Domanda di Patologia orale

Risposte pubblicate: 8

E' normale che una tumefazione duri un mese?

Scritto da Claudio / Pubblicato il
Buonasera. Da circa 25 giorni ho notato la "tumefazione" nel palato duro, come una bozza non di grandi dimensioni ma comunque palpabile, non dolente (se non per i primi giorni che è comparsa da ciò che ricordo), e molto difficile da vedere poiché è in cima al palato che io ho molto stretto e alto. Il 17 Gennaio sono andato dal mio dentista che palpando il palato mi ha detto che la consistenza della "bolla" non era osseosa, quindi mi ha consigliato di prendere deltacortene per 3-4 giorni e se non fosse passata in 10 giorni di risentirlo per fare una tac. Il deltacortene non l'ho preso, sotto consiglio del medico curante, il quale mi ha detto che avrebbe accelerato solo i tempi di guarigione ma il risultato sarebbe stato lo stesso. Oggi, il rigonfiamento è ancora li, anche se mi sembrava inizialmente che stesse diminuendo, ma sembra essersi fermato da ormai qualche giorno. Vorrei capire se è proprio necessaria la Tac, visto che ho fatto già 3 radiografie nei giorni passati per un presunto problema ai polmoni che poi per fortuna è stato scongiurato. E' normale che una tumefazione duri un mese? Scusate se mi sono dilungato. Cordiali saluti
Sig. Claudio, l'OMS ha stabilito che qualunque lesione ai tessuti molli del cavo orale che non regredisce spontaneamente in 10-15 giorni è da ritenersi sospetta, per cui se non vuole complicanze si sottoponga a tutti gli accertamenti diagnostici consigliati.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caro Signor Claudio, buongiorno. Segua il Consiglio del caro amico e collega Dottor Diego Ruffoni. Aggiungo che deve seguire le prescrizioni terapeutiche di un solo medico, in questo caso il suo Dentista. Rivolgendosi ad altri medici non fa altro che "pasticciare" la Diagnosi o sospetta diagnosi che sia. Si rivolga quindi al suo Dentista curante, per avere risposta alle sua domande. Purtroppo la Diagnosi di questa sua patologia è prevalentemente Clinica e semeiologica ed Anamnestica con alcune valutazioni tra cui palpare la lesione per vedere se è mobile sui piani sottostanti, se è dolente, stabilirne la consistenza, valutarne i margini se siano o no delimitati da un orletto flogistico e soprattutto valutare se i margini siano netti o no, coi tessuti circostanti. Vedere se ha altre lesioni in altre zone della lingua e altre zone della bocca. Visitare le gengive e tanto altro. Tutto questo e tanto altro deve portare ad un sospetto diagnostici e a Diagnosi Differenziali e a valutare se fosse necessaria o no una diagnosi istopatologica con un prelievo bioptico. Tutto questo è "materia del Dentista, non del Medico Generico" che non ha una Cultura adeguata dal punto di vista Clinico sulle patologie orali! Riguardo alla Tac, deciderà il Dentista e se decidesse di farla fare, dovrà farla! Ne parli con Lui delle sue paure e timori! Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Non ha molto senso farsi prescrivere terapie e radiografie da un medico, e poi non seguirle su consiglio di un altro medico, e poi non risolvere il problema e sentire pareri di altri medici online. Qualcosa che non va c'è, può essere una sciocchezza come no, quindi, nel dubbio, torni dal suo Dentista e si faccia segnalare un centro di Patologia Orale nella Clinica Odontoiatrica di Perugia. Lì, esperti in materia, potranno visitarla e fare diagnosi e terapia in tutta sicurezza.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Dopo un mese vanno eseguiti gli accertamenti necessari, ascolti chi la segue. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Non si preoccupi eccessivamente, ma questa tumefazione non è da considerarsi normale. Potrebbe essere anche un linfonodo ingrossato, o altra patologia. Ritengo che sia utile considerale una biopsia

Scritto da Dott. Floriano Petrone
Torino (TO)
Collaboratore di Dentisti Italia

Una lesione dei tessuti molli del cavo orale che non regredisce in 15 giorni, dev'essere sospetta, serve urgentemente una dental scan, ed eventualmente aspirare un pezzo di tessuto per esame istologico

Scritto da Dott. Domenico Ancona
Fasano (BR)

Il cortisone senza antibiotici non fa regredire il gonfiore se dipende da un dente infetto. Se pensiamo che possa avere origine dai denti ci vuole visita, radiografia etc.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Claudio, qualsiasi lesione ai tessuti molli che non regredisca spontaneamente in 15 giorni è da ritenersi sospetta, quindi le consiglio vivamente di sottoporsi a tutti gli accertamenti diagnostici consigliati. cordiali saluti

Scritto da Dott.ssa Antonella Scorca
Bari (BA)

Sullo stesso argomento