Domanda di Parodontologia

Risposte pubblicate: 8

Seguito domanda del 18/10/08 : Alveolite

Scritto da GABRIELLA / Pubblicato il

Gentilissimi Dottori, qualche giorno ho chiesto, a proposito della mia "Alveolite", Vs consigli. Ho messo in pratica ogni cosa e, nell'attesa di essere ricevuta Lun. 20/10 dal mio curante, giacchè il dolore era divenuto insopportabile, mi sono recata c/o un altro dentista. Esegue un semplice drenaggio con acqua ossigenata che mi dà un pò di sollievo ma niente di risolutivo. GRAZIE AL VS CONSIGLIO smetto (menomale) il lavaggio con l'acqua ossigenata prescritto e finalmente Lun. 20/10 mi reco dal mio dentista che agisce chirurgicamente (con anestesia) grattando nell'alveolo, favorendo la fuoriuscita di sangue. Il coagulo si riforma, e mi dice tutto ok. Ciò che lo ha un pò allarmato (e che mette più di una pulce nella mia testa) è stato l'uso (se pur minimo) dell'acqua ossigenata! Mi riferisce che questa non si usa mai perchè potrebbe causare la perforazione del seno mascellare!!!!!!). Nonostante mi abbia rassicurato che con la nuova formazione del coagulo tutto si è risolto, dovrà cmq controllarmi per accertarsi che la maledetta acqua ossig. non abbia causato danni! So che prima o poi mi chiederete una "parcella", ma per favore mi chiarite l'eventuale disastro? 2^ DOMANDA: è giustificata la mia atroce paura, anche bevendo semplice acqua, che possa mandar via il coagulo dall'alveolo? Perdonate le mie paure ma sono davvero molto stanca!

 

18/10/2008 - Alveolite

 

18/10/2008 - Alveolite, seguito

 

18/10/2008 - Alveolite, seguito

Gentile Gabriella, ritengo che il collega abbia voluto metterla nella condizione di non applicare cure fai da te. L'acqua ossigenata a determinati volumi in percentuale, provoca delle necrosi, ma dal momento che il collega ha effettuato la curette dell'alveolo e a ripreso il sanguinamento persistendo un coagulo di matrice non dovrebbero insorgere problemi. Bevendo acqua, stia tranquilla non rimuove il coagulo, preservi la parte facendo attenzione a non sollecitare la parte con sciacqui violenti e privi di risucchio. Distinti saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo Raffaele Izzi
Lainate (MI)

Preoccupatissima Gabriella, non voglio farle un rimprovero, ma il fai da te va bene per l'hobbystica non per la salute. In ogni caso tranquilla: i danni non possono essere così gravi, visto l'intervento riparativo del Collega. Cordialmente.

Scritto da Dott. Giuseppe Scandale
Roseto degli Abruzzi (TE)

Dorma sonni tranquilli se c'è il coaugulo è tutto finito ! Non conta quello che è successo prima, inoltre l'acqua da se non è sufficiente a rimuovere il coaugulo; beva quando vuole e non faccia sciacqui.

Scritto da Dott. Alessandro Palumbo
Pescara (PE)

Penso che la cosa importante sia il fatto che il dolore è passato , per il resto stia tranquilla.

Scritto da Dott. Giovanni Marcello Costa
Palermo (PA)
Sciacca (AG)
Bisacquino (PA)

Il lavaggio con acqua ossigenata è stata una manovra corretta, anche se non risolutiva.

Scritto da Dott. Sergio Formentelli
Mondovì (CN)
Collaboratore di Dentisti Italia

Personalmente non consiglio mai H2O2 come già detto in una precedente risposta. Ora comunque può stare tranquilla, il problema è l'infezione e non il coagulo, al massimo questo sanguina. Unico consiglio non usi cannucce per bere acqua, ma questo è sempre legato al sanguinamento e non all'alveolite. Non mi ricordo la situazione precedente, ma spero che sia ancora sotto copertura antibiotica... Dopo 24 ore dall'intervento può riprendere gli sciacqui con il collutorio. Buona serata
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Andrea Pallavera
Cornegliano Laudense (LO)

Purtroppo l'alveolite e una condizione molto dolorosa che può insorgere da 24 a 72 ore a distanza dall'estrazione . Io la curo con EUGENOLO 2-3 GOCCE IN UNA MINIMA GARZETTA MESSA NEL ALVEOLO, e la tiro via dopo 24-48 ore dipende dalla risposta clinica dell paziente . Ho visto dei risulatati eccellenti entro quel tempo.

Scritto da Dott. Dan Ben Zion Amroch
Altivole (TV)

Sig.ra Gabriella, la trovo in uno stato ansioso, si tranquillizzi se la comunicazione con il seno mascellare esiste, non è certo stata creata dall' H2O2 a 5 volumi o da un semplice sciacquo. La sintomatologia si è risolta? Con una semplice manovra di Valsala, che il suo odontoiatra le avrà praticato è valutabile un eventuale comunicazione. Si ricordi che il primo che ha utilizzato H2O2 su di lei è stato proprio il suo dentista, perchè ora questi dubbi?...
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Sullo stesso argomento