Domanda di Ortognatodonzia

Risposte pubblicate: 10

SEGUITO ALLA DOMANDA: Ho 36 anni e sono una seconda classe scheletrica.

Scritto da Annarita / Pubblicato il

Cari Dottori, ho 37 anni, sono qui nuovamente a scrivervi, questa volta allegando il telecranio, per avere un elemento in più di valutazione rispetto alla mia situazione già prospettata circa un anno fa'. Infatti per il il mio aspetto protruso, per la mia occlusione di seconda classe, dopo trattamento ortodontico mobile e poi fisso, previa estrazione dei premolari arcata superiore, un medico di voi, gentilmente in questo spazio dedicato ai pazienti mi consigliava, prima della chirurgia maxillofacciale, che era la strada che avevo avuto intenzione di intraprendere, un trattamento con apparecchiatura cosiddetta ortopedica che poteva essere stata utile a modificare un profilo osseo anche di seconda classe. Pertanto mi sono rivolta ad un' ospedale odontoiatrico a Roma, che non solo non mi ha saputo o voluto dare nessuna indicazione rispetto al trattamento di cui sopra, ma altresi' ha affermato che il mio problema non andava affrontato per la mandibola superiore, bensi' per quella inferiore, che a loro dire si dovrebbe intervenire spostandola in avanti tramite chirurgia cosi' da rendere il mio profilo più armonioso. A Quest'ultimo intervento dovrei prestare la massima attenzione con chi farlo senno'da seconda classe scheletrica rischierei di finire in terza. E' INUTILE sottolineare il mio sconcerto, in quanto immagino già trapeli. La mia domanda e': mi potreste aiutare a capire ma soprattutto sapere come potrei fare per conoscere un ospedale o studio in Roma, per entrare a contatto con seri e scrupolosi professionisti appassionati del loro lavoro vostri colleghi, che invece mi possono aiutare per il mio problema? Nello specifico, dando un' occhiata alle rx esisterebbe per me la possibilità di un ulteriore trattamento con questa apparecchiatura ortopedica, seguita da un ortognatodontista per modificare seriamente un profilo osseo di seconda classe anche in eta' adulta? Ringrazio anticipatamente per la pazienza e professionalità. Distinti Saluti.

 

Precedente:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/chirurgia/2453_ho-36-anni-e-sono-una-seconda-classe-scheletrica.html

Alla sua età la chirurgia è indispensabile anche se associata all'ortodonzia, la poca risoluzione della lastra non permette di essere precisi nelle risposte in quanto sarebbe necessario eseguire un tracciato cefalometrico, per ben individuare dov'è il problema e quindi progettare il trattamento successivo che sicuramente dei colleghi specialisti in ortodonzia o comunque esperti in ortodonzia sono in grado di proporre senta anche un parere presso il reparto di ortodonzia delle cliniche della città di Roma, cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Rita, avendo già estratto i primi premolari superiori ed avendo portato l'ortodonzia fissa per correggere la sua seconda classe non ravviso l'opportunità di ricorrere alla chirurgia per avanzare la mandibola. Si rivolga ad un collega esperto in ortognatodonzia. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Sottolineo che la lastra non è di buona qualità tale da poter valutare il profilo dei tessuti molli... essenziale per la valutazione chirurgica. A vedere dalla teleradiografia lei presenta una seconda classe scheletrica, con un compenso anteriore. Non ha più overjet (spazio tra le arcate superiore ed inferiore) ed i canini sembrano essere in I classe. Per risolvere il suo problema bisognerebbe tornare ortodonticamente indietro... è necessario creare nuovamente lo spazio tra le arcate di modo che questo possa essere corretto chirurgicamente... Valutando la sua lastra in prospettiva chirurgica sembrerebbe possibile ricreare questo spazio correggendo l'errata esoinclinazione (inclinazione in avanti) degli incisivi inferiori... Per ottenere questo risulta necessaria l'estrazione inferiore per eliminare il compenso ortodontico che è già stato ottenuto nella sua bocca. Le allego una foto di chirurgia ortognatica di un caso di seconda classe (prima e dopo) noti lo spazio presente tra l'arcata superiore ed inferiore. Rimango a disposizione per ulteriori chiarimenti Le consiglio di rivolgersi ad un ortodontista esperto. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Francesco Fusaro
Torino (TO)
AOSTA (AO)

Gentile Sig.ra Annarita, dalla lastra sembra che in ogni caso si è cercato di compensare la sua seconda classe. Effettivamente bisognerebbe con una ortodonzia fissa ritornare ad una situazione adatta per poter effettuare la chirurgia. Posso suggerirle di non fotografare le lastre con il flash. Per poter mandare foto di rx con migliore dettaglio bisognerebbe fotografarla appoggiandole ad una finestra in una giornata soleggia puntando verso un bel cielo celeste, ovviamente non puntando verso il sole. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Annarita, le ho già spiegato abbondantemente tutto nella mia risposta del lontano 14-03-2010 ! Provo a sciverle i nomi dei centri e dei chirurghi più noti (almeno a me, è ovvio che ce ne sono tanti altri ma ora non mi sovvengono in mente e quindi mi scuso con loro). A Verona c'è un ottimo centro di Chirurgia Ortopedica Maxillo Facciale Universitaria Diretta dal Prof Nocini Clinica Odontoiatrica Università degli Studi - Policlinico Borgo Roma Via delle Menegone - 37134 Verona Tel. 045-581212-8074251 - Fax 045-8202142. Può sentire anche un consulto dal Prof. Gotte che però esercita solo privatamente, Abitazione: Via Monte Baldo, 2 - 37124 Verona - Tel. 045-917363 con cui in passato ho collaborato moltissimo e che potrà forse aiutarla Le do anche l'indirizzo del reparto di chirurgia maxillo facciale e stomatologia dell'Ospedale Civile Maggiore di Verona Borgo Trento di Verona I cui recapiti sono : Prof. Clemente Baldin Tel. 045 8122470 Fax. 045 8122471. Questi dati risalgono al 2009. Ora potrebbero essere cambiati. Ma i centri sono comunque entrambi al top in Italia. Le auguro ogni bene, mi creda , le sono vicino. Mi faccia sapere!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Mah, bisogna fare uno studio più approfondito. Dalla foto non si può fare granchè. Confermo la risposta precedente. Saluti

Scritto da Dott. Orazio Maximilian Bennici
Catania (CT)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Annarita, pur non potendo eseguira una cefalometria, si vede chiaramente che lei è una biprotrusa. Tale tipologia è oggidì molto ambita e caratteristica di molte attrici americane molto di moda. Non può più, ne deve, fare della chirurgia. Il suo ortodontista ha fatto quello che doveva fare e con l'estrazione dei primi premolari superiori ha sistemato soprattutto la funzione. Non conosco i particolari della sua dentatura e non posso definire quanto si possa ancora fare. Si faccia vedere a Roma dal sottoscritto, se le va ed in tal senso prenda un appuntamento. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Annarita, sfrutti l'occasione proposta dal collega Spagnoli, sicuramente le potrà dare delle chiare risposte da vero esperto, appassionato della materia.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Annarita, per poter rispondere alla sua domanda occorrerebbe fare una visita accurata accompagnata eventualmente da esami radiografici mirati che lei può fare in modo del tutto gratuito e senza impegno presso il mio ambulatorio di Roma. Cordiali saluti. Dott. Alessandro Gentile

Scritto da Dott. Alessandro Gentile
Tivoli (RM)

Cara Annarita basta vedere l'età per sapere che gli apparecchi ortopedici senza chirurgia non funzionano. Dovrebbe fare un trattamento ortodontico di preparazione alla chirurgia seguito da un trattamento chirurgico di correzione. Secondo me converrebbe che andasse da Chiapasco a Milano, distinti saluti

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)