Domanda di Otturazioni Conservativa

Risposte pubblicate: 8

Cosa rischio a fare una otturazione normale?

Scritto da mirco / Pubblicato il
Gent.mi Dottori, circa 8 anni fa mi è stato otturato il primo molare basso sx...dopo 2 o 3 anni ha ceduto l'otturazione ed è stata rifatta...2 anni fa ho avuto forti dolori in bocca...in una zona non precisa..la notte ho dormito poco...poi una mattina mi sono alzato e il dolore sembrava passato, ma la guancia si era gonfiata e ho notato che la gengiva era salita fino a coprire il molare basso sx otturato...dopo qualche giorno di antibiotici tutto è passato... ...oggi quella otturazione si è mossa nuovamente...inizialmente mi era stata consigliata una otturazione normale...tanto che mi era anche già stata fatta l'anestesia della parte inferiore della bocca sx...poi al racconto delle mie 2 notti insonni di 2 anni fa...mi è stata consigliata una devitalizzazione del dente...anche a seguito di una lastra dove si nota una parte appena più scura nella zona interessata...in quella seduta comunque mi è stata sistemata una carie nella parte superiore...quindi sono uscito addormentato sotto e sopra...e col pensiero della prossima devitalizzazione... ...detto che una devitalizzazione(+ corona) comporta un importo che io al momento non riesco proprio a coprire...volevo qualche info in più...visto che il dente comunque è ancora buono per il 70-80%...visto che al momento non ho nessun problema...cosa rischio a fare una otturazione normale ? ...quei dolori che ho avuto con salita della gengiva sono stati dovuti sicuramente alla morte di qualcosa o può invece essere stata una infiammazione passeggera che non ha lasciato segni ? ...detto che mi era stata fatta una panoramica e la parte un po' più scura inizialmente non era stata notata...questi batteri-pus(che suppongo essere la parte un po' + scura) potranno sparire col tempo in autonomia ? ...in allegato l'immagine del dente...la parte interna verso la gola è l'otturazione che si è mossa... ...mille grazie... Mirco
Va rifatto tutto, devitalizzato il dente e fatta una capsula, senza della quale il dente (e questi lavori precedenti di devitalizzazione etc) andranno persi..Non c'è scampo. Oppure estrazione.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Mirco dal suo racconto si evince che dovrebbe trattarsi di una osteolisi-periapicale di quel dente che è andato in necrosi, che poi sia un granuloma o una cisti poca importanza ha poichè la terapia è la stessa: la cura endodontica del Dente. Non c'è altro da fare e prima lo fa e meglio è! Tutto questo  ovviamente va confermato con visita clinica, prove termiche e strumentali! Se per motivi logistici dovesse rinviare la seduta di terapia, vanno prescritti antibiotici idonei in dosi idonee per un periodo idoneo alla situazione clinica! Questo abbatterebbe un po' la carica batterica pericolosa per tutto il suo Organismo perchè può essere causa di malattie focali a distanza di organi importanti che hanno il loro Fucus di partenza "in cavità dell'organismo comunicanti con l'esterno", in questo caso l'osteolisi periapicale e i canali radicolari. Bisogna anche escludere che non si tratti di una endoparodontite sondando eventuali tasche parodontali! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia,Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Mirco, senza una visita accurata con test di vitalità, sondaggio gengivale e radiografia endoraleè impossibile darle delle risposte esaurienti. Se, come sembra, dovesse esserci una necrosi della polpa dentale purtroppo l'unica cura è la devitalizzazione del dente e successiva corona protesica a protezione del dente devitalizzato onde evitare possibili fratture che inficerebbero tutto il lavoro. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Mirco, non affrontare le corrette cure odontoiatriche per problemi economici, significa entrare in un circuito in cui le spese aumentano in modo esponenziale; le faccio un semplice esempio lei avesse eseguito sempre le visite semestrali, con piccola spesa, avrebbe prevenuto la carie ritrovando dei denti sani senza patire dolori, ora il rappezzo, nel tempo le può far perdere il dente, poi si dovrà rimetterlo triplicando la spesa e con grave mutilazione e così via.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

La foto dimostra una otturazione in plastica di modestissima fattura. Il sigillo, che garantisce la tenuta stagna, si è perso e sotto la coperta anche la corrosione putrida è avanzata alla grande. Il midollo del dente, che noi chiamiamo polpa, si è scoperto e si è infettato. Con poca spesa poteva prima rifare l'otturazione, oggi invece la devitalizzazione è cogente. Chieda di non squarciare troppo la massa del dente, e di fare solo la "cura canalare" e si faccia rilasciare la radiografia (lastrina endorale). La così detta rx panoramica è una perdita di tempo. Considerando la tristezza dei tempi, qualsiasi dentista capirà. In seguito, ma non troppo, farà la ricostruzione, senza spesa di perni, o in amalgama d'argento o in plastica adesiva. Potendo scegliere allo stesso prezzo, argento. La capsula la farà tra 30 anni. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente dal suo racconto si evince che per mantenere il dente la devitalizzazione è indispensabile, può eventualmente attendere per la capsula, torni dal medico di fiducia e spieghi le sue difficoltà. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Stefano Salaris
Roma (RM)

Concordo con quanto detto dagli altri colleghi: devitalizzazione e ricostruzione conservativa e successivamente ( ma non lasci passare troppo tempo ) incapsulamento dell'elemento devitalizzato: l'alternativa è purtroppo l'estrazione e , mi creda, fare poi un impianto e una corona costa molto di più... Cordialmente Dott.ssa Cuccuru

Scritto da Dott.ssa Graziella Cuccuru
Bosa (OR)

Ogni grado di distruzione del dente richiede un diverso tipo di ricostruzione, oltre alla considerazione del fatto se il dente è vitale o devitalizzato. Si va dall'otturazione semplice alla corona completa, passando attraverso vari tipi di intarsio. Bisogna fidarsi di ciò che le dice il suo dentista. Se si attua una soluzione ricostruttiva non adeguata al singolo caso, inevitabilmente ci si espone a rischi d'insuccesso.

Scritto da Dott. Paolo Gaetani
Lecce (LE)