Domanda di Parodontologia

Risposte pubblicate: 12

Da alcuni anni mi fa male sempre l'orecchio sinistro

Scritto da ungureanu / Pubblicato il
Buon giorno, da alcuni anni mi fa male sempre l'orecchio sinistro. Ultimamente molto spesso, soprattutto quando cambia il tempo (temperature) da caldo a freddo. Ho fatto la tac, tante visite dall'otorino, tutto a posto. Adesso dopo una visita maxillo-facciale ho fatto la ortopantogarfia, l'esito e questo:si rileva minimo riassorbimento osseo a livello delle creste interdentali per iniziale parodontoopatia. In prossimita' della radice 45, sul versante mediale, si osserva una formazione radioaca ovalare, circondata da un sottile alone di radiotransparenza(odontoma composto?). Si segnala inoltre l'asimmetria di transparenza dei seni mascellari, peraltro di dubbio significato patologico. Cosa vuol dire tutto questo e cosa mi consigliate?!Grazie
Buongiorno a lei, Sig.ra Claudia. Il referto radiografico indica: 1- una infiammazione delle gengive con iniziali complicanze del parodonto profondo (l'osso che circonda i denti e che si chiama "processo alveolare"); 2- la presenza di un abbozzo dentario anomalo (tumore benigno) che si trova vicino alla radice del secondo premolare inferiore sinistro; 3- una lieve sinusite mascellare, senza tanta importanza clinica. Tutto questo ha probabilmente poco a che vedere con l'otite, ma lasci fare la giusta valutazione al chirurgo maxillo facciale che le ha richiesto questo esame radiologico. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Claudia, il referto deve essere interpretato dal clinico che l’ha prescritto, altrimenti si rischia di avere risposte non propriamente centrate.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara Signora Claudia, noi non siamo qui per leggere i referti delle OPM! Almeno io! Porti la lastra al suo dentista e si ricordi che la lastra è solo un ausilio ad una diagnosi che deve essere clinica! Lei è giovane, ha 28 anni ed è difficile che abbia una parodontite. Dire minimo riassorbimento osseo a livello delle creste interdentali per iniziale parodontopatia, solo dall'esame di una OPT e detta per di più da un Radiologo, non ha nessun senso, nessun significato e nessuna veridicità! La diagnosi di Parodontite è clinica con sondaggio delle tasche parodontali ed è confortata da una serie completa di Rx Endorali di tutti i denti, da una preparazione parodontale iniziale con modelli di studio, curettage e scaling e root planing ed una rivalutazione parodontale con una seconda misurazione delle tasche! Come vede è tutta un'altra procedura! Per il resto non c'è niente che possa giustificare un dolore all'orecchio sinistro visto che forse l'unica formazione che potrebbe essere sospetta dati i rapporti tra l'alveolare inferiore e l'orecchio interno tramite la corda del timpano, si trova a destra! Quindi senta cosa le dice il Dentista e poi interpelli un Otorino veramente bravo e di fama che valuti bene anche la alterata radiotrasparenza dei seni mascellari che potrebbero indicare una sinusite e faccia stabilire da lui se questo fatto possa essere in relazione col dolore all'orecchio e si faccia visitare anche da un neurologo e da un chirurgo maxillo-facciale.Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile signora, iniziamo col dire che l'otalgia è un fenomeno molto comune nel sesso femminile ma ovviamente non esclusivo. L'orecchio si trova al centro di complesse strutture osteo-muscolo-articolari, per cui frequentemente viene coinvolto da nevralgie che hanno causa altrove, rachide cervicale, articolazione temporo-mandibolare, muscoli del cingolo scapolo-omerale, muscoli masticatori, orofaringe, problemi odontoiatrici etc. Non ho capito se le è stata fatta una Tac delle Rocche petrose per escludere una patologia auricolare. Se è così non vi era alcun motivo, in quanto l'esame clinico e la valutazione strumentale audiologica con es audiometrico e impedenzometrico sono più che sufficienti ad escludere una patologia auricolare.Il referto della panoramica indica che questo problema non è imputabile a un singolo dente. Ci rimane quindi da indagare come cause più frequenti, un eventuale patologia del rachide oppure un problema occlusale che abbia coinvolto le articolazioni temporo-mandibolari. Quindi visita Fisiatrica e Gnatologica. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giuseppe Murruni
Giussano (MB)

Gentile Sig.ra Claudia, la TAC dovrà essere valutata dal professionista che l'ha richiesta insieme all'esame obiettivo. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Cara Sig. Claudia, l'otalgia(dolore all'orecchio), se non sono riconosciute cause di competenza otorino, può essere determinato da fenomeni disfunzionali nell'ambito della articolazione temporo-mandibolare ed a fenomeni muscolari contratturali, sempre comunoue legati ad una ''masticazione scorretta'', per usare il termine più popolare. Si tratta comunoue di una situazione patologica che un buon clinico è in grado di evidenziare. Sarà competenza poi di uno gnatologo trattarla con mezzi e strumenti in grado di valutarla e di mettere in atto una adeguata terapia su base funzionale.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile signora, solo il curante che ha prescritto l'esame può apprezzare tutte le sfumature necessarie ad inquadrare il suo caso. Porti esame ed esito da lui e avrà le risposte che cerca. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile sig.ra, a mio avviso dovrebbe far una tac inferiore per identificare l'estensione e la compattezza della neoformazione in sede 4.5, che è l'unica cosa degna di nota, mentre l'asimmetria di trasparenza dei seni mascellare è da riportarsi a sinusite mascellare. Mancando elementi probatori per sinusite odontogena (manca OPT), l'otorino potrebbe concludere per allergie e riniti, lei poi conosce la sua storia. Valuti quindi la possibilità di sottoporsi a Rx panoramica, per verificare la salute dei denti posteriori di entrambe le arcate, da premolari in poi, fino ai settimi. Sotto questo profilo, mi stupisce che l'otorino abbia definito "tutto a posto" un quadro di opacamento dei seni mascellari. A volte sono vecchie rinite allergiche mai curate.. Per quanto riguarda infine l'odontoma, se accertato, deve essere rimosso chirurgicamente in reparto specializzato, auguri
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile signora, le cause di otalgia possono essere diverse ed interessare la sfera occlusale, otovestibolare, acustico, per danni anatomici o disfunzionali. Importante un'anamnesi ed una visita accurata, oltre le indagini radiografiche. Pregresse infezioni, traumi, colpi di frusta, compressioni condilari, possono creare disturbi seri. Importante fare diagnosi, la terapia sarà consequenziale. Cordialmente, Dott Angelo Beghini Cassano D'Adda MI e Comazzo LO

Scritto da Dott. Angelo Beghini
Cassano d'Adda (MI)

Cara Signora, dall' ortopantomografia si evince che vi è un problema ai seni mascellari, probabilmente dovuta ad una sinusite, una lieve parodontopatia (bisognerebbe sapere cosa intendeva per lieve chi ha refertato la lastra) e probabilmente un odontoma. Certamente il chirurgo maxillo-facciale saprà consigliarla al meglio riguardo i problemi riscontrati dalla lastra, infatti è difficile consigliarla senza vedere di persona la lastra ed eseguire un'accurata visita. Concordo che mi sembra strano che l'otorino le abbia detto che è tutto a posto, quando la radiografia evidenzia un problema ai seni mascellari. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sullo stesso argomento