dare, ma sono sempre stata bene e questa cosa mi ha un po' destabilizzato. Per tranquillizzarmi pensate che ho fatto anche le analisi del sangue che andavano bene. Ora sono addirittura in cura con ansiolitici e antidepressivi perche' non riesco a superare questo trauma di aver avuto questa cosa in bocca. Comunque volevo dire che L'ESCISSIONE E' GIA' STATA EFFETTUATA, il mio timore e' che se si fosse trattato di melanoma avrebbero dovuto chiamarmi subito invece di farmi aspettare cosi' a lungo. Tutti mi hanno tranquilizzato, ma quando uno pensa a formazioni melanocitarie dopo che si e' sentito dire dal chirurgo che l'ha escissa che invece era un papilloma o una forma virale mi crea tanti dubbi sull'operato del professionista. vi ringrazio ancora scusandomi per avervi un po' scocciato. Valeria
Non ci ha "scocciato" signora ... è più che comprensibile il suo stato d'animo!...in ogni caso avrebbe potuto essere solo SINCERA sul fatto che l'intervento fosse già avvenuto e finito...perchè noi lavoriamo ... e dedichiamo passione ed amore alla nostra Professione e a rispondere alle vostre domande su questo portale ...senza compenso...sottraendo tempo alla nostra Professione privata...alla nostra vita privata e personale per scelta e per passione ...si...ma...(puntini di sospensione)!...Cordialmente Gustavo Petti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Valeria, segua i consigli che le ho dato nelle risposte precedenti. Nella sede del prelievo c'è stata una completa guarigione, senza alcuna recidiva? Le faccio questa domanda perché a volte le lesioni dubbie, tendono a non guarire con facilità e possono recidivare. Vedrà che quando l'anatomo patologo conoscerà i mezzi del prelievo, le darà una bella risposta firmata. Stia tranquilla e se ci sono dubbi, o vuole chiarimenti mi riscriva.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Signora lei è una vera vittima dei medici. Stia più lontana possibile da loro..!! Antidepressivi?? Per questa cosa?? Lei si è troppo impressionata, ma questi farmaci sono del tutto inutili e non hanno nessun effetto a breve termine: perchè si instauri qualche scarso effetto ci vogliono semestri. Nel frattempo lei deve riuscire a tranquillizzarsi. Lei pensa davvero di essere in pericolo di vita?? Possibile che lei pensi questo? In Ancona, vicinissimo ad Osimo, ci sono reparti di stomatologia, di chir maxillo etc, eccellenti. Vada da uno di questi medici, una volta per tutte e poi basta con i medici. Vada dal dr. Zavaglia che è un mito al proposito. Poi vada al Conero, in buona compagnia, che in questo periodo inizierà ad essere bellissimo e più rilassante di un antidepressivo.. Valeria, l'operato del chirurgo è stato dettato da un eccesso di scrupolo: è del tutto normale che le gengive di molte persone contengano questi addensamenti di cellule melanocitarie. Secondo quel poco che ho capito, lei non doveva essere nemmeno operata.. Ma naturalmente queste che lei legge sono opinioni dettate da passione e desiderio di aiutare le persone che ci scrivono, ma del tutto fantasiose perchè lei sta lì e noi stiamo qui...!!!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento