Domanda di Parodontologia

Risposte pubblicate: 3

Parodontite Aggressiva dell'adulto

Scritto da Anna M / Pubblicato il
Buongiorno, ho 35 anni e ho problemi con i denti da quando sono piccola, ma da circa 4 anni la situazione è degenerata. Per i primi 2 anni ho avuto ascessi ricorrenti (anche 4 o 5 al mese il che vuol dire quasi sempre!) ho sistemato la situazione in bocca (tutta l'arcata superiore è stata devitalizzata, estrazioni, terapie antibiotiche ma gli ascessi sono migliorati solo dopo un anno e in corrispondenza ad una dieta per intolleranze e per alcuni mesi è andata meglio per poi precipitare nuovamente. Ogni mese in corrispondnza del ciclo venivo assalita dagli ascessi a volte purulenti altre solo molto gonfi e duri che poi si riassorbivano, spesso non interessavano un dente ma venivano a cavallo tra uno e l'altro con gonfiori ai linfonodi molto dolorosi che a volte si irradiavano persino alle spalle, a volte con febbre. Ad agosto di quest'anno sono stata operata per delle cisti ovariche e dopo il primo mese di convalescenza con la seconda iniezione di enantone sono stata benissimo ma da quando due mesi fa mi è tornato il ciclo sono punto e a capo. Ora però ho avuto la certezza che non dipendono come mi avevano sempre detto da problemi orali perchè il ciclo scorso è stato molto doloroso (credo mi siano tornate le cisti dai sintomi) nonostante avessi fatto una pulizia dal dentista ho avuto parecchie infezioni ma questo mese che il ciclo e stato molto meno doloroso e nonostante abbia il ponte superiore quasi completamente staccato e di conseguenza un ricettacolo di batteri non indifferente perchè per quanto curi l'igene si può immaginare quanto cibo possa rimanere all'interno, ma nonostante questo le infezione sono state minime. Cosa può essere che mi provoca tutte queste infezioni allora? Mi hanno detto sistema immunitario troppo basso, carica batterica eccessiva, ereditarità e un sacco di altre cose che però alla luce dell'ultimo periodo crollano, in più la situazione peggiora sempre con il ciclo o con problemi digestivi, la terapia anibiotica è inutile e dannosa perchè se non li prendo in un giro di un paio di giorni mi passa comunque e se li prendo poi mi fanno venire una stomatite o una vaginite. Ho avuto degli ascessi che sono iniziati, gonfiati, scoppiati e guariti nel giro di 24 ore o meno. Ho dei "buchi" nelle gengive da cui esce sempre pus se schiaccio, a volte formano una vescicola piena di pus che scoppia facilmente, ma senza dolore. Mi scuso per la lunghezza, ma la situazione è davvero complicata e non so più dove sbattere la testa...riesce ad immaginare cosa vuol dire avere si e no 3 o 4 giorni al mese di leggero benessere e tutto il resto un giorno peggio dell'altro? Un dentista mi ha consigliato di togliere tutto e fare un impianto, ma nel mio caso non sono più soggetta a rigetto?
Cara Signora Anna ...lei riferisce: "un dentista mi ha consigliato di togliere tutto e fare un impianto". LE DICO : PRIMA BISOGNA FARE UNA DIAGNOSI CERTA ...poi e solo POI SI STABILISCE E PROGRAMMA LA TERAPIA! Non si va a "tentativi" ... e poi ... scusi...con la situazione evidentemente seria e grave che ha (a livello parodontale (gengiva ed osso) ... il Dentista vuol fare impianti alla leggera? ... ma scherziamo!? Signora cara bisognerebbe vederla ... ma da quello che ha scritto ...direi che lei è affetta da una Parodontite Aggressiva dell'adulto ... (volgarmente nota col nome di "Piorrea"). Piorrea dal greco Piòn Roè significa scolo di pus ...proprio perchè si hanno innumerevoli e a volte difficilmente gestibili, ascessi a ripetizione e diffusi in tutta la bocca. Lei ha bisogno di un bravo Parodontologo ... che la prenda seriamente in cura. Oggi si possono dominare queste infezioni e ricostruire sia l'osso perduto che le gengive perse. E' giovane cara Signora ... ne uscirà ... ma solo con un parodontologo e con la collaborazione di un Medico internista. Il parodontologo si occuperà di tutti i problemi orali e l'internista di tutte le concause aggravanti e o scatenanti sistemiche. La Parodontite è dovuta all'incontro nelle gengive di microbi particolari con un sistema immunitario della persona, particolare...il sistema immunitario e tutti gli organi sistemici verranno studiati e valutati dall'internista e il parodontologo le ricostruirà ...la bocca! La prego di leggere i seguenti miei articoli su questo stesso portale nel mio profilo cliccando sul mio nome: 1- LA PIORREA...QUESTA SCONOSCIUTA!  2- Dalla parodontologia alla protesi, attraverso tutta l'odontoiatria.  3- Riabilitazione Orale Parodontale e Protesica Completa, in un Caso Complesso di Compromissione Grave Parodontale ossea, conservativa, endodontica, protesica in presenza di insufficienza di gengiva aderente.  e tanto altro sul mio sito di Parodontologia. Cordialmente la saluto e mi metto a sua disposizione
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Sig.ra Anna, dai sintomi da lei riportati si tratta quasi sicuramente di granulomi dentari o anche di problemi paradontali (entrambi possono esitare in ascessi riccorrenti o in fistolizzazioni). Non è possibile senza una Rx e un'accurata visita stabilire con esattezza i suoi problemi (un odontoiatra può facilmente farlo). Ciò che è certo è che lei non può continuare ad avere stati settici in questo modo non tanto per i dolori e fastidi da lei lamentati, ma sopratutto per possibili setticemie gravissime!! le ricordo che lei ha raccontato che talvolta ha avuto dei rialzi termici...quindi non indugi, si rechi al più presto da un odontoitra. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimo Cultrone
Calcinaia (PI)

Sig.ra, Anna, gli impianti non subiscono rigetto, possono non integrarsi. La situazione che descrive deve essere risolta per evitare malattie focali. Ritorni dal suo odontoiatra e si sottoponga a tutte le cure da lui consigliate.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Sullo stesso argomento