Domanda di Otturazioni Conservativa

Risposte pubblicate: 6

SEGUITO ALLA DOMANDA: Potrebbe essere colpa dell'otturazione?

Scritto da luca / Pubblicato il

Faccio seguito al mio precedente quesito. Sono tornato dal mio dentista che, mi ha visitato (anche Stavolta poca risposta a percussione e stimolazione con l'aria/acqua fredda), ha escluso precontatto e ha provveduto a riaprire ed apporre una medicazione lenitiva, dicendo che la carie era piu profonda di quanto ricordasse e rassicurandomi sul prossimo miglioramento dei sintomi..e dandomi appuntamento a 15 giorni. Passata l'anestesia ho avvertito un dolore intensissimo per il quale ho subito assunto antinfiammatori con beneficio rapido. Dopo un temporaneo miglioramento (un giorno circa) pero' il dolore e' tornato anche se lievemente meno intenso e ormai sono passati altri quattro giorni.. Il dolore non e' ben localizzabile, Non saprei indicare il dente responsabile, ne se trattasi di dente o gengiva.. Inizia come un fastidio indefinito poi cresce progressivamente fino a diventare un dolore sordo non pulsante a carico di tutte le emiarcate sn,, zigomo o occhio di sn e cessa prontamente solo con mezzo brufen 600. Dopo sei-dieci ore riprende sempre. Si accentua con l'acqua fredda non con la calda. Di notte non lo avverto (ma assumo terapia la sera e dormo sull'altro fianco). Il mio dentista dice che e' una residua ipersensibilità legata allo scarso isolamento del composito e che che passera ma a me ricorda anche se meno intenso il dolore della pulpite avuta altre volte su altri denti. Ormai sono venti giorni.. Ho speranze che passi? Grazie

 

Precedente:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/otturazioni-conservativa/5633_dolore-dente.html

Gentile Luca, non si tratta di speranze ma se è stata fatta una diagnosi ed una terapia appropriata deve essere una certezza che il dolore cessi!

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Caro Signor Luca, che dirlo ancora oltre quanto dettole il 23-04-2012 ? Bisogna fare una Diagnosi! E' impossibile non riuscire a farla! Più che darle la mia disponobilità a farla in studio da me, non posso! Non posso mettermi al posto del suo Dentista! Abbia pazienza, capisco la sua ansia e la sua sofferenza!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Luca la speranza è l'ultima a morire, se non passa, si troverà una soluzione, in fondo è solo uno sporadico mal di denti.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Sig. Luca, mi pare che manchi ancora una diagnosi. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sembra una pulpite clinicamente irreversibile, ma prima di devitalizzare un dente è sempre bene essere sicuri che non ci siano potenziali miglioramenti. Attenda ancora qualche giorno poi contatti nuovamente il suo dentista per eseguire nuovamente i test.

Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Luca, il dolore potrebbe cessare, è importante stabilire bene la profondità della cavità, la vicinanza alla polpa, il suo possibile già presente coinvolgimento. In alcuni casi la devitalizzazione è indispensabile. Cordiali saluti

Scritto da Dott.ssa Barbara Boniello
Ciampino (RM)