Domanda di Otturazioni Conservativa

Risposte pubblicate: 9

Può insorgere un ascesso dopo un'otturazione?

Scritto da mariangela / Pubblicato il
Dopo una otturazione di carie ad un dente da latte, a mio figlio è spuntato un ascesso. Adesso il dentista mi dice che devo togliere il dente perchè il nervetto all'interno è morto. E' possibile che venga un ascesso dopo una otturazione? grazie per la risposta. Mari
Cara signora Mariangela....è possibile se la diagnosi non era stata fatta bene .... in ogni caso, in linea di massima perchè non conosco il caso clinico... il dente si può e si deve salvare...perchè con l'avulsione dovrebbe allora mettere un mantenitore di spazio.... non dice neanche quanti anni ha suo figlio e che dente è!....per mantenere lo spazio per il dente permanente che sta sotto..se no poi gli "crescono" i denti storti per la chiusura dello spazio destinato al permanente...si rivolga ad un Dentista Pedodontista = Odontoiatria infantile.................Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.ra Mariangela, certo che è possibile, anche con una certa frequenza, ma per darle dei giusti consigli occorrerebbe conoscere di che dente si tratta e quanti anni ha il bimbo.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara sig.ra Mariangela sono la dott.sa De Cristofaro e mi occupo solo di odontoiatria pediatrica. In molti casi può succedere che se la carie è troppo profonda, il processo infettivo "passi" alla polpa, cioè al "nervetto" all'interno che può quindi morire e creare l'ascesso. Per quanto mi riguarda la terapia migliore sarebbe la devitalizzazione del dentino in modo da preservarlo in arcata e consentire la corretta permuta con il succedaneo permanente. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Valentina De Cristofaro
Torino (TO)

Non sappiamo nulla circa l'età del bimbo. Se ha già circa 10-12 anni, forse è inutile insistere con la conservativa a tutti i costi, visto che a breve la muta dei denti sarà completata.

Scritto da Dott. Alberto Ricciardi
Trebisacce (CS)

Se il dentino è prossimo alla permuta risolva il problema con l'estrazione altrimenti è fondamentale preservarlo con una terapia canalare per evitare una perdita di spazio in arcata. Saluti

Scritto da Dott. Gaetano Caputo
Capua (CE)

Può insorgere si, ma che questo sia motivo di critica al collega no, a volte si cura un dente da latte anche in un ottica di conservazione al solo fine di non caricare il bambino di un intervento più invasivo come l'estrazione. L'attesa della permuta in questi casi potrebbe essere impossibile a causa di infezioni che si verificano non solo per problemi endodontici, ma anche per mobilità dell'elemento e perdita di supporto parodontale. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Orazio Ischia
Lipari (ME)
Consulente di Dentisti Italia

Assolutamente no, e questo perchè il dente andava a priori devitalizzato in questo caso. Se in funzione dell'età di suo figlio e del dente interessato l'esfoliazione naturale non sia imminente, il dente da latte deve essere assolutamente conservato devitalizzandolo. Siamo uno Studio all'avanguardia in Piemonte, con pazienti provenienti da tutto il centro nord Italia. I pazienti provenienti da fuori Regione vengono ospitati a nostre spese presso un bellissimo bed and breakfast della zona e tutti gli spostamenti vengono gestiti dal nostro personale. Cordialità
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Maurizio Signorini
Barbania (TO)

E' possibile se non è stata fatta una corretta valutazione della lesione iniziale. Il dente può, se necessario, essere sotto posto a trattamento endodontico (devitalizzazione non è corretto perchè è già non vitale) per poter continuare a svolgere le sue funzioni fino al cambio. Cordialità Maurizio Di Domenico

Scritto da Dott. Maurizio Di Domenico
Amalfi (SA)

Gentile sig Mariangela sono totalmente d'accordo con la dottoressa De Cristofaro.. cordiali saluti.. dott franco tarello, dentista in Torino

Scritto da Dott. Franco Tarello
Torino (TO)