Domanda di Otturazioni Conservativa

Risposte pubblicate: 14

Io e la mia ragazza andiamo dallo stesso dentista per curare alcune carie

Scritto da emanuele / Pubblicato il
Salve dottori cerco di essere breve nell'esporvi i nostri problemi. Io e la mia ragazza andiamo dallo stesso dentista per curare alcune carie "piccole definite dalla dentista" La mia ragazza lamenta un dolore mentre mangia dove è stata fatta l'otturazione in una piccolissima carie e questo dura da ormai 3 settimane. La stessa cosa è uguale anche per me che ho dei dolori in otturazione fatta 2 settimane fa. Io lamento anche sensibilità con bevande fredde o calde. Da ieri poi sento un piccolo dolorino in un'altro dente otturato di recente mentre mangio. Abbiamo riferito i ns problemi alla dentista che a preso tempo per vedere se passano i dolori. La settimana scorsa io mi sono recato nello studio per fare altre 2 piccole carie e esporgli il problema del male al dente. La dentista mi ha detto che si trattavi di gengivectomia ,,,scusate non ricordo la parola e poi si è scusata con me perchè non aveva lasciato spazio tra un dente e l'altro cosicchè ha passato la corda laminata tra i due denti aiutandosi anche con lo strumento che usa per le otturazioni. Mi aveva detto che il male sarebbe passato in due giorni e oggi ho mandato un'email alla mia dentista riferendogli che il male si è un pò attenuato ma non passato. Anche qui stesso caso mi ha detto di aspettare un mesetto e poi se necessario di procedere alla devitalizzazione. Ora non voglio mettere in dubbio la professionalità della mia dentista (che tra l'altro mi ha consigliato il mio dottore di fiducia) ma mi sorgono dei dubbi sul suo operato nel senso che siamo in 2 persone con lo stesso problema potrebbe essere solo una coincidenza? E poi nell'ultimo incontro lei si scusa perchè non ha lasciato lo spazio tra i denti, ma anche qui ho delle perplessità .. non voglio scontrarmi con la mia dentista anche perchè magari quello che stà succedendo rientra nella norma e nei rischi delle carie... mi date qualche info sull'argomento? devo chiamare la dentista tra 2 settimane ... grazie a tutti saluti
Gentile Emanuele, una leggera sensibilità termica che persiste per qualche giorno dopo l'otturazione può essere considerata normale. Se si protrae per settimane significa che qualcosa non va: magari la carie non era così piccola ed in tal modo ci può essere un interessamento e coinvolgimento della polpa coronale. Questo lo si può verificare con una visita accurata, tests di vitalità pulpare e radiografia endorale con centratore; tutte queste analisi ci possono confermare il coinvolgimento della polpa ed in questo caso è necessario procedere alla devitalizzazione del dente. Inoltre nella ricostruzione del dente e necessario che ci sia una zona o punto di contatto con il dente adiacente altrimenti si possono sviluppare delle tasche parodontali con perdita ossea. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Signore Emanuele, tutti i vostri problemi sono dovuti al fatto che c'è stata per entrambi una grande assente: LA DIAGNOSI CLINICA ODONTOIATRICA! Ossia non è stato valutato a dovere la presenza o no di sofferenza pulpare prima delle otturazioni e queste non sono state eseguite ad arte perchè non modellate adeguatamente negli spazi interprossimali tra un dente e l'altro e non è stato fatto un punto di contatto razionale e giusto. Si chiama punto perchè deve essere un punto e non una superficie. Se si passa una striscia abrasiva metallica come dice, il punto diventa una superficie. Poi se è stata fatta una otturazione sovradimensionata a livello interprossimale, significa che non è stata o è stata usata male la matrice ed il cuneo interprossimale! Per il dolore : anche qui ora bisogna fare una diagnosi e non aspettare per valutare lo stato della polpa (il cosiddetto nervo) con stimoli termici al caldo ed al freddo e valutarne le risposte per fare diagnosi di iperemia attiva della polpa (reversibile) o passiva( irreversibile) o necrosi o sindrome radicolare della polpa e valutare se e quando devitalizzare il dente dopo avere fatto anche una percussione assiale e trasversale per saggiarne la risposta ed una Rx endorale per vedere dallo stato della corticale parodontale e dal volume dello spazio parodontale se c'è o no sofferenza pulpare! Questo significa fare DIAGNOSI!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Emanuele, ai tuoi quesiti puoi trovare solo risposte dalla tua dentista e, pertanto, ti consiglio di esporre ed affrontare l'argomento serenamente con lei e trarne le conclusioni. Cordialmente

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Caro Emanuele, una sensibilità dopo una otturazione può succedere, ma deve durare solo qualche giorno, altrimenti non è normale. Bisogna fare una corretta diagnosi e se necessario procedere alla devitalizzazione. Aspettare un mese mi sembra un pò eccessivo. Poi la sensibilità non può essere spiegata dalla mancanza del punto di contatto, forse il composito non è stato cerrettamente disteso sul fondo della cavità? Io ritornerei dalla sua Dentista. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Emanuele, la nostra professione è operatore-dipendente, per cui non si ottiene sempre i risultati desiderati. L'Importante che la sua odontoiatra non l'abbandoni e che sia disposta a portare a termine le cure. Le consiglio di farsi refertare sempre per iscritto diagnosi e cure praticate.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Emanuele, una sensibilità transitoria post conservativa può essere normale anche per settimane, può dipendere da vari fattori che non posso elencare in questa sede... continui a parlarne con la sua dentista. Cordialmente

Scritto da Dott. Gabriele Stirpe
Priverno (LT)

Emanuele, quando si effettua una cura ad un dente con carie, bisogna porre molta attenzione alla fase finale della ricostruzione della corona. Senza sindacare sull'uso (sacrosanto) della diga di gomma, un passaggio importante nella ricostruzione del dente ( l'otturazione per capirci) è quello di isolare i tubuli dentinali dal materiale di restauro. Questo passaggio lo si effettua in vari modi. Oggi tendenzialmente,si applicano degli adesivi smalto-dentinali che devono però essere messi con accuratezza. Una sensibilità post operatoria in linea teorica non dovrebbe esserci mai, altrimenti significherebbe che c'è stato un errore nello spennellare l'adesivo sulla dentina. Di solito si spera che il fastidio vada via e quindi si chiede tempo e pazienza, ma il più delle volte sarebbe meglio riaprire il dente e rifare con maggior attenzione l'otturazione.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Daniele De Sanctis
Spoltore (PE)

Caro Emanuele, una certa sensibilità dopo otturazioni può essere normale, ma, se si protrae nel tempo significa che qualcosa non va .Nel vostro caso farei test di vitalità al dente interessato, controllo dei punti di contatto che,se non precisi, possono causare problemi parodontali, e infine una radiografia endorale con centratore che permette di visualizzare il rapporto tra otturazione e camera pulpare. Cordiali saluti

Scritto da Dott.ssa Annalisa Ciriello
Vigonza (PD)

Gentili ragazzi, la sensibilità post intervento è una conseguenza contemplata sui testi sacri di odontoiatria. Certo è una possibilità e non deve essere la regola. Alcune teorie, alle quali peraltro credo molto, danno come causa di una alterata sensibilità post intervento, un eccessivo tempo di contatto dell' agente mordenzante che fa parte dei passaggi necessari per ottenere l'adesione dell'otturazione. Badi bene che non sto dicendo che la sua dentista ha sbagliato, le sto dicendo quello che so. Il non aver sagomato e rifinito il punto di contatto col dente adiacente invece è una manovra non corretta. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

C'è una sfilza di errori che non sto neanche ad elencare. Sarò cattivo: cambia dentista,

Scritto da Dott. Riccardo Baucia
Milano (MI)
Cavenago di Brianza (MB)