Domanda di Parodontologia

Risposte pubblicate: 7

Lettura Ortopantomografia

Scritto da Francesca / Pubblicato il
Salve, a mia nonna, dopo aver effettuato una radiografia (esame OPT) è risultata la seguente diagnosi: SEGNI DI PARODONTOPATIA. DENTE INCLUSO INFERIORMENTE A SINISTRA. RESIDUO RADICOLARE SUPERIORMENTE A DESTRA. Mi chiedo cosa significhi. Grazie in anticipo a tutti i Dottori.
La parodontopatia è una affezzione della struttura profonda delle gengive che determina una lenta graduale mobilità degli elementi dentari. Opportuno è almeno un controllo con relativo trattamento di rimozione superficiale e profonda del tartaro, tra le sue principali cause. La condizone di un dente incluso è una ritenzione di un elemento dentario che in questo caso in questa età avanzata, se non ha mai dato sintomatologia, può essere lasciato in loco. Il residuo radicolare rappresenta invece un frammento dentario che andrebbe rimosso, dopo preventiva copertura antibiotica, al pari di un corpo estraneo. Cari saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Attilio Menduni De Rossi
Castellammare di Stabia (NA)

SEGNI DI PARODONTOPATIA = Presenza di Malattia Parodontale, cioè dei tessuti di sostegno dei denti (osso, gengiva, legamenti, etc.). La sua evoluzione, se non dominata dalla terapia, comporta mobilità dentale evolutiva. DENTE INCLUSO INFERIORMENTE A SINISTRA = Qualche elemento dentale non erotto normalmente nel rispetto della cronologia di eruzione dentaria, è rimasto incluso dentro l'osso mandibolare e se fino ad ora non ha dato sintomatologia, meglio sottoporlo esclusivamente ad un protocollo di "vigile attesa". RESIDUO RADICOLARE SUPERIORMENTE A DESTRA = Parte di una radice dentale, esitata verosimilmente ad un processo carioso destruente della intera corona dentale, ovvero ad un trauma o ad un'avulsione accompagnata dalla frattura di tale residuo radicolare. Esso merita una particolare attenzione, perchè potrebbe risvegliarsi in qualunque momento, con tutto il suo eventuale potenziale settico. Consiglierei una Visita Odontoiatrica. Cordialmente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sergio Audino
Palermo (PA)

Cara Signora Falco "segni di parodontopatia" ... non si allarmi più di tanto cara Signora!...diagnosticata ad una persona "di una certa età"... come probabilmente è sua nonna ... può rientrare nella normalità! Mi spiego: Parotontopatia significa che l'osso di sostegno dei denti è diminuito di spessore e i denti sono "meno trattenuti nell'osso"...però dopo i 50/60 anni ... specie nel sesso femminile..dove ci sono movimenti ormonali che accompagnano o seguono la menopausa e che rendono l'osso osteoporotico...ossia più fragile e quindi più aggredibile dalla malattia parodontale...è comune avere una modesta parodontite ... da differenziare dal normalissimo fisiologico assorbimento orizzontale dell'osso ... proprio per senescenza ...per il normale suo invecchiamento...tutto invecchia...anche l'osso che circonda i denti (il cosiddetto Parodonto)...quindi la prima cosa da fare è una visita dal parodontologo...che rilevi se esistono tasche parodontali...ossia zone di scollamento della gengiva...e se si...di che entità per poter parlare di senescenza dell'osso o parodontite vera e propria...e decida così la terapia! Per quanto riguarda il dente incluso...è normale trovarne anche in persone molto anziane...in genere non comporta problemi di nessun tipo...il residuo radicolare a destra ...bisogna vedere se è totalmente ricoperto da osso e gengiva sani e se non dà segni di sofferenza e allora lo si può in linea di massima anche lasiare lì...e attendere e vigilare! e invece ci sono delle soluzioni di continuo ossia la gengiva è aperta in corrispondenza della radice o ci sono comunque segni di infiammazione intorno alla radice ...allora previa copertura antibiotica...IMPORTANTISSIMA...soprattutto per l'età...và allora rimossa!...il Parodontologo ...o un Dentista generico potrà essere molto più preciso! Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Segni di parodontopatia significa che la nonna dovrà farsi visitare da un collega che le dia "un'occhiata alle gengive" come giustamente spiegano i colleghi; il dente non erotto e quindi incluso nell'osso va valutato per vedere se è o meno da estrarre così come la radice. Saluti

Scritto da Dott. Leopoldo Maini
Rovereto (TN)

Sig. Francesca, la nonna non ha nulla di grave, consigliata visita e cure odontoiatriche. Per quale motivo era stata richiesta l'OPT ?

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Francesca, non si preoccupi non c'è niente di allarmante. Porti la rx al dentista che l'ha prescritta. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Stia tranquilla. Ritengo che tutto sia rapportato all'età di sua nonna. Auguri.

Scritto da Dott. Luciano Rita Maria Amelio
Catanzaro (CZ)

Sullo stesso argomento