Domanda di Otturazioni Conservativa

Risposte pubblicate: 8

Può essere che sia stato leso un capillare con l'anestesia?

Scritto da CLAUDIA / Pubblicato il
Salve sabato 30 gennaio sono andata dal dentista per sistemare una vecchia otturazione (il dente credo sia un premolare arcata inferiore sx), la cui amalgama era parzialmente venuta via. Fatta anestesia locale con più iniezioni e sostituita l'amalgama. L'effetto mi passò in serata e rimase un lieve indolenzimento se premevo la mandibola, a sx. Ieri ( martedì) mi accorgo di un ematoma sempre sul lato sx del viso zona mandibolare. Può essere che sia stato leso un capillare con l'anestesia? Il dentista mi ha detto di usare reparil crema x l'ematoma. Non avendo avuto nessun trauma ma solo quel lavoro dentista non so cosa altro possa aver causato questo ematoma. Vorrei un parere perché mi sono un po'spaventata. Grazie
La sua diagnosi, e quindi quella del collega, è corretta. Si tratta con ogni probabilità di una lesione tissutale - vascolare da anestetico (mix fra ago e anestetico stesso). Può capitare, sopratutto se si tratta di anestesie ripetute e in soggetti di carnagione chiara e più sensibili. Con la crema a base di eparina ed un pò di pazienza, si risolverà completamente nel giro di pochi giorni.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Claudia, buongiorno. Le ha già risposto il Caro e Bravo Collega Dottor Sbarbaro. Aggiungo solo che, per sicurezza, farei delle analisi ematologiche di base (Emocromo con Formula) ed in particolare quelle che riguardano la Coagulazione Ematica, se non assumesse farmaci antiaggreganti piastrinici e/o anticoagulanti! "Può succedere" come giustamente e correttamente dicono il Dottor Sbarbaro ed il Suo Dentista, ma un ematoma così evidente non è propriamente comunissimo come risposta ad una "rottura di un capillare" o di un vasellino ematico di ridotte dimensioni. Per sicurezza e dovere Medico le consiglio di farsi prescrivere le analisi suddette! Stia comunque tranquilla, localmente non può succederle nulla ma è meglio valutare le Diagnosi Differenziali Sistemiche come le ho spiegato. Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Aderente all'intervento del Collega Sbarbaro, mi permetto di aggiungere: ha fatto uso di fans (farmaci antinfiammatori non steroidei, aspirina tachipirina ecc ecc)? In tal caso, anche una banale lesione capillare può esitare in uno starvaso emorragico. Infatti, i fans hanno tra gli effetti collaterali, la diminuzione dell'aggregabilità piastrinica. Cordialmente 

Scritto da Dott. Gustavo De Felice
Sapri (SA)

Gentile Claudia, un piccolo ematoma a seguito di anestesia locale può verificarsi ed è sicuramente un piccolo problema dovuto a ad uno stravaso ematico che piano piano si riassorbira' tranquillamente senza postumi. Segua attentamente la terapia proposta dal suo dentista. Cordialmente.

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Claudia, la corretta anestesia di quella zona è di tipo tronculare ma non è praticata da tutti gli odontoiatri, altri utilizzano un sistema a pressione che può dare queste e altre complicanze. Controlli se chi opera su di lei è iscritto all'ordine dei medici, se lo trova iscritto la diagnosi è corretta, se non lo trova iscritto i suoi dubbi sono leciti.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Buonasera concordo con il collega, è stata sicuramente una lesione vascolare di piccolissima entità, potrei consigliare l'arnica forte che ha un buon effetto riassorbente dell'ematoma

Scritto da Dott. Lorenzo Bontempelli
Correzzana (MB)

Gentile sig.ra Claudia, si tratta di un semplice ematoma, nulla di grave. Condivido il fatto che per una semplice anestesia sembra un po eccessivo. Un approfondimento sulla coagulazione forse è auspicabile. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Anche se non di frequente riscontro, resta pur sempre un evento che si può verificare, tra 5 6 giorni comunque passa tutto, anche senza terapia alcuna. Buonasera 

Scritto da Dott. Bruno Pacilio
Pontecorvo (FR)