Domanda di Parodontologia

Risposte pubblicate: 11

SEGUITO ALLA DOMANDA: Mia madre soffre di paradontite diffusa

Scritto da Silvia / Pubblicato il

Salve, vorrei sapere, in un caso di paradontite in stadio avanzato su cui si decide di intervenire con una bonifica seguita da protesi mobile, successivamente alle estrazioni multiple si deve eseguire qualche trattamento di pulizia o di altro genere?o bisogna solo attendere per applicare le protesi? grazie per il vostro supporto.

 

Precedente: http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/parodontologia/4105_paradontite-diffusa.html

 

Gentile Silvia, una volta eseguite tutte le estrazioni non vedo quali altri successivi interventi siano necessari. E' opportuno attendere un certo periodo di tempo per una guarigione sufficiente delle gengive ma in casi particolari si possono programmare delle protesi provvisorie in attesa di quelle definitive quando poi c'è stata una sufficiente maturazione dei tessuti. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Dipende ovviamente da caso a caso e da bocca a bocca, ma solitamente è necessario solo attendere che la natura faccia ciò che sa fare meglio. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Se non sono rimasti elementi dentari in bocca non è necessario fare nulla se non attendere la guarigione. Se, invece, sono rimasti denti, questi vanno trattati con l'igiene e lo scaling e, se necessario, con la chirurgia parodontale. Cordialmente

Scritto da Dott. Bruno Cirotti
Roma (RM)

Se per bonifica intende ciò che intendo io, ovvero l'estrazione di tutti gli elementi dentari, non bisogna far altro che attendere la guarigione della gengiva per poter procedere alla protesi mobile, senza nessun altro intervento.

Scritto da Dott.ssa Marta Muscettola
Roma (RM)

Dopo una serie di estrazioni multiple è possibile ricorrere all'utilizzo di una protesi mobile provvisoria che verrà ribasata con una pasta morbida per aiutare una guarigione delle mucose prima di iniziare con una protesi nuova

Scritto da Dott. Alessio Battistini
La Spezia (SP)

L'igiene prima della bonifica poi si necessita di gestione con pulizia della protesi mobile, cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Signora Silvia, eseguite le estrazioni, si procede alla "TOILETTE ALVEOLARE" dei tessuti con raschiamento osseo, sino ad essere certi che nessun residuo epiteliale sia rimasto adesso alla parete ossea. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Angelo Raffaele Izzi
Lainate (MI)

A volte, dopo le estrazioni, residua una cresta alveolare irregolare con protuberanze che possono essere taglienti e creare dolore con l'applicazione della protesi; in questi casi può essere utile praticare una regolarizzazione chirurgica della cresta, per non dover attendere tempi lunghissimi per il rimodellamento spontaneo che può richiedere mesi. Naturalmente si dovrà prevedere, a distanza di tempo variabile, una ribasatura della protesi per adattarla alla nuova forma della cresta che, comunque, nel tempo, si modificherà. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Gaetani
Lecce (LE)

Sig. Silvia, dipende dal caso.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

CAra Silvia, la pulizia è la prima cosa, specialmente in caso di malattia parodontale, in quanto il legamento è inferiore e il supporto osseo anche, inoltre la posizione può essere variata. Nella mia pratica professionale aggiungo che eseguo la pulizia ogni volta che vedo il paziente, se ne ha bisogno, con ottimi risultati, oltre al fatto che il paziente si sensibilizza a stare bene. Qui l'importante è la riuscita del caso, e la guarigione del paziente, che deve riconsiderare il suo aptrimonio dentario, con stima e interesse, MA senza paura, finalmente!!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento