Domanda di Otturazioni Conservativa

Risposte pubblicate: 7

Sostituzione otturazioni in amalgama e successivi problemi

Scritto da Laura / Pubblicato il
Buongiorno, sono molto preoccupata per quello che sta succedendo ai miei denti; avevo 4 otturazioni in amalgama che mi è stato consigliato di sostituire in quanto molto vecchie. Il 15 gennaio mi è stata cambiata la prima con una in resina (credo) ad un molare dell'arcata inferiore destra. pochi giorni dopo stessa cosa a due denti dell'arcata superiore destra. il 2 marzo ultima sostituzione di otturazione ad un molare dell'arcata inferiore sinistra. Morale: tutti questi denti sono diventati sensibilissimi, non posso masticarci sopra perchè mi fanno malissimo: è come se venissi trafitta da tanti spilli. il dentista mi ha detto che può volerci un pò di tempo perchè si sistemino ma nel frattempo ho iniziato la devitalizzazione del primo dente otturato e inoltre in 4 mesi, non riuscendo più a mangiare cose solide, ho perso 8 chili e non ero sovrappeso... Quanto tempo può volerci perchè i denti tornino come prima? Dovrò mica devitalizzarli tutti (grande stress oltre al costo esorbitante....)? Perchè prima di cambiare le otturazioni non mi facevano male? Per cortesia aiutatemi a capire come procedere. Grazie in anticipo
Cara Signora Laura ... se ho capito bene lei è da oltre 4 mesi che soffre?...se fosse così...è inaudito! Mi sembra che qui si stia procedendo per approssimazione e tentativi...non con l'avere fatto una ESATTA DIAGNOSI e quindi IMPOSTATO la giusta terapia! Si, un dente dopo una otturazione può dare fastidi... o addirittura dolore...ma per pochi giorni, in ogni caso bisogna procedere ad una DIAGNOSI..ossia scoprire il perchè ...ci sono cause di sofferenza pulpare reversibili ed altre irreversibili...se sono irreversibili si procede alla terapia endocanalare (devitalizzazione)...altrimenti si aspetta anche settimane ...ma la visita deve indicare che il problema è dovuto ad una iperemia attiva della polpa e non ad una iperemia passiva con pulpite...mi spiego entrambe provocano un aumento di pressione all'interno del dente che causa il dolore...la prima è dovuta ad una semplice maggior afflusso di sangue con l'arteria (= iperemia attiva) per rispondere ad uno stimolo termico o chimico...dura pochi secondi poi passa...)= si può aspettare...deve diminuire fino a scomparire...la iperemia passiva è un aumento di pressione che causa il dolore dovuto ad un danno della vena che non fa più uscire il sangue dal dente aumentando la pressione a livelli insopportabili e il dolore dura molti minuti...or..può essere pulsante e violento...in questo caso bisogna devitalizzare il dente...IL DENTISTA con una semplice visita con stimoli termici mirati, percussione assiale e trasversale, Radiografia e visita obbiettiva ... mi stupisco quindi che lei soffra da 4 mesi... NON é STATA FATTA UNA DIAGNOSI EVIDENTEMENTE...Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Purtroppo devo concordare con il collega Petti, che avendo ripreso a rileggere le domande qui sul sito, trovo perfettamente allineato con le mie idee e procedure operative. Va bene, lei ha sostituito 4 otturazioni amalgama con nuove otturazioni in resina composita. La tecnica adesiva con cui si eseguono può provocare , se le cavità sono particolarmente profonde, una sensibilità del dente agli stimoli termici per qualche giorno, ma NON PUO' DURARE 4 MESI !!!!!! Le chiedo se era stata fatta una visita scurata prima di rimuoverle: intendo delle Rx endorali , bitewings, per poter analizzare la profondità della cavità presente. Non posso che dar ragione al collega Petti: prima di tutto si deve fare DIAGNOSI, poi TERAPIA ( possibilmente quella corretta !!! ) Si faccia spiegare dal collega che l'ha in cura meglio tutta la situazione e poi ci faccia sapere. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giuseppe Lazzari
Cernusco sul Naviglio (MI)

Gentile Laura, la sensibilità post-otturazione nelle otturazioni in composito è un problema abbastanza frequente. La sensibilità è di solito lieve e dura circa un mese, in alcuni casi la sensibilità scompare dopo 3-4 mesi. Sembra che tutto sia dovuto alla forte contrazione da polimerizzazione che il composito subisce durante l'indurimento, in pratica questo porta ad un distacco dell'otturazione dal fondo della cavità. Con alcuni opportuni accorgimenti, doppio strato di adesivo, composito fluido in strato sottile sul fondo, stratificazione accurata con spessori piuttosto sottili sembra che le percentuali di problemi si abbassi notevolmente. Questa à la spiegazione della ipersensibilità post otturazione!!! poi se le cause sono differenti solo l'esame clinico e radiografico darà il giusto orientamento terapeutico. Buona giornata
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giancarlo Dettori
Sassari (SS)

Gentile signora, sono in totale disaccordo con i primi due colleghi che si permettono di giudicare l'operato di un altro collega senza sapere nulla di preciso sulla sua situazione. Il nostro studio è specializzato nell'odontoiatria biologica e naturale, perciò ci capita spesso di rimuovere amalgame e, purtroppo capita anche spesso che i denti risultino sensibili dopo la rimozione. Questo dipende da diverse cause: anzitutto che l'amalgama NON ottura ermeticamente il dente, perciò è molto frequente che sotto la vecchia otturazione che viene rimossa vi sia del tessuto di dente rammollito o cariato, che ovviamente va rimosso prima di fare la nuova otturazione e che può causare un aumento della sensibilità. Questa è la causa più frequente, talvolta si riesce a ovviare pennellando un desensibilizzante, altre volte è indispensabile devitalizzare il dente. Quello che è certo è che la sensibilità se non scompare entro 2-3 settimane, ma anzi peggiora fino a diventare vero e proprio dolore, rende indicata la terapia endodontica (devitalizzazione). I miei migliori auguri perché presto possa risolvere il suo problema!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Mario R. Cappellin
Pinerolo (TO)

Sig.ra Laura, sono complicanze che possono avvenire quando si sostituiscono delle vecchie otturazioni, perché molte volte troviamo sotto la vecchia otturazione della dentina secondaria molle, che deve essere asportata. Questo rende il dente più sensibile al punto che a volte è d'obbligo il trattamento canalare.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile sig.a Laura, una modesta sensibilità del dente subito dopo l'otturazione in composito è accettabile, si verifica in alcuni casi, dura pochi giorni, ma non è la regola. Se la sensibilità permane, o è elevata, può significare una compromissione della polpa del dente (che contiene il nervo), non diagnosticata in fase di intervento. Anche questo è accettabile: non siamo dei maghi, e qualcosa può ogni tanto sfuggirci. ---------------------------------------------------------------------------- Ma il suo caso è diverso: 4 denti curati, 4 denti con l'identico problema. Questo fa pensare ad un errore di tecnica operativa. I colleghi hanno tirato in ballo la contrazione da polimerizzazione: in effetti è il motivo principale del problema da lei riscontrato, in quanto viene a mancare il sigillo fra dente e otturazione, con passaggio di saliva (e di batteri) sotto l'otturazione. Ma questa contrazione si può compensare con una adeguata tecnica operativa, come sottolineato dal dr. Dettori, che ha elencato alcune delle tecniche per combattere la contrazione da polimerizzazione. Queste tecniche DEVONO (dovrebbero) essere conosciute da ogni dentista. Un dente dopo una otturazione, anche se profonda, NON DEVE FARE MALE. Il fatto che sia successo 4 volte su 4 mi porta a dei pensieri sull'operato del collega che inducono alla critica il dr. Cappellin. Tragga lei le sue conclusioni, se il suo dentista merita la sua fiducia o meno. Si assicuri che usi la diga di gomma di routine, non solo su richiesta.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sergio Formentelli
Mondovì (CN)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Signora il fatto che un dente dopo la sostituzione di una amalgama con del composito possa essere sensibile può essere normale per un breve periodo però. La cosa che fa sorgere dei dubbi è il fatto che tutti i denti trattati diano problemi, probabilmente le terapie non sono congrue e vi sono dei problemi da risolvere prima di doverli devitalizzare tutti. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Franco Massimo Casella
Torino (TO)