Domanda di Otturazioni Conservativa

Risposte pubblicate: 8

SEGUITO ALLA DOMANDA: Ho un dente cariato a causa della debordazione dell'otturazione del dente di fianco.

Scritto da katia / Pubblicato il

Debordazione otturazione. Vi ringrazio per le risposte ricevute fin ora. Mi spiego meglio. Il dentista inizialmente mi ha detto che la debordazione dell'otturazione ha provocato la carie al dente di fianco in quanto non era più possibile andare a pulire bene tra dente e dente. Il punto è questo, l'otturazione me l'aveva fatta qualche anno fa il dentista stesso. Quindi nel momento in cui gliel'ho fatto presente, mi ha spiegato che la debordazione è avvenuta perchè il dente inseguito alla carie del dente e quindi loro non hanno alcun tipo responsabilità. Anche a me sembra un po' contraddittoria la spiegazione. Quello che vi chiedo è: è possibile che si formi una carie e inseguito l'otturazione debordi???? Voi cosa ne pensate? Preciso che il dente che qualche anno fa ha subito l'otturazione non ha carie, ma solo quello vicino. Purtoppo non sono in grado di fornire documentazione, però secondo me il fatto che il dentista sostenga che la debordazione non è avvenuta a causa di un lavoro fatto male è soltanto per togliersi la responsabilità! Grazie mille e scusate l'ulteriore precisazione! Grazie

 

Precedente:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/otturazioni-conservativa/5469_carie.html

Detto così non ha molto senso, una carie sul dente già otturato mina la ricostruzione e eventualmente predispone alla frattura, ma non rende l'otturazione debordante rispetto al dente vicino... mi lasci il beneficio del dubbio perchè manca documentazione, con una lastra saremmo tutti in grado di dirle di più. Torno comunque a ripetermi, se le cose stanno come racconta è meglio smontare il restauro nella stessa seduta in cui si ripulirà la carie del dente vicino e rifare tutto a campo libero... è anche più facile ottenere un punto di contatto corretto. Auguri.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Andrea Balocco
Paruzzaro (NO)

Ripristino chirurgico e conservativo delle forme alterate di otturazione gengiva ed osso parodontale. Da casistica del Dr. Gustavo Petti Parodontologo di Cagliari
Cara Signora Katia, legga il mio articolo e di mia figlia Clauia "La chirurgia parodontale estetica Introduzione Divulgativa alla Chirurgia Estetica Parodontale" che le spiegheranno i concetti basilari di forma deidenti, gengive ed osso e quindi corone gengive ed osso, che devono esere armoniosi e giusti perchè dipendenti l'uno dall'altro, quindi se una corona fosse fatta male come forma e il cibo si "impigliasse per questo", sarebbe "sbagliata" con compromissione di forma gengivale ed ossea.La Gengiva ha una forma a festone, che ripete la forma a festone dell’osso sottostante e replica la forma del Dente che circonda a livello della linea di giunzione amelocementizia (che unisce lo Smalto alla radice). Addirittura il piano inclinato formato dai versanti cuspidali dei denti, formano con la linea ideale del piano occlusale, masticatorio, un angolo che è uguale all’angolo formato in un movimento particolare, dalla Testa del Condilo e un punto preciso della Cavità Glenoide della ATM (Articolazione Temporo Mandibolare). Questi quattro Organi Stomatognatici, Gengiva, Osso, Dente e ATM, sono quindi in un rapporto talmente stretto di forma e funzione che è sufficiente che cambi la forma uno solo di essi per farla cambiare anche agli altri… creando patologie anche gravi, oltre che inestetismi spesso molto seri. Ecco perché è semplicistico fare paragoni tra una Otturazione od una Corona Protesica o qualsiasi altra terapia Odontoiatrica, di un Dentista anziché di un Altro, con costi che possono essere anche 10-20 volte maggiori o minori tra l’uno e l’altro. Quindi dubitate altamente delle "prestazioni" Low Cost = a basso costo!!! Basta non modellare una otturazione con i giusti piani inclinati dei versanti cuspidali per causare una alterazione della forma del Condilo della Mandibola o dell’intera ATM, con deviazione della Mandibola, formazione di Precontatti, spostamento dei denti, Instaurarsi di una Patologia Occlusale Gnatologica. Stesse considerazioni per la forma delle otturazioni e/o delle corone protesiche su monconi naturali o su impianti, legga anche:"La chirurgia parodontale estetica Introduzione Divulgativa alla Chirurgia Estetica Parodontale". Le lascio una foto di un Ripristino chirurgico e conservativo delle forme alterate di otturazione (in amalgama, perchè più dimostrativa didatticamente) ma che può essere anche bianca esteticagengiva ed osso parodontale. Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Katia, ma perchè gira intorno a come e perchè si è formata la carie, Le consiglio di curarla e basta!

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Sig. Katia, mi dica la verità, tanto il suo dentista non la legge, lei il filo interdentale lo usava quotidianamente in quella zona? Controlli se chi opera su di lei, è iscritto all'ordine dei medici.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Se o capito bene posso dirle che è estremamente improbabile che una otturazione debordi perché si caria il dente affianco. Semmai il dente vicino si può cariare perché c'è una otturazione debordante vicino oppure se, all'atto della realizzazione della vecchia cura, la fresa ha colpito la superficie del dente vicino a quello da curare. E' anche possibile che il dente vicino si sia cariato indipendentemente dall'otturazione debordante. Comunque se l'otturazione è attualmente debordante, allora probabilmente lo è sempre stata.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Katia, è normale che un dente che subisce una carie debordante, anche solo per l'impossibilità di passare il filo si cari di conseguenza. Non c'è bisogno di molto studio per concludere in questo senso, mi sembra invece più interessante sapere se il materiale debordato sia una lega di amalgama (che necessita qualche ora prima di indurire, e quindi se il paziente la usa prima del tempo è chiaro che incorre in un danno del tipo debordamento da lega "tenera") oppure una in composito, nel qual caso il materiale deborda perché non sufficientemente polimerizzato, quindi la responsabilità potrebbe essere del dentista. In tutti i casi, non cade il mondo per una otturazione da rifare, anzi due considerato la carie secondaria del primo. A volte è meglio perdere che stra-perdere, questo insegna un pò di esperienza. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Katia, una ricostruzione è debordante da subito e non per cause successive. Però non si può mai dire che un dente si è cariato a causa di una otturazione debordante. Può facilitare l'insorgenza di una carie, ma i motivi possono anche essere altri. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.ra Katia i denti si cariano a causa del ristagno dei batteri sulla loro superficie, ancor più abbondante sulle superfici delle otturazioni. La presenza di otturazioni depone anche per uno smalto probabilmente meno resistente all'azione degli acidi. Più chiaramente smalto poco mineralizzato, forma e posizione dei denti, igiene non perfetta sono la causa della carie. Di norma i dentisti le carie le curano, e fanno il possibile per non favorirle. Se dubita della professionalità del suo Dentista lo cambi. Ma si lavi meglio i denti e faccia controlli più frequenti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Ennio Balconi
Rho (MI)