ricerca nel sito Cerca il Dentista nella tua città Cerca in
(area promo)

domande di odontoiatria

Ricerca nelle domande di Odontoiatria

   
Ricerca per categoria:  Ricerca parole chiave:

Domanda di Parodontologia


Scritto il 27-04-2011


Ho 45 anni e soffro di parodontite

Fabio
Salve, ho 45 anni e soffro di paradontosi. Ho effettuato delle rediografie dell'arcata dentaria con il seguente responso: Riassorbimento osseo alveolare al colletto di tutti i denti con periradicolite diffusa e minime carie interstiziali. Il mio dentista mi ha detto che vorrebbe devitalizzare i denti superiori e "legarli" con delle capsule oltre ad applicare un Bite durante la notte, altrimenti nel giro di pochissimo tempo dovrò ricorrere alla protesi mobile. Il costo è esorbitante per me, non posso permetterlo, sono quasi disperato. Grazie per i vostri pareri.


Le risposte dei medici

Pagine: 12
Risultati trovati: 12
Pubblicato il 28-04-2011
Egr. Fabio, non concordo con la devitalizzazione e costruzione di un ponte esteso per bloccare i denti: si tratta di un artefatto che non risolve il problema alla radice. Come le è stato suggerito dalle risposte precedenti lei necessita di terapia paradontologica, la solidarizzazione può essere fatte con legature in attesa di guarigione, solo allora si potrà prendere una decisione razionale. A parte il problema locale non ci dice se assume medicinali per qualche patologia che potrebbero interferire con l' ossificazione, qual' è lo stato dell' igiene della sua bocca (placca, depositi di tartaro), se ha cure precedenti sui denti, protesi... Di più è difficile dire senza una visita accurata ed una anamnesi approfondita.

Pubblicato il 28-04-2011
Egregio Signor Fabio, la terapia che le è stata proposta è corretta ma desueta, anche se molto di moda alcuni decenni fa. Sicuramente lei rischia la dentiera, se non interviene bene e subito. Tuttavia non concordo con le devitalizzazioni: non serve provocare anchilosi e bloccaggio per salvare i denti, anche se la coronoplastica (cambio di forma e posizione dei denti con corone protesiche) può dare buoni risultati. Se il sostegno osseo dei suoi denti è ancora valido, dopo una buona terapia parodontale, potrà ricorrere alle cure di un bravo gnatologo per eliminare la probabile causa malocclusiva della sua paradentosi. Cordiali saluti

Scritto da Dott. A. De Fazio
Casalnuovo di napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia
Pubblicato il 29-04-2011
Sig. Fabio, non conosco la paradontosi, ma conosco la parodontite che è una patologia che porta alla perdita di denti integri. La diagnosi di parodontite, avviene dopo la valutazione di almeno 3 indici, completati da uno status radiografico, la cura è complessa perché è data da una collaborazione odontoiatra-igienista-paziente, che non sempre è raggiungibile, per cui alcune volte queste cure non raggiungono sempre gli obiettivi prefissati. Le procedure da lei descritte possono essere forse anche valide, ma non servono a curare la parodontite, le consiglio di ricercare un odontoiatra che si occupa seriamente di parodontologia, ascoltare il suo parere e quello di un vero igienista dentale che normalmente collabora con questi professionisti, poi si potrà parlare anche del lato economico e fare le corrette valutazioni.

Scritto da Dott. D. Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Pubblicato il 13-05-2011
Caro Fabio basta eseguire una pulizia con curettage e uno splintaggio, perchè devitalizzare i denti se non vi è necessità, distinti saluti

Pagine: 12
Risultati trovati: 12
pin

Sullo stesso argomento

 Gengivite, Piorrea .... a chi rivolgersi?
Ecco un elenco di professionisti a cui rivolgersi per trattamenti di PARODONTOLOGIA.