Domanda di Otturazioni Conservativa

Risposte pubblicate: 6

COSA FARE ADESSO? il dentista ha affermato che se non passa, come extrema ratio bisognera' devitalizzare.

Scritto da michele / Pubblicato il
Salve, espongono schematicamente la questione: 1)a luglio sostituisco una vecchia otturazione in composito con una nuova sul sesto molare superiore dx (otturazione molto distante dalla camera pulpare-esecuzione senza diga di gomma) 2) avverto subito forte dolore alla masticazione di cibi duri, nessun dolore al caldo freddo 3)tra lo stupore del dentista, esegue una nuova otturazione, senza diga, ma stesso problema DECIDO DI CAMBIARE DENTISTA 1) mi effettua controlli accurati (radiografia, tests di vitalità, occlusione con le cartine colorate, percussioni ecc) dal quale risulta tutto ok. 2) mi effettua una medicazione provvisoria prima con un prodotto anti pulpite e poi una nuova con idrossido di calcio 3)sembra andare tutto per il meglio, il fastidio sembrava quasi sparito 4) lunedì 24 settembre eseguo l'otturazione definitiva (fatta con attenzione e Diga Di Gomma, ma purtroppo il problema è tornato COSA FARE ADESSO? il dentista ha affermato che se non passa, come extrema ratio bisognera' devitalizzare. grazie
Caro Signor Michele, come decide in fretta di cambiare dentista!!! Un dolorino e si cambia dentista! Cosa è un nuovo gioco di società? Poi continua con un prodotto anti pulpite che non esiste e poi una nuova con idrossido di calcio che è semplicemente un normalissimo sottofondo, ma il genio di secondo centista ha affermato se non passa, come extrema ratio bisognera' devitalizzare. Molli pure questo centista è peggio del primo! Nessuno dei due ha fatto una DIAGNOSI adeguata! Probabilmente il Dente è in iperemia attiva che non le sto a spiegare. Lei fa caso a particolari di cui solo il Dentista è padrone! La diga. Certo, è bene usarla, indispensabile per le Terapie canalari, utilissima nelle otturazioni per isolare il campo, ma non così indispensabile in esse tanto da dirlo come se il non averla messa avesse un significato assolutamente negativo e l'averla messa avesse un significato solo altamente positivo! La diga si usa con intelligenza quando si deve usare. Coi sono situazioni, nella pratica di tutti i giorni in cui, stupore, stupore, si può non usare ed usare metodi alternativi per mille motivi che non sto certo qui a spiegarle e che conosce solo il Dentista curante! Infatti ha potuto constatare che entrambi non hanno fatto l'unica cosa che si sarebbe dovuta fare, diga o non diga, una diagnosi! Un dente si cura endodonticamente perchè è stata fatta una Diagnosi che stabilisca che il dente debba essere curato endodonticamente e basta! Questo deve saper fare un vero Dentista! E lei non si soffermi su particolari di nessuna importanza per lei che non può certo capire, dato che non è un Dentista! Faccia il Paziente! Si preoccupi solo di cercare un Dentista degno di questo nome!Le terapie non si improvvisano nè si decidono a "naso" ma preventivamente con una Diagnosi, anamnesi etc. Lei ha sentito parlare di diga e guai ha non usarla, ma andiamo, un po' di rispetto per chi si prende cura della sua bocca! Vada avanti con le ricerche! Vedrà che dopo un giro di un centinaio di Dentisti, sarà pronto a riprovare a rincominciare a girare! Ha parametri strani nella sua testa! Il parametro che deve seguire è solo uno: la FIDUCIA! Trovata questa, non molli più chi gliela infonde! Non posso fare altro per lei ma spero che abbia capito che ho parlato con ironia per cercare di farle capire l'essenza delle cose e non la superficialità, non l'apparire ma l'essere è importante!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia,Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Lei non sembra in grado di specificare la differenza che incorre tra sostituzione e riparazione. Una otturazione incongrua in composito non si sostituisce ma si ripara con altro composito. In altre parole la massa rimasta adesa sul fondo della cavità viene lasciata e il composito nuovo ripara per apposizioni successive sui margini, a regola d'arte. Altro discorso se la massa di composito quasi balla nella cavità primaria con infiltrazione putrida totale, riaccendendo nell'intercapedine un processo di distruzione cariosa maligna. Questo processo di carie secondaria sotto otturazione appartiene al genere della odontoiatria maccheronica. In questo secondo caso, un occhio nuovo vede e la mente decide che la devitalizzazione è necessaria. La devitalizzaione di scuola moderna è estremamente affidabile, e necessariamente costosa. Servono mai esperte! Dopo si dovrebbe fare una ricostruzione del dente, con una capsula metallica parziale come gold standard, oppure, se l'estetica è imperiosa, usando vetri colorati su metallo (porcellana feldspatica) o senza supporto metallico (disilicato di litio). Se le sue esigenze sono cogenti, il costo è in proporzione. Servono altre mani esperte. Se preferisce qualche scorciatoia, tolga il dente e metta una vite di titanio. Servono mai un pochino esperte, e risparmia. L'impianto è una seconda scelta. Faccia lei. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Michele, la procedura e terapia da adottare si può seguire solo dopo aver fatto una sicura diagnosi. Se il dente è da devitalizzare lo si desume solo dopo una accurata visita corredata da test di vitalità ed analisi di una radiografia endorale con centratore. Scelga un buon dentista che le ispiri la massima fiducia e segua senza indugio i suoi consigli. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Michele, estremi mali, estremi rimedi, forse sono subentrate delle complicanze, la devitalizzazione fa parte della conservativa, una devitalizzazione ben eseguita, può anche conservare a vita il dente.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caro sig. Michele, purtroppo non si può fare una buona diagnosi a distanza, le cause possono essere molteplici, comunque mi associo ai colleghi, deve solo trovare un dentista scrupoloso e fidarsi di lui. Buona fortuna

Scritto da Dott. Giuseppe Drappello
Casal di Principe (CE)

Gent.mo Michele credo che i due colleghi si siano comportati alquanto correttamente, purtroppo quando non si ci arriva a risolvere il problema, dopo svariati tentativi, si và alla devitalizzazione. Tenterei comunque una nuova otturazione, e un nuovo assetto gnatologico del dente. Si fidi dei colleghi ! Auguri. Dott Fausto Perrone Catanzaro

Scritto da Dott. Fausto Perrone
Catanzaro (CZ)