Domanda di Parodontologia

Risposte pubblicate: 11

E' possibile avere questa mobilita per colpa dei denti storti?

Scritto da nicola / Pubblicato il
Ho un incisivo dell'arcata inferiore che ha una piccola mobilità sono andato dal dentista due volte le cui mi hanno detto la prima che non avevo la piorrea perchè non ha notato tartaro, pero sono preoccupato lo stesso, 4 giorni dopo sono riandato e mi ha visitato di nuovo e forse la causa sono i denti storti. E' possibile avere questa mobilita per colpa dei denti storti? e che forse ho bisogno di un cosiddetto apparecchio per la correzione. Io sinceramente non so se crederci, comunque sia mi ha prescritto due lastre dei denti una delle due arcate e l'altra di profilo del cranio. Secondo lei potrebbe esserci un problema diverso dai denti storti che spingono e quindi uno si mobilità? (il dente comunque effettua un piccolo tac ogni volta o quasi che deglutisco e da un fastidio atroce ). Potrebbero esserci gli stessi problemi interni che esternamente non si notano neanche con il tartaro che causano la mobilita? Grazie
Sig. Nicola, i motivi, per cui un dente non è stabile nella sua sede possono essere molteplici, ora le RX confermeranno il quesito diagnostico. Forse era più indicata in primis,una rx endorale.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caro Signor Nicola, a parte il fatto che la diagnosi di Parodontite (la cosiddetta, in modo volgare, nel senso di linguaggio del volgo, Piorrea) non si fa assolutamente così ma si fa con visite particolari, misurazione delle eventuali tasche parodontali, preparazioni iniziali parodontali della bocca e visita di rivalutazione parodontale con risondaggio delle tasche se ci fossero state, non sento parlare neanche di patologie Gnatologiche e relative diagnosi. Poi per una Diagnosi di Disgnazia occorre fare diverse visite ed un tracciato cefalometrico che misuri segmenti di retta ed angoli particolari avendo come punti di repere zone specifiche e precise rilevate su una teleradiografia, su foto del suo profilo e frontali del viso e modelli di studio ortodontici ed eventualmente Parodontali e Gnatologici. Quindi, si faccia visitare da un Parodontologo e da un Ortodontista che parlino tra di loro e si scambino le opinioni diagnostico-terapeutiche, sempre però se lo ritenesse necessario il suo Dentista che sicuramente ha già fatto queste valutazioni cliniche strumentali, anche se vista la sua giovane età, in linea di massima, salvo situazioni particolari, non penso che abbia patologie Parodontali tanto gravi da causare una mobilità dentaria. Ovvio che si deve indagare in tal senso lo stesso, per scrupolo e dovere diagnostico differenziale e soprattutto perchè la visita Parodontale con il rilievo delle misure delle eventuali tasche fa parte della visita generale Odontoiatrica per qualsiasi causa essa venga fatta!!! Per completare la mia risposta: certo potrebbero esserci altre cause non visibili come patologia alla base della mobilità e queste cause vanno sapute cercate con perizia. Mi sembra che il suo Dentista stia procedendo bene per l'Ortodonzia se le ha richiesto una teleradiografia! Quindi stia tranquillo e si affidi a lui con fiducia e Stima. Parli con lui, chieda, non taccia, non cerchi altrove conferme! E' il suo Dentista, colui che si sta prendendo cura della suia salute e gli deve il massimo rispetto! Ok? Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Credo che il tuo dentista sia proprio sulla strada giusta.. Credo si tratti di un problema occlusale e quindi ortodontico, che forse puoi risolvere con un apparecchio. Ma dalla descrizione, sembra fondamentale la visita dalla logopedista: la tua situazione forse dipende da una disfunzione della motilità linguale, che se c'è va corretta molto seriamente. Tutto ciò ovviamente è solo frutto di una mia interpretazione: ci vuole un dentista vero, non solo virtuale..!! Se proprio vuoi un parere alternativo, da affiancare a quello del tuo dentista (ma questa non è una cosa sana..), puoi andare dal dr. Gustavo Petti, che è presente qui nel forum, vicino a te, che uno dei massimi esperti nei problemi di cui soffri..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Nicola, il tuo dentista stà procedendo in maniera professionalmente corretta con la prescrizione delle Rx. Abbi fiducia in lui. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Dipende. Se "denti storti" equivale a dire piccoli, ma ripetuti precontatti in occlusione e lateralità, dovuti alla malposizione dentaria, allora credo che il suo dentista sia sulla buona strada. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Le cause di quanto lei riferisce possono essere diverse, e la prescrizione di una ortopantomografia rappresenta sicuramente un primo valido passo nella diagnosi. Continui a seguire i consigli del suo dentista, e passi delle felici feste natalizie!

Scritto da Dott. Umberto Tersigni
Palermo (PA)

Gentile Sig. Nicola, la diagnosi di parodontopatia non si fa guardando se c'è tartaro o no. Si deve fare un sondaggio e una rx endorale. La panoramica non serve, l'immagine e troppo imprecisa. Comunque anche una malocclusione può causare una mobilità dei denti. La sua giovane età sembrerebbe escludere una mobilità data da una malattia parodontale. Personalmente indagherei a fondo tutte e due le strade. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Nicola, un dente si muove quando non è più stabile nel suo alveolo osseo. La causa più frequente di tale situazione è la malocclusione, cioè denti storti che masticano male e che si urtano tra loro (quelli dell'arcata superiore con quelli dell'arcata inferiore) in maniera disarmonica. Una tale malocclusione è anche la causa della malattia parodontale, localizzata o diffusa, con o senza presenza di tartaro. La invito, quindi, a seguire le indicazioni che le darà il suo dentista (che sta seguendo la giusta strada diagnostica) ed a "raddrizzare" i denti. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Nicola, un minimo di mobilità dei denti è fisiologica, basti pensare che, in seguito all’usura determinata da questi movimenti, i ”punti” di contatto tra i denti si trasformano in “superfici” di contatto con il passare degli anni. Da un punto di vista clinico va valutato il grado di mobilità e le condizioni parodontali (indice di sanguinamento, eventuali recessioni, tasche parodontali, ecc.) , l’accertamento radiografico mi sembra opportuno in presenza di una mobilità patologica, anche se una endorale a mio parere sarebbe la radiografia di elezione. Comunque una mobilità da traumi occlusali, vista la giovane età e in assenza di una parodontite giovanile (che sarebbe accompagnata da altri sintomi), potrebbe essere l’ipotesi più probabile. Auguri tanti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Loreto Recchia
Isola del Liri (FR)

Sì, è possibile. Cordialità

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento