Domanda di Parodontologia

Risposte pubblicate: 5

E' possibile estrarre denti classificati con grado 2/3 dopo svariati mesi dalla visita di controllo?

Scritto da raffaele / Pubblicato il
E' possibile estrarre denti classificati con grado 2/3 dopo svariati mesi dalla visita di controllo? Il mio dentista ha estratto i denti: in sede 34 e 35 dopo sette mesi; in sede 38 e 48 dopo 16 mesi; questi denti supportavano una protesi in alginato dal notevole peso. La domanda è la seguente: e' possibile masticare, parlare con una protesi avente un peso notevole che insiste prima su 4 denti e successivamente solo sui denti in sede 38 e 48 se questi risultavano con mobilità 2/3. Vi faccio presente che non mi è stato comunicato che i denti erano con mobilità 2/3, ma ne sono venuto a conoscenza dopo anni in seguito a richiesta di danni. Vi ringrazio e rimango in attesa di un Vs riscontro anche se immagino che avrete necessità di ulteriori informazioni. CORDIALI SALUTI
Caro Signor Raffaele, cosa significa "classificati con grado 2/3 dopo svariati mesi dalla visita di controllo"? Probabilmente si riferisce al grado di mobilità parodontale del dente! Non è così che si affronta una Parodontite! Poi la protesi in alginato non esiste! L'Alginato è un materiale da impronta per costruire delle protesi provvisorie fisse o dei cucchiai individuali portaimpronte per protesi rimovibili provvisorie o per fare le impronte per le definitive! Legga la mia risposta data al signor Gigi sette risposta prima di questa , per non ripetermi inutilmente annoiando tutti. Il titolo della domanda è "Da qualche mese ho scoperto di soffrire di Parodontite" e vi troverà tutte le risposte che cerca! Le consiglio di farsi Visitare da un Parodontologo! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Estetica Dentale e del Sorriso e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Leggendo la sua mail si intuisce che lei abbia aperto un contenzioso con il suo vecchio dentista, chiedendo un risarcimento per un presunto danno che lei imputa ad una protesi (mobile? fissa?) che sarebbe stata applicata su denti con mobilità. (cosa che lei afferma, non le era stata comunicata). Senza entrare nel merito del contenzioso, risulta impossibile darle una risposta senza una visita e senza un riscontro oggettivo di qual'era il suo stato di salute al momento dell'applicazione della protesi. Se cerca conferma ai suoi sospetti di mala pratica non è questa la sede opportuna. Farebbe meglio a rivolgersi ad un odontologo forense o ad un medico legale con esperienza di odontoiatria, ma in linea di massima le posso dire che talvolta (e non sto qui ad elencarle i vari casi) le protesi mobili vengono comunque appoggiate su denti con patologia parodontale iniziale, consapevoli del fatto che si tratta di una situazione transitoria che successivamente verrà rivalutata per una soluzione alternativa o complementare. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Bruno Cirotti
Roma (RM)

La sua domanda è oscura. La protesi mobile parziale - immagino appesa a solo 4 denti - non deve essere pesante. Mai. La protesi mobile di qualità è fatto di plastica, una resina che si chiama metacrilato, e un'armatura che la rende leggera e robusta. Il risultato deve essere un prodotte neutrale, che si dimentica come io dimentico gli occhiali mentre scrivo e le scarpe che indosso. Solo una protesi di qualità migliora la qualità della vita, come un buon materasso migliora la qualità del sonno. La salute non si mette all'asta. Si affidi ad un dentista più caro, e dalle mani esperte. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

La protesi in alginato non esiste. Il grado di mobilità dei denti influenza la loro prognosi, ma la cosa più importante è che i tessuti parodontali siano mantenuti privi di infiammazione, in quel caso anche denti con pochissimo supporto residuo possono durare anni.

Scritto da Dott. Paolo Gaetani
Lecce (LE)

Sig. Raffaele, parla di richiesta danni e ha le idee molto ma molto confuse, forse è meglio che si faccia scrivere il tutto da un odontoiatra che poi ne riparliamo.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Sullo stesso argomento