Domanda di Parodontologia

Risposte pubblicate: 4

Come vi sembra l'evolutività della lesione?

Scritto da Michele / Pubblicato il
Salve, vi chiedo gentilmente di comparare queste 3 immagini, una risalente a Luglio 2012, una a Gennaio 2013, una al 10 Febbraio 2013. Dal punto di vista clinico mi sembra che io abbia avuto una leggera distalizzazione del 42, che comunque comparando con la OPT del 2012 sembra leggerissima. Quello che vorrei porre alla vostra attenzione è l'immagine radiotrasparente in sede, tra 42 e 43. Come vi sembra l'evolutività della lesione? Quale può essere una spiegazione? Tutti i denti sono vitali, quindi è esclusa la causa endodontica. Test alla percussione negativo. Sintomatologia assente ed evidenza clinica di lesioni fistolose o di qualsiasi tipo assente. Non mi pare una cisti dalla trabecolatura. Il resto della situazione dentale la potete valutare dall'OPT. Posso aggiungere come caratteristica una leggera seconda classe seconda divisione e bruxismo notturno. Devo procedere al CBCT o posso non preoccuparmi? Vi ringrazio anticipatamente
Caro Signor Michele, la terminologia è sua o del suo Dentista? Mi sembra improbabile che una persona senza cultura Odontoiatrica parli in questi termini. E' uno studente in Odontoiatria? Insomma con la sua "cultura" chiede via web una diagnosi dalla sola osservazione di lastre scannerizzate e quindi inattendibili dal punto di vista radiologico-clinico-diagnostico? Una lastra bisogna averla tra le mani, lo sa benissimo. Se vuole un parere Professionale venga in Studio! Occorre fare una visita completa, Clinica, Anamnestica, Semeiologica, orale ed in rapporto a tutto l'organismo. La bocca non è un "qualcosa" di separato dal corpo ma è parte integrante del corpo. Così come il Dente o l'osso non sono organi a se stanti ma fanno parte di un solo organo che si chiama Unità Dentale, intendendo con questo terminer il Dente, il Parodonto col cemento radicolare, il ligamento parodontale, lo spazio parodontale, l'alveolo con la sua corticale ossea che in queste lastre non è evidenziabile in modo adeguato e sa benissomo che una sua frammentazione ci darebbe notizie importanti etiopatogenetiche, e ancora l'osso, la Gengiva con il suo attacco epiteliale, connettivale, e le sue parti costitutive, ossia la gengiva aderente, quella libera, la linea di giunzione mucogengivale, la mucosa alveolare e i rapporti di questa unità dentale con quelle prossimali, antagonisti, viciniori. Lo dovrebbe sapere benissimo. Bisogna palpare la "zona", saggiare la mobilità dentale eventuale, sondare eventuali tasche parodontali, acquisire informazioni gnatologiche, conservative ed endodontiche e tanto altro! :) Le sorrido ma dovrei "piangere" per il concetto errato che ha di come si fa una Diagnosi Odontoiatrica caro "collega o procollega" o Paziente che ha copiato qualche diagnosi raccimolata chissà dove! Mi scusi tanto. Ma quando ci vuole ci vuole!Non è così che funziona la Medicina e Chirurgia Odontoiatrica! In ogni caso, per non venire meno al mio dovere di rispondere le dico che questa osteorarefazione può essere tutto: da un semplice artefatto ad una osteolisi periradicolare o inter radicolare odontogena o non odontogena ad una displasia per non dire anaplasia! Visita clinica quindi ed eventuale possibile anche se improbabile, accertamento istopatologico! Questo non per allarmarla ma solo per completezza e dovere Professionale di non trascurare niente nel rispondere ad una simile domanda! Non è niente ma può essere tutto! Chiaro? Di fumo voleva parlare e di fumo abbiamo parlato, ma ci può essere anche l'arrosto, sotto c, che crea il fumo!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Estetica Dentale e del Sorriso e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Michele, dalla visione di una serie di lastre non si può dire nulla. Chi ha fatto le lastre avrà dato un parere, spero. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sembra che ci siano delle immagini che vanno meglio interpretate. Potrebbe essere necessaria una TAC dental scan o Come Beam etc

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Michele, la corretta risposta la può dare il prescrittore delle radiografie, noi a distanza non conosciamo nemmeno la sua anamnesi per sospettare un eventuale sindrome.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Sullo stesso argomento