Domanda di Parodontologia

Risposte pubblicate: 10

Vorrei sapere se c'è un buon centro in Campania per risolvere il mio problema di parodontite

Scritto da lina / Pubblicato il
Buongiorno, sono Lina 35 anni vorrei sapere se c'è un buon centro in Campania che possa risolvere il mio grosso problema, ossia della parotondite in quanto giù mi dondolano tutti i denti e due molari sopra, e il dentista dice che per me c'è poco da fare. Vorrei sentire il paragone di uno specialista in questo campo in Campania. Grazie
Così giovane?? Bisogna salvare il salvabile..!! Giusta la sua richiesta. Provi qui sul sito stesso.. Probabilmente se lei cerca qui dentro, lo trova. Sennò, con il traghetto Napoli-Cagliari, dal dr. Petti che è uno dei più esperti in questo campo.. Almeno per una visita per un parere.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Cosi giovane NON CURABILE? Non è possibile. Consiglio consultare su questo portale l'articolo che segue PIORREA O PARODONTITE, ALITOSI. 1 Correggere posizione nel sonno " 2 terapie necessarie da parodontologo dopo sedute da igienista 3 corretta igiene dopo cena dopo colazione usare spazzolino e scovolino. La guarigione sarà certa e senza recidive se non dormirà mai più sulla mandibola

Scritto da Dott. Gino Salvatore Galiffa
Teramo (TE)

Parodontite grave prima, durante e dopo la terapia chirurgica Parodontale e la riabilitazione Orale Completa Compessa
Cara Signora Lina ... ringrazio il Dr. Passaretti e le dico che mi sembra molto ma molto improbabile se non impossibile che alla sua età non ci sia niente da fare. La Parodontite quando inizia va avanti (nel distruggere l'osso di sostegno dei denti con una velocità media di 1/2 mm l'anno se è sempre attiva tutti i giorni di tutti gli anni (cosa pressocché impossibile)...quindi considerando tasche incurabili quelle di 12 mm/14 mm... la malattia dovrebbe essere iniziata tra i 24 e i 28 anni fa ossia intorno agli 11-7 anni di età...cosa assolutamente impossibile...esiste una Parodontite che colpisce solo il sesso femminile su base genetica che inizia intorno ai 15 anni ... ma alla velocità massima dovrebbe aver perso al massimo 10 mm di osso se fosse stata sempre attiva ed in sei punti intorno ad ogni dente...direi pressocché impossibile...quindi la cosa più probabile è che sia stata sbagliata la diagnosi o la prognosi e non sia stata impostata una terapia adeguata!!!...la prego di leggere alcuni articoli miei su questo portale che le possono essere utili, il primo per capire se chi le ha fatto diagnosi di parodontite incurabile è un parodontologo...la seconda per capire cosa sia la parodontite e le lascio una foto di una parodontite moltosevera che, trattata, è stata curata in modo eccellente... VISITA PARODONTALE ...LA PIORREA...QUESTA SCONOSCIUTA! ...Mio Sito Web di Parodontologia  www.gustavopetti.it..Cordialmente Gustavo Petti Parodontologo in Cagliari e Esperto in Riabilitazioni orali totali complete complesse
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Signora Lina, se il suo Dentista ha detto che c'è poco da fare è probabile sia vero!!!Ha fatto una panoramica? La visita parodontale è stata eseguita nel modo corretto? Se si... ha ragione il Collega. Sa noi possiamo dire di tutto ma in assenza di riscontri clinici e radiologici è difficile. Il mio consiglio è quello di reperire un Odontoiatra esperto in Parodontologia.

Scritto da Dott. Giancarlo Dettori
Sassari (SS)

Il mio parere è che innanzi tutto dovrei visitarla e dopo la visita e dopo uno status radiografico posso farle una diagnosi e successivamente individuare un piano di trattamento. Tutto dipende dall'entità di movimento che hanno quegli elementi dentari che ha descritto e dal quadro clinico attuale. Cari saluti

Scritto da Dott. Vincenzo Bifaro
Giugliano in Campania (NA)

Cara Sig.ra Lina, anche a me sembra improbabile che alla sua età non vi siano margini di recupero terapeutico della sua parodontite. Certo bisogna che ci si ponga gli obiettivi giusti e che lei conosca bene quali sono i risvolti di quella che definiamo "guarigione" in termini sia funzionali che estetici. In ogni caso un collega molto espero in ambito parodontale nelle sue vicinanze è il Dr. Scarselli. Se desidera può scrivermi o chiamarmi e la metterò in contatto con il collega. Saluti Dr. Paolo Manzo pa.manzo@virgilio.it tel 0818348282
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Manzo
Frattamaggiore (NA)

Gentile signora, dovrà probabilmente muoversi su due piani distinti. valutare approfonditamente le condizioni del tessuto di sostegno dei denti e ricercare la causa della perdita ossea così precoce (in questi casi spessissimo il problema è causato da muscoli della bocca che funzionano in modo non corretto). Pensi che una lingua durante i suoi movimenti può esercitare una spinta contro i denti, ripetuta più di 1000 volte al giorno per tutta la vita, che arriva anche a 4 kili di forza. Tanto per fare un paragone le forze che si applicano su un apparecchio ortodontico per spostare un dente sono comprese tra i 5 ed i 200 grammi. Ci sono oramai moltissime ricerche sull'argomento ed io stesso proprio quest'anno ho assegnato una tesi alla Sapienza di Roma nella quale si è dimostrato che la rieducazione muscolare migliora di molto i risultati di un trattamento parodontale. Inoltre la presenza di un problema di disfunzione muscolare spesso si accompagna a sintomi che non riguardano la bocca e che per questo vengono trascurati come l'aerofagia, problemi di fastidi "posturali", problemi ormonali (anche in questo caso in più ricerche abbiamo dimostrato una correlazione con gli ormoni del ciclo e con quelli tiroidei) spero di averle dato un'idea precisa del problema globale. Saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Antonio Ferrante
Nocera Inferiore (SA)

Sig.ra Lina, controlli se chi ha emesso questa triste sentenza sia un odontoiatra iscritto all'ordine, se non lo fosse, in questo caso le probabilità di curare la sua bocca aumentano. Ottima la disamina del prof. Ferrante, aggiungo che in caso di cure alla malattia parodontale, dovrà cambiare totalmente i riguardi verso il suo cavo orale, con una scrupolosa igiene quotidiana, che consentirà il mantenimento dei risultati raggiunti.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gent.ma, in Campania, e soprattutto nel capoluogo Campano vi sono fior fior di professionisti specialisti in materia, personalmente non ritengo etico raccomandarle nessuno, certo che come correttamente indicato dai miei colleghi la sua situazione impone tempi brevissimi nell'affrontarla, quindi ad ogni buon conto se trovasse difficoltà nel reperire colleghi dediti in modo serio alla parodontologia, Le consiglio di farsi visitare ed eventualmente curare in uno dei due policlinici universitari della vicina Napoli. Cordialità
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Luigi Russo
Torre del Greco (NA)

Nella sua zona esiste un ottimo studio che potrebbe consultare per un parere ed un consiglio: lo studio Mazzola ad Angri (SA). Auguri

Scritto da Dott. Riccardo Pellegrini
Cascina (PI)

Sullo stesso argomento