Domanda di Parodontologia

Risposte pubblicate: 6

Mie è stata diagnosticata una rottura della radice

Scritto da elena / Pubblicato il
Salve, purtroppo mie è stata diagnosticata una rottura della radice del 5 superiore dx dovuta a inserimento di perno troppo lungo rispetto alla mia radice. Ho convissuto con tale frattura per dieci anni (dal 2004) ignara di averla, infatti l'ho scoperto ora perchè il dente ha creato infezione e granuloma per la seconda volta. Infatti la prima volta che si è formato il granuloma (2009) 5 anni dopo l'inserimento del perno, il medico che mi ha visitata non mi ha detto del perno troppo lungo e relativa frattura della radice. Ora il nuovo medico che me l'ha diagnosticata dice che occorre estrarre il dente. Attendo un Vostro cortese parere in merito.
Di fronte ad una frattura profonda della radice il dente va estratto. Non è detto che la frattura sia presente da. 5 aa. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Elena, cosa aspetta la terza infezione? o un miracolo? Non perda tempo e segua i consigli del suo odontoiatra.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Denti e radici Fratturate e con le più svariate gravi patologie curati e salvati ed in bocca sani da oltre 30 anni. Da Dottor Gustavo Petti Parodontologo di Cagliari
Buongiorno, cara Signora Elena da Lecce, una delle più belle e a me care città d'Italia! Male. Legga la risposta data subito prima della sua al Signor Carlo sulle Malattie Focali. In questi dieci anni di trascuratezza e convivenza con l'infezione sicuramente presente, periradicolare, è stata esposta ed è anche ora esposta a questo pericolo. Legga! Come posso darle un parere? Non vedo che tipo di frattura sia! Le fratture in linea di massima si possono curare e le posto a tal proposito un Poster dimostrativo di Terapie da me fatte oltre 25-35 anni fa su denti "impossibili" e ancora sani e salvi in bocca a dimostrazione che i denti si curano e non si estraggono. La sola frattura che impone l'avulsione chirurgica della radice è quella assiale che las "apre in due" per tutta la sua lunghezza o quelle del terzo apicale. Questo in linea di massima ovviamente perchè anche fratture più coronali in certe situazioni cliniche sfavorevoli soprattutto dal punto di vista anatomo-chirurgico, non possono essere curate! Lasci quindi decidere al suo Dentista ed abbia più Fiducia e Stima e Rispetto in Lui e non chieda altri pareri nel Web per di più! Cari saluti e scusi se non ho potuto rispondere come avrebbe voluto. Saluti la sua bellissima Lecce. Cari saluti ovviamente a Lei, gentile Signora Elena
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gent. signora, se c'è veramente una frattura radicolare, il dente quasi sicuramente andrà estratto. il problema sarà però l'eventuale perdita ossea che si può essere verificata in seguito al lungo tempo trascorso dalla frattura ed alle ripetute infezioni occorse; questo ai fini dell'inserimento di un impianto, per cui si dovranno fare delle valutazioni ed, eventualmente, ricorrere a metodiche rigenerative tissutali preliminari o contemporanee all'impianto. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Gaetani
Lecce (LE)

Gentile Elena, se la frattura e molto alta si deve per forza estrarre il dente. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Stefano Salaris
Roma (RM)

Se il dente ha una frattura importante, lungo tutto il suo asse dall'inizio alla fine o molto alta ad interessare l'apice, questo è da estrarre. Era già da estrarre allora, considerata anch l'infezione presente ed i rischi che essa comporta per la sua bocca e per la sua salute in generale...ma, come dire, meglio tardi che mai.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento