Domanda di Parodontologia

Risposte pubblicate: 9

Recessione gengivale.

Scritto da Gabriele / Pubblicato il
Ho 48 anni e sempre di più mi accorgo di un acutizzarsi di un problema che ho gia da tempo e che mi sembra di aver individuato nella recessione gengivale. Mi accorgo che le mie gengive, soprattutto quelle di 2 canini superiori, si sono notevolmente ritirate tanto da poter intravedere uno scalino che immagino sia la fine del dente e l’inizio della radice. Cosa rischio? A chi rivolgermi in particolare? Un normale odontoiatra o un altro? Come si interviene in questi casi? Grazie mille per una risposta.
un'odontoiatra serio

Scritto da Dott. Aniello Senese
Vallo della Lucania (SA)

Gent. Paziente: Lei si sta riferendo ad una situazione di retrazione gengivale caratteristica nella malattia paradontale ( conosciuta come piorrea ). Ovviamente vi sono forme lievi e forme aggressive, spesso giovanili. Direi che sicuramente un medico-chirugo odontoiatra esperto in paradontologia Le darà le risposte che desidera. Spesso in questi casi è necessaria e consigliabile la collaborazione anche dell'ortodonzista, infatti le retrazioni sono frequenti laddove i denti sono "disallineati" comunque non in arcata, correttamente e quindi necessitano di trattamento ortodontico per il corretto posizionamento dentale in arcata, atto a rallentare la retrazione ossea e quindi gengivale. Prof. Finotti Marco
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

si rivolga tranquillamente al suo odontoiatra e se lui lo riterra' opportuno la inviera' da un parodontologo o altro specialista necessario.cordiali saluti

Scritto da Dott. Pietro Floris
Cagliari (CA)

Il Paradontologo è lo specialista ideale per il suo problema.

Scritto da Dott. Orazio Baglieri
Catania (CT)

Caro Gabriele, il tuo è un problema di carattere parodontale bisogna però comprendere qual'è la causa determinate questa recessione gengivale, poichè il tuo potrebbe essere semplici recessioni da spazzolamento scorretto o l' evidenza di una situazione assai più grave che è quella della malattia parodontale, anche se penso che il problema principale che tu hai manifestato sembra solo essere quello della recessione. In ogni caso hai bisogno di una buona ed accurata visita parodontale con un odontoiatra che si occupi di parodontologia, per una corretta valutazione del caso. In linea di massima se non ci sono altri problemi oltre a quello da te descritto potresti migliorare la tua situazione con degli innesti di connettivo prelevati dal palato. Il tuo odontoiatra sicuramente saprà risolverti od indirizzarti verso la risoluzione del tuo problema. Distinti Saluti Dott. Vincenzo Bifaro vinbi@inwind.it
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Vincenzo Bifaro
Giugliano in Campania (NA)

Il normale odontoiatra, che ha conseguito la laurea in odontoiatria e protesi dentaria, è il professionista ideale in quanto a concluso studi approfonditi in parodontologia, ortodonzia e chirurgia del cavo orale. Le consiglio una visità da un serio odontoiatra che sicuramente le spiegherà le vari tipologie di intervento e troverà soluzione al suo problema. Dott. Ruffoni Diego

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caro Mio, hai bisogno di un parodontologo. La recessione si può risolvere cou un intervento e coprirla nuovamente, oppure si può fare un colletto in composito (otturazione estetica), ma non te la consiglio. Se vuoi sono a tua disposizione a Cagliari tel 070 682222

Scritto da Dott. Gabriele Caruso
Cagliari (CA)

Egregio signore, la soluzione a questo tipo di problema è sicuramente una ricopertura radicolare con tessuto gengivale. Fondamentalmente esistono due tipi metodiche, ovviamente chirurgiche. La prima consiste, per farla breve, nel mobilizzare la gengiva che ricopre la radice del canino e spostarla in direzione della corona in modo da ricoprire la partte di radice esposte. La seconda consiste nel prelevare una porzione di gengiva fibrosa dal palato (innesto libero)e posizionarla sulla recessione. Certo a parole sembra semplice ma un bravo parodontologo (odontoiatra in grado di eseguire questo tipo di interventi) saprà cosa fare. Resto a sua disposizione. alessandro.gionfriddo@tin.it
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Alessandro Gionfriddo
Siracusa (SR)

scusi: non ci sono normali odontoiatri...ma seri odontoiatri o no; uno specialista serio e preparato sa bene inquadrare il problema e nel caso appoggiarsi ad un altro collega se la terapia ("parodontale"?) esula dalle sue competenze. dr.Luca Bolzoni

Scritto da Dott. Luca Bolzoni
Milano (MI)

Sullo stesso argomento