Domanda di Ortognatodonzia

Risposte pubblicate: 12

Soffro da diverso tempo di sensazioni di sbandamento...

Scritto da ALESSIO / Pubblicato il
Gentili dottori, prima di passare al quesito, voglio farmi i miei complimenti per il servizio che offrite!!! Veniamo a me....soffro da diverso tempo di sensazioni di sbandamento, non sono delle vere e proprie vertigini, ma un senso di instabilità  posturale. Ho effettuato tutte le visite del caso con i vari specialisti, ho fatto diversi esami ma il problema continua a presentarsi. Ho i muscoli dei trapezi e degli scaleni sempre contratti e la mattina mi sveglio con dolore ai denti incisivi superiori ed inferiori ed inoltre ho i muscoli facciali sempre tesi. Ieri sono stato dall'ennesimo odontoiatra il quale mi ha un po' spiazzato...Nel senso che secondo lui questa sintomatologia è dovuta certamente ad una dislocazione dell'atlante pertanto mi ha consigliato di togliere i 4 denti del giudizio e successivamente applicare un bite oppure procedere con l'ortodonzia. Un altro gnatologo mi ha diagnosticato una sindrome miofasciale sostenuta da triggers point situati negli sternocleidomastoidei, trapezi e pterigoideo interno sx. Non so a chi credere e come procedere...Secondo voi la dislocazione dell'atlente dovuta a qualche trauma ( gioco a calcio da 20 anni, ne ho 27) e quindi la soluzione che mi ha prospettato può essere valida??? Un saluto Grazie
Caro Alessio, non sarebbe professionalmente corretto dare una risposta corretta senza conoscere il tuo caso clinico con esami obiettivi e strumentali. Ti consiglio di affidarti con fiducia ai consigli di uno gnatologo che ti esprima fiducia. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Caro Signor Alessio i sintomi che ha possono essere dovuti a tante patologie tra cui in ordine: apparato cocleare, orecchio interno, cervelletto, sistema nervoso centrale, postura, malocclusioni, una infinità di patologie anche serie sistemiche. Si faccia visitare da un Medico Specialista in Medicina Interna e poi da un Dentista gnatologo. Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Caro sig.Alessio, il senso di sbandamento simile alla vertigine, ma senza una reale perdita di equilibrio,viene definito nella letteratura anglosassone come ''Dizness '' ed è essenzialmente dovuto a fenomeni muscolari contratturali dei muscoli posturali del capo e della mandibola per lo più causati od evocati da una malposizione mandibolare. Tale sintomo si colloca nell'ambito di situazioni patologiche a chiara origine miofasciale che devono essere indagate e trattate sotto un profilo funzionale con l'ausilio di tests diagnostici computerizzati (Kinesiografia, elettromiografia cranio mandibolare) al fine di ristabilire un corretto rapporto cranio-cervico-mandibolare e di evidenziare e correggere eventuali danni propriocettivi inerenti a stimoli ascendenti ( trapezio, sternocleidomastoideo,muscoli di pertinenza cervicale, etc.etc.) L'ipotesi di togliere i denti del giudizio e inserire un generico bite appare arcaica e poco risolutiva. Per ciò che riguarda una supposta dislocazione dell'atlante,tale fenomeno può essere presente teoricamente vista l'alterazione posturale,ma come è stata misurata? per ora solo una ipotesi suggestiva .
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)
Collaboratore di Dentisti Italia

Riterrei opportuno, se non gia' eseguita,consulenza psicologica. C'e' sicuramente una componente emozionale da stress prolungato da valutare.

Scritto da Dott. Massimo Del Bene
Pesaro (PU)

Gentile Signor Alessio, concordo con il Dott. Santomauro. Senza un esame clinico e non solo, per il suo caso abbastanza delicato, si rischia online di dare un consiglio terapeutico senza valore. Le sensazioni di sbandamento possono essere riferite anche ad altre problematiche per cui le sue sensazioni andrebbero valutate anche da altri specialisti. Informi il suo medico di base che spesso, erroneamente, non viene tenuto in considerazione. Buon pomeriggio

Scritto da Dott. Giancarlo Dettori
Sassari (SS)

Sig. Alessio i suoi apprezzamenti sono graditi e mi trova in perfetto accordo con la competente risposta del Dott. Lasagna.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Anche se non esclusivamente, le sensazioni che descrive possono essere giustificabili in persone che fanno molto sport in genere. La tensione muscolare, quando non individuata come sintomo di altre patologie come giustamente elencato dal dott. Petti, è più frequente in persone il cui la massa muscolare è più tonica, e per questo più facile a rilevarsi contratta autonomamente. Mi dispiace, ma va anche messo in chiaro che i denti potrebbero non centrare per nulla. Condivido in pieno il parere di chi individua come opportuna una adeguata analisi fatta con il medico di base, lo specialista di medicina interna, e forse alla fine anche lo gnatologo. Ponga anche che potrebbe non arrivare ad una remissione completa dei sintomi. Agire solo sui denti perchè dolgono alla mattina sarebbe un errore, e i colleghi che affermano che ci potrebbero essere spostamenti di vertebre o che individuano triggers nei muscoli lo fanno sulla base della loro esperienza e dei loro studi, e fidarsi di loro dipende solo da lei. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile sig. Alessio, togliere i denti del giudizio non pregiudica nulla, specie se a dentatura integra, così come mettere un byte di riposo, cordiali saluti

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia

Spesso l'estrazione dei denti del giudizio risolve in modo sorprendente casi come il suo. Infatti è estremamente difficile che i denti del giudizio siano davvero in un rapporto occlusale perfetto (solo il 5% della popolazione italiana li ha in ordine) e se ci sono contatti anomali, questi possono generare disturbi craniomandibolari, fra i quali si annovera anche la vertigine. Poi ci saranno con tutta probabilità anche guai a livello parodontale-gengivale che consigliano comunque l'estrazione degli ottavi, per evitare danni ai settimi etc. Quindi, danni non se ne fanno e anzi sarà probabilmente utile. Altri elementi non ce ne possono essere in una risposta a distanza-web. Forse qualcosa in più se ci mandasse una scansione della rx OPT. Se poi serve anche un byte o no, questo è davvero difficile da capire così..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Al di la della visita gnatologica ha operato test posturali quali la marcia sul posto ad occhi chiusi (fukuda) o degli indici (de cyon) o degli intrarotatori? solo tramite questi è possibile farsi un'idea sul fatto che la bocca sia responsabile della sintomatologia o se ci siano cause concomitanti. Sino a quel momento può anche provare un bite ma non altre terapie odontoiatriche che sono irreversibili.

Scritto da Dott. Massimiliano Trubiani
Roma (RM)