Domanda di Parodontologia

Risposte pubblicate: 6

Rizectomia effettuata circa un mese fà

Scritto da Carlo / Pubblicato il
Salve, volevo gentilmente chiedere un parere su una rizectomia effettuata circa un mese fà. L'intervento è stato necessario a causa di una estesa lesione parodontale che ormai dopo anni di cure era diventata non più trattabile. Per cui essendo le altre due radici del molare superiore in buone condizioni (e già devitalizzate) si è deciso di togliere solo la radice affetta da parodontite. L'intervento, a detta del medico, è riuscito bene. La prossima settimana ho l'appuntamento per il modellamento della corona del dente e per la sua copertura. Però c'è un problema, di cui mi sono accorto già una settimana dopo l'intervento: ovvero si è formata sulla parte della gengiva che guarda verso il labbro, all'altezza dell'apice della radice del molare, una macchia di colore diverso (di colore biancastro, come se fosse pus, anche se non c'è una bolla associata). L'ho fatto notare al dentista, ma dice che non è niente. Onestamente mi sembra strano, e la risposta non mi convince. Cosa potrebbe essere? Grazie anticipatamente della vostra cortese disponibilità. Carlo
Senza vedere di cosa si tratta non è possibile dire niente. Potrebbe essere di tutto da una fistola ad un afta seguendo la sua descrizione. Sia più chiaro o carichi una foto. Buongiorno

Scritto da Dott. Pierluigi Avvanzo
Foggia (FG)

Sig. Carlo, quale è la radice che le è stata amputata ( rizectomizzata) la mesiale o la distale del molare in questione ( intanto di quale molare si tratta, il primo o il secondo molare ). Bisognerebbe pertanto capire se la macchia è in corrispondenza della radice rimasta, oppure nella sede della radice estratta. Poi mi sembra che dopo una rizectomia il dente va si rimodellato e ricoperto, ma con un elemento provvisorio ( temporaneo),in attesa della guarigione completa del tessuto gengivo-parodontale e della zona sede dell'avulsione della radice.Solo a stabilizzazione gengivale si passerà alla ricopertura con corona definitiva. Per rispondere alla sua domanda, confesso che sono un pò in difficoltà senza poterla vedere è molto difficile capire cosa sia. Torni dal collega curante e gli esponga i sui dubbi. Eventualmente potrebbe cercare di farsi fare una foto o una RX della zona e poi cercare di metterla sul sito. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giuseppe Lazzari
Cernusco sul Naviglio (MI)

Sig. Carlo, una lesione della bocca che non regredisce spontaneamente in 15-20 giorni è da ritenersi sospetta e deve essere accertata. Ritorni dal suo dentista e richieda un accertamento clinico diagnostico.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Bisognerebbe valutarla clinicamente e perchè no, anche con una radiografia. Ci mandi una foto.

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Rizectomia e ricostruzione ossea parodontale
Probabilmente è un ascesso in formazione o una parulide (=ascesso parodontale ) o una fistola ...che popi hanno tutte e tre lo stesso significato...= infezione parodontale ... Spero le sia stata fatta la rizectomia sotto copertura antibiotica! Ecco i link ai miei articoli proprio sulle rizectomie nelle varie situazioni...li legga e capirà tante cose: ...Terapia chirurgica delle lesioni di I, II, III classe delle bi/triforcazioni (1^ parte) ...Terapia chirurgica delle lesioni di I, II, III classe delle bi/triforcazioni (2^ parte) ...Terapia chirurgica delle lesioni di I, II, III classe delle bi/triforcazioni (3^ parte) Le invio una foto in cui ho fatto su un molare superiore una rizectomia della radice distale vestibolare (posteriore esterna)...lasciando le altre due e rimodellando con un perno moncone d'oro il dente restante da rivestire poi con una corona in oro platino porcellana...davanti a questo dente vede dell'osso durante la sua ricostruzione chirurgica parodontale...Cordialmente Gustavo Petti Parodontologo Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Dovrei visitarti clinicamente ed eventualmente radiograficamente per fare una diagnosi. Cari Saluti

Scritto da Dott. Vincenzo Bifaro
Giugliano in Campania (NA)

Sullo stesso argomento