Domanda di Otturazioni Conservativa

Risposte pubblicate: 8

Dall'ntervento fino ad oggi ho notato un notevole spostamento dello stesso incisivo in avanti

Scritto da Imma / Pubblicato il
Gent.li dottori, sono una ragazza di 26 anni e vorrei esporvi questo mio problema, diciamo, un po' particolare: circa due anni fa ho subito una ricostruzione dell'incisivo centrale mediante otturazione, per via di una carie abbastanza profonda che avevo da molto tempo. Dall'ntervento fino ad oggi ho notato un notevole spostamento dello stesso incisivo in avanti, per cui i denti sembrano visibilmente "storti"; inoltre, a questo, si è aggiunto col tempo la formazione di una sorta di rigofiamento sulla gengiva (molto simile ad un granello) che compare sporadicamente causandomi fastidi ma non dolori intensi al dente ricostruito. Ringrazio anticipatamente per la vostra disponibiltà. Cordiali saluti.
Over jet e over bite in gnatologia. Da Casistica del Dr. Gustavo Petti Parodontologo Gnatologo di Cagliari
Cara Signora Imma, avrebbe dovuto almeno postare una foto macro del dente e della gengiva, avrei forse potuto aiutarla di più. Da quanto dice, una delle spiegazioni potrebbe essere che lei abbia avuto ed abbia una estesa osteolisi periapicale fistolizzata (il granellino gengivale di cui parla) con raccolta di pus. Osteolisi significa distruzione ossea e quindi possibile spostamento del dente vestibolarmente per spinta della lingua! Oppure ci potrebbe essere una tasca parodontale con difetto osseo parodontale per parodontite o endoparodontite, o tanto altro. Bisogna valutare la mobilità del dente, se ci fosse e stabilirne il grado, sondare la gengiva per evidenziare eventuali tasche parodontali o pseudotasche da ipertrofie gengivali, fare prove termiche per valutare la salute della polpa camerale e radicolare, valutare i rapporti gnatologici e l'over jet e l'Over Bite presenti (ossia di quanto gli incisivi dio sopra sopravanzano quelli di sotto e di quanti quelli di sopra ricoprono quelli di sotto, poi bisogna valutare le disclusioni incisivi, canine e in relazione centrica e gli eventuali precontatti e tanto altro. Bisogna fare una Rx endorale per valutare radice e parodonto e periapice. Insomma basta una semplice visita odontoiatrica che non capisco perchè non abbia ancora fatto, per avere una diagnosi etiopatogenetica ed una terapia congrua!La faccia. Cosa aspetta?Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Ho più di un sospetto, da quello che racconta, che il suo incisivo sia in necrosi...indispensabile visita odontoiatrica con sondaggio, rx endorale test di vitalità...qualora fosse confermata la diagnosi l'unica terapia è endodontica.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Buongiorno Imma, il suo incisivo va subito valutato con una radiografia endorale ed eventuale recupero.

Scritto da Dott. Vincenzo Carpentiere
Barletta (BT)

Gentile Sig.ra Imma, dal racconto pare proprio che vi sia un problema. O il dente è in necrosi o vi è una malattia parodontale o tutte e due insieme (purtroppo capita). Un bravo dentista saprà fare una diagnosi e attuare la terapia del caso. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Purtroppo solo visitandola si può fare diagnosi. Per ora le supposizioni fatte sono da verificare. Si rechi subito dal suo dentista. Cordialità

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Imma, perché non si sottopone alla corretta visita semestrale? Lei sta rischiando la perdita di questo elemento, ora le cure avranno costi biologici e monetari altissimi, che potevano essere evitati con le visite semestrali. Corra dall'odontoiatra.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Il mio pensiero è in linea con quello espresso dai colleghi. Direi che un controllo presso un dentista vero sia indispensabile e urgente. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Mi ritrovo concorde con tutte le risposte date dai colleghi, e sopratutto mi domando perchè la sig.ra Imma non sia andata a farsi controllare appena ha notato lo spostamento del dente e sopratutto la prima volta che si è formato il "granellino" piuttosto di chiedere un consulto on-line? forse perchè quest'ultimo è gratuito???????

Scritto da Dott. Francesco Cambria
Catania (CT)